Manfredonia
E' quanto segnalano i referenti dell'Associazione di volontariato 'Noi Manfredonia'

“Circolazione autoarticolati nell’ex Cava: e il divieto delle ordinanze?”

Dell'accaduto sono stati informati gli operatori del Comando di polizia municipale di Manfredonia ed i militari del Corpo Forestale dello Stato


Di:

Manfredonia. “CIRCOLAZIONE di autoarticolati provenienti dall’esterno stamani, 19 ottobre 2015, all’interno della ex cava Foglia di Manfredonia”. E’ quanto segnalano i referenti dell’Associazione di volontariato ‘Noi Manfredonia’, nata per la tutela dei diritti dei nuovi comparti edificatori (CA1-2-4-5-9). I fatti contrasterebbero “con quanto previsto dalle ordinanze sindacali 21 e 37 del 2015″. “Testimoniati almeno 4 viaggi”. Dell’accaduto sono stati informati gli operatori del Comando di polizia municipale di Manfredonia ed i militari del Corpo Forestale dello Stato.

FOCUS ORDINANZA SINDACALE (PUBBLICATA SU STATO QUOTIDIANO IL 07.10.2015). Causa “motivi di tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana“, con recente atto il sindaco di Manfredonia ha ordinato il “divieto agli autoarticolati, ecc., carichi di inerti provenienti da altri siti” di “accesso alla ex Cava Foglia sita in S.S. 89 Km. 167 — Località Siponto — Manfredonia”. L’ordinanza sindacale è entrata in vigore dalla sua pubblicazione all’Albo Pretorio.

Come indicato nell’atto, ”con Deliberazione del Consiglio comunale di Manfredonia n. 4 del 17 marzo 2015 è stata condivisa la proposta progettuale in variante per la “messa in sicurezza recupero ambientale e riqualificazione urbana della ex Cava Foglia”, che prevede tra l’altro, anche la immediata sospensione dell’attività di coltivazione da parte della soc. CAVE FOGLIA srl, con sede in S.S. 89 Km. 167 — Località Siponto —Manfredonia; dopo un periodo di sospensione dell’attività della cava sono pervenute altre proteste, da parte dei residenti dei limitrofi comparti edificatori, dovute alla ripresa dell’attività di trasformazione, con emissione di notevoli quantità di polveri, per l’arrivo in cava, dall’esterno, di camion carichi di inerti da trasformare; pertanto, stante la necessità di inibire l’attività di trasformazione di inerti provenienti da altri siti a mezzo di autoarticolati, ecc., al fine di prevenire situazioni di pericolo per la sicurezza pubblica e privata, nonché problemi igienico-sanitari, ritiene necessario inibire nuovamente agli autoarticolati, ecc., l’accesso alla ex Cava Foglia”.

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano@riproduzioneriservata

“Circolazione autoarticolati nell’ex Cava: e il divieto delle ordinanze?” ultima modifica: 2015-10-19T09:41:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • svolta

    Anarchia generalizzata…. quando i controlli si sa che non funzionano, chi interessato sa di avere “cave e campo libero e non solo”…..


  • pino83

    Vi avevo avvisato riparte tutto …..


  • Teo

    Ma se settimana scorsa di notte si sentivano bene dei rumori provenire dalla cava tipo macinatura
    Di che parliamo
    Qui ognuno fa ciò che vuole


  • francesco

    Bisognerebbe organizzare dei blocchi stradali per impedire l’accesso a questi signori,e chiamassero i carabinieri :così poi si vedrà chi ha più diritti,loro a passare o noi a non ammalarci.


  • svolta

    Chi di competenza sa come Interdire l’accesso…. l’ha fatto per altre situazioni dove solitamente si sversavano rifiuti ed inerti vari….. massi di pietra all’ingresso…. facile no ! Volere e potere….. ma il potere vuole ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This