Capitanata
Lettera inviata al giornale

Ingegnere Bianchi: “Su rifiuti in località Tre Fossi solo menzogne”

Per effetto del suddetto dispositivo è stato effettuato il dissequestro dell’area inquinata mediante il verbale di dissequestro e restituzione all’avente diritto


Di:

Foggia. INCHIESTA ‘Black Land’: attraverso una lettera, l’ingegnere Matteo Bianchi ha citato e pubblicato il dispositivo di sentenza del GIP/GUP del Tribunale di Bari R.G. n. 5741/14, RGNR n.7287/13 del 17 dicembre 2014 relativa al giudizio sull’inchiesta evidenziando come “Gli atti ufficiali che hanno caratterizzato l’intera indagine non” lo vedano “solamente estraneo, ma addirittura parte lesa, offesa e da risarcire: così come hanno riportato le autorità giudiziarie“.

Si fa riferimento a soggetti imputati, come si legge, «per aver sversato alcuni camion di immondizia indifferenziata in Apricena alla contrada “Tre Fossi”» su terreni di proprietà di una delle società riconducibili alla famiglia dell’ing. Bianchi «..condanna i suddetti imputati in solido tra loro al risarcimento dei danni cagionatia ciascuna delle costituite parti civili da liquidarsi in separato giudizio;al pagamento in favore (…) del comune di apricena (…) e della societa’ agricola castel pagano s.r.l. (gruppo bianchi),di una provvisionale liquidata in euro 20.000,00 per ciascuna di esse; condanna: alla rifusione delle spese processuali sostenute dalle costituite parti civili che si liquidano in complessivi euro 2.880,00..». Lo stesso Giudice ha ordinato «..a carico dei suddetti imputati il ripristino dello stato dell’ambiente..». Ha disposto «..immediata restituzione ai rispettivi aventi diritto dei soli beni immobili di seguito elencati eventualmente ancora in sequestro: area di proprietà della Società Agricola Castel Pagano S.R.L. sita in territorio del Comune di Apricena (sequestro del 05.05.2014)..».

Per effetto del suddetto dispositivo è stato effettuato il dissequestro dell’area inquinata mediante il verbale di dissequestro e restituzione all’avente diritto; anche questo è allegato in copia integrale e fedele e recita: «..l’8 maggio 2015 alle ore 13:30 negli uffici del Comando della stazione dei Carabinieri di Apricena,il sottoufficiale di P.G. DA ATTO COL PRESENTE VERBALE DI AVER PROCEDUTO AL DISSEQUESTRO E RESTITUZIONE DI TUTTA L’AREA DI CAVA UBICATA IN APRICENA,LOCALITA’ TRE FOSSI-SAN SABINO,CENSITA AL CATASTO AL F.10 P.lla 228 DI PROPRIETA’ DELLA SOCIETA’ AGRICOLA CASTEL PAGANO S.R.L..»

Redazione Stato Quotidiano

Ingegnere Bianchi: “Su rifiuti in località Tre Fossi solo menzogne” ultima modifica: 2015-10-19T15:25:04+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This