Manfredonia
Nota stampa

N.Giandolfi: “Energas, siamo ancora nella palude”

"Chi ha orecchi per intendere intenda, perchè noi siamo convinti che "il dardo scoccato non ritorna indietro" e che la macchina non si fermerà nella prossima riunione del 22/10/2015 presso il MINISTERO ALL'AMBIENTE A ROMA"


Di:

Manfredonia. ”La scarsa pubblicità degli atti approvati dalla pubblica amministrazione (..) pone in seria difficoltà lo stesso Sindaco e la giunta,perchè non riescono ad informare i cittadini, nemmeno sui provvedimenti più importanti licenziati. L’ultimo in ordine di tempo (diritto di critica autore messaggio,ndr) l’approvazione della delibera di C.C. nella seduta del 17/09/2015 con la quale tutti i consiglieri presenti, quasi alla unanimità, hanno espresso la netta opposizione all’insediamento dell’impianto di G.P.L. (ENERGAS) in località “SPIRITICCHIO”.

Al contrario, però, nel contempo non si può sottacere su alcune osservazioni in ordine ad una eventuale richiesta di danni procurati alla stessa società dette in altre occasioni, ripetute nella suddetta seduta e da noi “CRISTIANI UNITI”, per amore di verità, denunciate in una nota già precedentemente pubblicata sulla Gazzetta di Capitanata. (….) noi “CRISTIANI UNITI” invitiamo tutta la cittadinanza a non abbassare la guardia, perchè non è escluso la presenza in loco di una regia occulta che sa muovere i fili in direzione opposta a quella approvata e che, attraverso la ” VIA LATTEA”, possa fare realizzare il sogno dell’Energas, additando il tutto a fattori esogeni il cambio di rotta. Chi ha orecchi per intendere intenda, perchè noi siamo convinti che “il dardo scoccato non ritorna indietro” e che la macchina non si fermerà nella prossima riunione del 22/10/2015 presso il MINISTERO ALL’AMBIENTE A ROMA”.

(messaggio, 19 ottobre 2015)

Redazione Stato Quotidiano@ riproduzioneriservata

N.Giandolfi: “Energas, siamo ancora nella palude” ultima modifica: 2015-10-19T22:46:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
21

Commenti


  • Antonella

    Questo confermerebbe la tesi che tutto potrebbe essere gia deciso, quindi l’incontro del 22 al mise è solo una proforma, ora la domanda è
    CHi è che attraverso la via lattea muove le fila di tutta la vicenda?


  • Antonello Scarlatella

    Giusta analisi dell’ amico Nunzio Giandolfi.
    Che ci sia una regia occulta e’ ovvio.
    Gli stessi partiti politici, dapprima in accordo con il centro di stoccaggio ora al fine di non rischiare di diventare impopolari ed essere presi a calci nel culo dalla cittadinanza sono contro.
    Chissà se gli stessi partiti politici non stanno facendo pressione sul Mise al fine di dare parere positivo ad Energas. In questo modo la loro faccia e’ salva, la loro popolarita’ pure, la giustificazione sara’ quella che il mise ha deciso e l’impianto sara’ realizzato.
    D’altronde non dimentichiamo che la giunta regionale si e’ riunita in fretta ed in furia un paio di giorni prima delle elezioni per approvare un atto importante a favore di Energas. Fosse stato per una calamita’ naturale non sarebbe accaduto.
    I partiti fanno business poco gli interessa di territorio e popolo.


  • Cittadino elettore

    Anche i bambini l’hanno capito, a questo punto solo delle mobilitazioni generali cittadini possono inficiare i loro disegni. Loro lo sanno e temono proprio questo. Se la popolazione lotta, si può ancora fermare. Tenete presente che hanno perso già il 50% del consenso e alle prossime politiche anche per via di questa bomba che ci vogliono collacare, potrebbero essere travolti tutti! La città è sdegnata per i loro atteggiamenti! Mi meraviglio come il 22 si avvicini e tutte le forze politiche non organizzino una grande manifestazione popolare di protesta con i comitati e quant’altri.


  • gas..Dotto

    E che ci vuole la famosa zingara per capire chi è?……………Purtroppo abbiamo votato ….. ……..questa è la “democrazia” !??


  • Uno che vi aveva avvertito.

    Tutto come da copione.
    CRISTIANI UNITI se volete informare la popolazione, parlate chiaro e dite i fatti come stanno e chi stà facendo il doppio gioco.
    Questo film è già stato raccontato da prima delle elezioni quando tutto ad un tratto la politica di maggioranza si è detta contraria all’ENERGAS dopo che per oltre 10 anni ne ha favorito l’insediamento.
    Troppi interessi personali e di partito.
    Il popolo è “fesso “…. e così siamo trattati.


  • svolta

    Come volevasi dimostrare sin dall’inizio, da quando è venuta a galla la faccenda.
    Si è sempre sospettato che ci sono dei burattinai che tirano i fili affinchè tale sciagurato progetto si realizzi. La definizione di “Via Lattea” mi fa intendere che è la similitudine della via del foraggiamento/allattamento di chi si è messo a disposizione dell’Energas, che come detto ha molti mezzi di persuasione nei confronti di ben precise persone che possono “aiutare” la realizzazione del Mostro….
    …. credo nel rispetto della legge e nelle istituzioni, molto meno negli uomini che la devono applicare. Sarà, forse, un controsenso…. ma non posso dire che è tutto uno schifo…. altrimenti rinnegherei anche la mia appartenenza a questa nostra Italia, libera, democratica e repubblicana, che ogni tanto arresta e mette sotto inchiesta personaggi pubblici collusi e corrotti. W l’Italia onesta.


  • Valerio La Penna

    Regia occulta????

    Via lattea?

    Se questo Nunzio Giandolfi sa qualcosa, allora deve parlare chiaramente, deve fare i nomi.
    Altrimenti le sue restano sciocchezze senza senso.
    Se poi vogliamo fare discorsi popolare e retorici, allora possiamo anche divertirci…

    ————————————
    Anni fa le fiabe iniziavano con “C’era una volta…”.
    Oggi sappiamo che iniziano tutte con “Se sarò eletto…”

    Gli uomini politici sono uguali dappertutto. Promettono di costruire un ponte anche dove non c’è un fiume.

    I pessimi funzionari politici sono eletti dai bravi cittadini che non votano.

    La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomiglia molto alla prima.

    Le promesse, in politica, si possono anche non mantenere, ma bisogna saperle fare.

    Un politico non deve farsi illusioni, ma deve essere in grado di crearne.
    ——————————-


  • Il Sindaco Riccardi dovrebbe dimettersi come Marino a Roma

    Ormai, dopo l’abbandono della sua maggioranza da parte dei Cristiani Uniti, Sinistra Unita per il Lavoro e Lista Civica Noi e Voi (a proposito, su Stato Quotidiano non ho letto nessun articolo dedicato alla vicenda, come mai?), che insieme hanno sommato un numero di voti pari al 7%, e l’allontanamento dalle posizioni di Riccardi anche del partito dell’Unione di Centro (con voti pari al 9%), il sindaco Riccardi può contare, adesso, solo sul sostegno di partiti che insieme hanno raccolto appena il 54%. Se a questa percentuale sottraiamo il gran consenso riportato da un consigliere comunale eletto nella stessa lista del sindaco Riccardi (il Bello Viene Ora) che, stando a voci di corridoio, starebbe per lasciare quella lista per aderire a formazioni oggi collocate all’opposizione, è evidente come Riccardi stia attraversando forse il peggior momento di crisi del suo livello di rappresentanza e rappresentatività dentro e fuori le mura di palazzo San Domenico. A mio avviso, al di là degli attuali numeri della sua maggioranza all’interno dell’aula consiliare (ma per quanto ancora?!), il sindaco Riccardi avrebbe raggiunto ormai un indice di gradimento politico-sociale ben al di sotto della soglia del 45-46%, di cui dovrebbe prendere atto, valutando seriamnete l’opportunità di proseguire il suo mandato da Sindaco o meno… E se dovesse decidere di dimettersi, come fatto da Marino a Roma, non sbaglierebbe.

    La questione adesso è anche un’altra: ma perchè nessuno parla di tutto quanto sta accadendo all’interno della (ex) maggioranza che ha sostenuto Riccardi?!?!

    P.T.


  • SE VINCE L'ENERGAS SONO CAZZI LORO

    …PERCHE’ SI DEBBONO DIMETTERE A TUTTI I LIVELLI!!


  • menti raffinatissime

    Falcone li definitva cosi….ma chi sono……?


  • Porcilaia sipontina

    SE C’E’ QUALCUNO CHE HA GIOCATO E STA GIOCANDO SPORCO SULLA NOSTRA PELLE, —


  • No Gpl

    E la volontà del popolo sovrano non conta nulla Sig. Giandolfi? Il popolo privato della dovuta informazione non può fare nulla? Ma stiamo scherzando? Qui degli ignoti hanno tentato il colpo gobbo ma nella fuga gli è scoppiata un gomma. Che facciamo aiutiamo a sostiturla? Puntavano sul torpore della popolazione e sulla consolidatà omertà complice politica..purtroppo per loro qualcosa è cambiato! Se i partiti e i comitati titubano anch’essi saranno complici, loro malgrado di questo progetto! Il ferro si batte quando è caldo! Manifestare, manifestare, manifestare prima del 22 ottobre e a oltranza!


  • Gino5st

    Noi abbiamo intuito da un bel po’ che c’è qualcuno tra i capi che sembrerebbe fare il doppio gioco
    E chiediamo ancora una volta ma quando i dirigenti di Energas arrivano a Manfredonia con chi parlano? Chi sono i loro referenti?
    Partiamo da queste domande per capire chi si trova dietro questa oscura regia, abbiamo anche notato l’articolo del giornalista Apollonio che “stranamente” sembrerebbe parlare a favore di energas
    Ci chiediamo perché ??


  • miocardio

    Parole buttate al vento…che ne può sapere Giandolfi? E poi quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba!


  • mattia

    cara redazione, conosco bene nunzio e come si esprime per essere stato nella sua segreteria di assessore.il fatto che il suo pensiero sia rimasto nella penna mi fa dubitare che abbia detto e non detto tutto quel che conosce.che sia molto allusivo quando scrive è risaputo,ma lui fa capire ai buon informati a chi si riferisce anche facendo ricorso a espressioni che sembrano non appartenere al tema trattato.così sono andato a rileggere il suo articolo riportato sulla gazzetta di capitanata del 9 settembre u.s. in cui è stato non solo molto più chiaro , ma addirittura faceva riferimento alla raccolta di circa 700 firme che metteva a disposizione del comitato pro-referendum,che fine ha fatto questo referendum,non doveva essere tenuto prima della riunione a roma del 22 ott. p.v. come chiedeva nunzio in modo da mettere di spalle al muro chi di dovere? perciò quando parla di regia occulta,a mjo avviso si rivolge a quei politici che , pur conoscendo i fatti, hanno taciuto e la VIA LATTEA è la valutazione di impatto ambientale del parco del gargano.


  • mattia

    P.S. LA VIA CON QUALE PARERE E’ ARRIVATA A ROMA?


  • nunzio Giandolfi

    Caro miocardio, quando scrivo io ci metto non solo la faccia ,ma mi sottoscrivo e mi assumo le mie responsabilità, al contrario di lei che si nasconde dietro un nome qualsiasi.Io all’uva ci sono arrivato e l’ho pure mangiata.Non so lei chi è, ma se ha qualcosa da dire , poichè ritengo che mi conosce, può anche venire a trovare e parlarmi personalmente.La saluto


  • Iole

    Il sig. Giandolfi scopre l’acqua fresca e con molto ritardo quello che andiamo dicendo da tempo e cioè che non crediamo alla buona fede di sindaco e dei suoi compagni perchè non dimentichiamo il silenzio alla città e le manovre sotterranee intessute in tutti questi anni con Energas. Ora occorre lottare con tutti i mezzi per far rimangiare a questi signori le promesse fatte e gli accordi presi. Manfredonia non può subire altri sfregi a quelli già subiti sia per la salute fisica sia per quella psicologica. Non ce lo possiamo consentire, c’è un limite alla sopportazione delle paure. ne abbiamo vissute già troppe con l’Enichem che ci ha costretti a fuggire dalle nostre case troppe volte per poter dimenticare.


  • Antonella

    Grazie al sig. Giandolfi e alla sua segretaria ora è chiaro che chi era a favore prima, lo è sempre stato pur affermando di fare di tutto in suo potere per scongiurare l’installazione energas…


  • Silvio Pastore

    @Nunzio Giandolfi
    @Antonella

    Regia occulta, congiunzioni astrali, via lattea, chi lo era prima e chi lo è adesso…

    Ma di che cavolo state parlando.

    di Tom e Jerry?

    Finchè non fate lo straccio di un nome, le vostre parole sono utili come una forchetta per bere il brodo.


  • svolta

    Gli amici ..incominciano a personificarsi….. anche se si aveva già sentore….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This