Cronaca
Coinvolte anche aziende del Foggiano

Araba Fenice: altri 11 indagati e 5 aziende sotto i riflettori


Di:

Brindisi. Altri undici indagati e cinque aziende sottoposte a controllo nell’inchiesta sulle polveri di carbone della centrale Enel di Cerano: i decreti con contestuali avvisi di garanzia sono stati eseguiti dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Taranto, sulla base delle conclusioni a cui è giunta il perito nominato dai pm della Dda di Lecce, titolari dell’inchiesta Araba Fenice sfociata a fine settembre con l’emissione di 31 avvisi di garanzia nei confronti di dirigenti del sito di Brindisi e della società Cementir di Taranto.

L’accusa
L’accusa ora come allora sostenuta dai pm è legata alla gestione di rifiuti non autorizzata e al traffico illecito degli stessi. Sono stati bloccati i residui delle ceneri di carbone del processo di combustione della centrale Enel in 37 cementifici, cinque dei quali si trovano in provincia di Lecce. Gli altri sono in Basilicata, Veneto e Abruzzo, stando a quanto si apprende. Scorte e giacenze sono state rinvenute dai finanzieri nei magazzini della Calcestruzzi spa sulla strada Lecce-Novoli; la Ciccarese Calcestruzzi a Copertino; la Colacem a Gatatina e il cementificio fratelli Coricciati sulla provinciale Martano-Caprarica.

La nota dell’Enel
“Enel Produzione apprende da notizie di stampa che nell’ambito dell’indagine sulla presunta pericolosità delle ceneri della centrale Federico II di Brindisi-Cerano si sarebbe provveduto a un sequestro presso diversi cementifici italiani. Le ceneri prodotte dalla Centrale Federico II sono oggi gestite secondo le prescrizioni impartite dal Giudice per le Indagini Preliminari di Lecce”.

FONTE, articolo completo BRINDISIREPORT.IT

16322_28.09.2017 – Operazione Araba Fenice – comunicato 28.09.2017

Araba Fenice: altri 11 indagati e 5 aziende sotto i riflettori ultima modifica: 2018-01-20T20:34:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This