ManfredoniaZapponeta
In località Rivoli

CP Manfredonia “Sequestro due serre a Zapponeta”

Violazioni in materia paesaggistica, ambientale e demaniale


Di:

Manfredonia, 20 gennaio 2018. Il Nucleo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto di Manfredonia, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Bari, a seguito di indagini espletate su area demaniale marittima, zona soggetta a vincolo paesaggistico, nonchè S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario) e Z.P.S. (Zona di Protezione Speciale), ricadente in località Rivoli nel Comune di Zapponeta, ha posto sotto sequestro preventivo, stamani, due moduli di serre rispettivamente di mq 735 e mq 712 circa, per un’area complessiva di mq 1650 circa.

Per acquisire e conservare integro il “ corpo di reato”, per evitare il pericolo che si potessero aggravare le conseguenze di esso e/o agevolare la commissione di altri reati e che lo stato dei luoghi si alterasse, si è proceduto a redigere apposita Comunicazione di Notizia di reato a carico di noti per violazioni in materia paesaggistica (Art. 181 D.Lgs 42/2004 – opere eseguite in assenza di autorizzazione Paesaggistica), ambientale (Art. 5, comma 8, DPR 357/97 successivamente modificato con DPR 120/2003 – opere eseguite in assenza di Valutazione di Incidenza Ambientale) e demaniale (Artt. 54-1161 del Codice della Navigazione.

La Capitaneria di Porto di Manfredonia continuerà la propria attività di vigilanza sul demanio marittimo e dell’ambiente marino tramite il monitoraggio costante dello stesso e dell’ambito costiero.

Redazione StatoQuotidiano.it

CP Manfredonia “Sequestro due serre a Zapponeta” ultima modifica: 2018-01-20T09:23:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Republic Banane

    La guardia costiera sequestra 2 serre per il pericolo che lo stato dei luoghi si alterasse,invece le costruzioni fatte in cemento armato sopra la spiaggia non altera lo stato dei luoghi. (???)


  • PUBLIC

    La capitaneria sequestra 2 serre per il pericolo che lo stato dei luoghi si alterasse,le costruzioni di cemento armato sopra la spiaggia non altera lo stato dei luoghi.(?)


  • cittadino

    Mettete in atto la ricognizione tramite i DRONI, si risparmia tempo e benzina ed è un ottimo deterrente.
    Ciò vale anche per l’abusivismo edilizio in generale, atteso che dall’alto è più facile controllare l’opera ed il contesto in cui si trova, senza dispendio di ricognizioni terrestri che possono sfuggire anche ai più attenti controllori…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This