CronacaFoggia
Siglato l’accordo con i rappresentanti della Regione Puglia, del Teatro Pubblico Pugliese, della Provincia di Foggia e della Società Promodaunia

Musei “Accordo in Prefettura a Foggia: salvi 29 posti di lavoro”

Si tratta di un risultato straordinario- affermano i segretari Generali Gianni Palma, Elio Dota e Leonardo Piacquaddio


Di:

Foggia. E’ stato firmato stamattina in Prefettura a Foggia, l”’accordo relativo alla continuità in servizio”, per i lavoratori impiegati nei servizi museali della provincia di Foggia. A dare la lieta notizia, sono le segreterie provinciali di Filcams CGIL, Fisascat Cisl, Uiltucs UIL, che stamane hanno siglato l’accordo con i rappresentanti della Regione Puglia, del Teatro Pubblico Pugliese, della Provincia di Foggia e della Società Promodaunia.

Si tratta di un risultato straordinario- affermano i segretari Generali Gianni Palma, Elio Dota e Leonardo Piacquaddio– che ci consente, attraverso l’applicazione della clausola sociale, di conservare i 29 posti di lavoro seriamente messi a rischio, e che oggi trovano la garanzia di prosecuzione dei rapporti di lavoro attraverso il ruolo attivo ed tempestivo, da parte della Regione Puglia.

A tale proposito- continuano i rappresentanti sindacali- ci pare doveroso ringraziare il Presidente della Regione Michele Emiliano, l’Assessore Regionale al Bilancio Raffaele Piemontese, nonché l’Assessore alla Cultura Loredana Capone, non solo per l’interessamento a questa difficile vertenza, ma anche per aver posto in essere i provvedimenti amministrativi utili alla tutela dei livelli occupazionali.

Con la firma di questo accordo, concludono Palma, Dota e Piacquaddio, poniamo le basi per un rilancio dell’intero settore in Capitanata, attraverso la conservazione dei posti di lavoro, e nel contempo, la valorizzazione e l’utilizzo di strutture museali ed attività culturali che faranno crescere ancora di più la città di Foggia e la Capitanata.

Musei “Accordo in Prefettura a Foggia: salvi 29 posti di lavoro” ultima modifica: 2018-01-20T12:57:04+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This