ManfredoniaVieste
"Fonti non ufficiali riferiscono che manterrà l’attuale assetto"

Zito “Salvo il punto di Primo soccorso a Vieste”

"Ci auguriamo, in primis, la stabilizzazione di tale decisione, tanto da non doverci tornare più sopra"


Di:

Vieste, 20 gennaio 2018. ”Apprendiamo con soddisfazione che la decisione della Regione Puglia, di concerto con alcuni sindaci garganici, compreso quello di Vieste, di trasformare alcuni Punti di Primo Soccorso in meri 118, anche a causa del nostro intervento come Movimento, è stata sospesa. Vogliamo sperare, tuttavia, che non si tratti di una semplice mossa elettorale. Fonti non ufficiali riferiscono che il Pronto Soccorso di Vieste manterrà l’attuale assetto, contro la ventilata proposta di smantellarlo entro il mese di gennaio.

Permangono tuttavia i seguenti problemi: l’eliambulanza ha ripreso la sua attività, ma soltanto nelle ore diurne; i servizi sanitari a disposizione del cittadino restano comunque limitati e, cosa più preoccupante, c’è a disposizione una sola ambulanza per una popolazione di quasi 15 000 abitanti, che l’estate raggiunge qualche milione di unità.

Per ciò stesso ci auguriamo, in primis, la stabilizzazione di tale decisione, tanto da non doverci tornare più sopra, trattandosi, sicuramente per Vieste, anche di comune ‘disagiato’, dunque di una soluzione suicida e assurda; in secondo luogo chiediamo almeno il raddoppiamento del servizio di ambulanza, poste le recenti emergenze che hanno causato disguidi e richieste a comuni vicini, come Peschici, determinando di fatto ritardi e pericoli oggettivi quando si tratti di casi estremi, che si vanno a sommare a pregresse carenze strutturali e di servizi, già motivo di disagio per la popolazione. Non escludiamo, in caso contrario, una manifestazione volta ad ottenere i suddetti benefici”.

Così la Responsabile Territoriale LEGA-NCS per Vieste e Nord Capitanata, Maria Lucia Zito

Zito “Salvo il punto di Primo soccorso a Vieste” ultima modifica: 2018-01-20T18:45:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Pin It on Pinterest

Share This