Edizione n° 5378

BALLON D'ESSAI

PRIMA DONNA // Lidya Colangelo: “Grazie San Severo, sono grata a tutti voi”
25 Giugno 2024 - ore  17:54

CALEMBOUR

FRODE // Cpr Milano: chiesto il processo per 2 persone e una società
25 Giugno 2024 - ore  17:18

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

‘Un bene per l’Italia e per l’Europa’, vademecum anticrisi Cdo

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
20 Febbraio 2013
Eventi // Foggia //

CDO (Ph: RC)
Foggia – SI è tenuto nella Sala Azzurra della Camera di Commercio di Foggia, l’incontro di presentazione del documento ‘Un bene per l’Italia e per l’Europa’, redatto dalla Compagnia delle Opere. In un momento economico, sociale e culturale particolarmente difficile, è evidente che le imminenti elezioni politiche rappresentino per i cittadini un ulteriore elemento di smarrimento. E’ proprio la chiamata alle urne, quale grande sfida per il Sistema Paese – si legge nel documento della Compagnia delle Opere – che può trasformarsi in un’occasione per l’Italia per riprendere con vigore un cammino di costruzione e di bene. Il testo, snello ma non per questo privo di spunti di riflessione interessanti, delinea attraverso tre paragrafi la strada da imboccare e da seguire.

Innanzitutto da dove partire, da dove ricominciare per lasciarsi alle spalle questa triste congiuntura economica. La discussione sulle tematiche principali del documento, introdotta dal Presidente della Compagnia delle Opere Foggia Luigi Angelillis, ha visto gli interventi di Marco Piancone, Direttore dell’Anffas Onlus Torremaggiore, e dell’imprenditrice Saveria Pozzuto di Masseria Dauna, tutti concordi nel ritenere che è dalla formazione giovanile e dal conseguente inserimento occupazionale delle giovani generazioni che si deve prendere le mosse per ridare slancio al futuro. Consapevoli di quanto la politica sia sempre più autoreferenziale, poco radicata nella società e per nulla attenta alle esigenze del Paese, fatto di quelle stesse persone, famiglie, imprese ed opere sociali, che affrontando con coraggio e sacrificio la situazione attuale, chiedono a gran voce che i futuri leader politici si assumano le stesse responsabilità.

“E’ evidente la situazione di smarrimento e sfiducia che il nostro Paese e, soprattutto le giovani generazioni, stanno vivendo anche a causa di una classe politica che, negli ultimi anni, non è stata in grado di fornire le giuste risposte” ha esordito Luigi Angelillis, aprendo i lavori. Una sensibile riduzione della pressione fiscale per la famiglia, un sistema scolastico basato sul merito e sull’autonomia, la realizzazione di un’imprenditorialità aperta al mondo. Sono questi i punti saldi in cui si declina il programma tracciato dal documento della Compagnia delle Opere, quasi degli imperativi categorici per una classe politica da cui, soprattutto il mondo dell’impresa, pretende risposte chiare e decisive anche in vista di una ridefinizione dei rapporti tra banche ed imprese.

(A cura di Roberta Cavaliere)

Lascia un commento

In ogni paese c’è una orrenda casa moderna. L’ha progettata un geometra, figlio del sindaco. (Dino Risi)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.