ManfredoniaPoliticaStato prima
"L’ultimo Consiglio comunale ha infatti ricalcato quell’ultima cena ben nota a tutti"

Manfredonia. Sindaco Riccardi saluta “Buona vita a tutti.. “

"Ringrazio i tanti che hanno creduto in questa esperienza di governo e la partecipazione sentita ed emotiva alla mia vicenda personale"


Di:

”Gli ultimi avvenimenti non hanno potuto che farmi prendere atto dell’assenza delle condizioni politiche atte a consentirmi di continuare a svolgere con serenità un compito che avrebbe richiesto in una fase quanto mai delicata il massimo dell’impegno da parte di tutti. L’altro giorno, poi, si è consumato qualcosa di già visto e su cui politicamente non sono più disposto a soprassedere. E non poteva esserci giorno più indicato, visto che siamo nel periodo pasquale. L’ultimo Consiglio comunale ha infatti ricalcato quell’ultima cena ben nota a tutti, dove Giuda Iscariota è finalmente venuto allo scoperto.

“Giuda Iscariota è finalmente venuto allo scoperto”

Pertanto, essendo rimasto ben fermo sulla mia decisione, respingo al mittente ogni possibile tentativo di strumentalizzazione della mia persona e rifuggo da qualsiasi forma di vittimismo.
Le mie dimissioni sono state il frutto di un meditato ed approfondito ragionamento personale e politico. Ho sempre pensato che avrei fatto un passo indietro nel momento in cui mi fossi reso conto che la mia visione politica non fosse stata più coerente con il resto della compagine amministrativa.

Il quadro politico che si è determinato ha annullato ogni mio possibile ulteriore sforzo finalizzato ad avviare un’azione corale e determinata che potesse affrontare, con i necessari tempi rapidi, il piano di riequilibrio pluriennale approvato in Consiglio per evitare il dissesto del Comune di Manfredonia.

Il mio intento era restituire certezze alla città, garantendo i creditori dell’Ente, evitando ricadute penalizzanti sui servizi ai cittadini, puntando a limitare per il futuro la pressione tributaria che la dichiarazione di dissesto rende inevitabile nella sua portata massima, come dimostrato dalle drammatiche esperienze dei molteplici Comuni che in tutto il territorio nazionale sono incorsi in tale nefasto epilogo amministrativo. È noto infatti come dalla data della deliberazione di dissesto e sino all’approvazione del rendiconto i debiti insoluti a tale data e le somme dovute per anticipazioni di cassa già erogate non producono più interessi né sono soggetti a rivalutazione monetaria. Uguale disciplina si applica ai crediti nei confronti dell’Ente, mentre sono congelate procedure esecutive e pignoramenti ai danni dell’Ente con grave danno per chi abbia offerto in suo favore prestazioni d’opera, forniture o servizi.

Il Comune che va in dissesto non può contrarre mutui e non può impegnare per ciascun intervento somme complessivamente superiori a quelle definitivamente previste nell’ultimo bilancio approvato. Per le imposte e le tasse locali, diverse dalla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, le aliquote e le tariffe di base vengono innalzate nella misura massima consentita per cinque anni.

ph raffaele salvemini

ESTERNO PALAZZO SAN DOMENICO, SEDE COMUNE DI MANFREDONIA – ph raffaele salvemini

Oltre alle responsabilità degli amministratori, quelle ricordate sono solo alcune delle conseguenze della dichiarazione di dissesto che non possono essere sottaciute e di cui la collettività si dovrà fare carico, unitamente ad una opposizione più preoccupata della demolizione dell’avversario politico che delle ricadute delle proprie scelte sui cittadini. Per quanto mi riguarda, non intendo partecipare oltre alla corsa per evidenziare e sottolineare responsabilità altrui. Ho speso ogni giorno di questa esperienza operando nel pieno e rigoroso rispetto delle prerogative che le norme di legge attribuiscono al ruolo politico e istituzionale dell’amministratore pubblico, mettendomi a totale disposizione della città.

QUESTA ESPERIENZA AMMINISTRATIVA VA CHIUSA CON UN’ANALISI PUNTUALE E DETTAGLIATA SU COME È PARTITA E COSA HA PRODOTTO IN TERMINI DI RISULTATI PER LA CITTÀ. ANALISI CHE MI RISERVERÒ DI FARE NEL MOMENTO IN CUI SARANNO DEFINITE LE MIE VICENDE PERSONALI E ALL’ESITO DELLA RELAZIONE DELLA COMMISSIONE DI ACCESSO.

Ringrazio i tanti che hanno creduto in questa esperienza di governo e la partecipazione sentita ed emotiva alla mia vicenda personale e, come diceva Euripide, “è nei momenti difficili che gli amici devono essere utili ai loro amici; quando la sorte è favorevole, che bisogno c’è di amici?”.

Fino al ventesimo giorno dopo le mie dimissioni, così come previsto dalla legge, non mi sono sottratto alla vita politica della città e ho continuato a svolgere il mio ruolo di sindaco con l’impegno di sempre e la determinazione necessaria.

Ora sono all’ultimo atto di un film che avrebbe meritato un epilogo diverso, ma va bene così.

Buona vita a tutti: ai cittadini, ai dirigenti, agli assessori e ai consiglieri comunali che mi hanno accompagnato in questa avventura, a tutti gli impiegati comunali che hanno lavorato sodo, agli amici veri e anche a quelli falsi (peggio per loro, tanto la ruota gira), alla mia famiglia che mi ha supportato e soprattutto ‘sopportato’ e ha subito con amore le mie assenze e le mie mancanze, agli estimatori, ai detrattori. A tutti, ma proprio a tutti.

E buona vita soprattutto alla mia amata Manfredonia. Nel mio cuore per sempre”.

(Nota stampa di Angelo Riccardi, Manfredonia 20 aprile 2019)

Manfredonia. Sindaco Riccardi saluta “Buona vita a tutti.. “ ultima modifica: 2019-04-20T10:30:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
36

Commenti


  • matteo

    ciaooo e non farti più vedere in città. Ci avete riempito di tasse e debiti. Rimarrà alla storia come il peggior amministratore di manfredonia


  • Antonello Scarlatella

    Ve ne renderete a breve conto cosa significa dissesto finanziario.
    Inoltre la città commissariata significherà il blocco delle attività tutte tranne quelle di recupero per fare cassa.
    Ve lo ricordate il Governo Monti? Bene Monti non era altro che un commissario travestito da premier …questo accadrà.
    Per giunta per molto molto tempo….molto di più di un anno.
    Onestamente in 52 anni non ho mai conosciuto popolo più folle del Sipontino.
    Probabilmente perché nella sua natura tutto gli è dovuto…
    Povera città.
    Ai giovani e meno giovani mi sento di dargli un consiglio…”fate presto le valige” perché il bello deve ancora venire…
    Poi chi si vuole illudere che le cose cambino ….faccia pure. Tanto questa città è piena di persone che mettono la testa sotto la sabbia come gli struzzi per far finta di non vedere….e nella speranza che le cose cambino.
    Si la speranza…e …..sperate.


  • ciro

    prima di andartene paga i debiti che hai fatto .


  • Gigi

    Di più non potevi fare,un disastro sotto tutti i punti di vista.
    VERGOGNATI,DOVEVI LASCIARE LA POLTRONA MOLTO TEMPO FA!


  • Ettore

    Buona vita? Dop ca c ha lasset ind a merd!! Mo li da nanz sparisc……


  • elettore

    Ci hai lasciato in un mare di immondizia paludi e debiti ciclopici e in un clima di anarchia totale per quanto riguarda la civiltà della cittadinanza. Non ti rivoterò mai più.


  • Angelo

    MBE TUTTO SOMMATO QUESTO È UN BEL REGALO DI PASQUA!!!


  • Leo

    Che paies di leoni da tastiera poi nel momento delle proteste spariscono auguri a voi che siete rimasti meno male che 5 anni fa sono andato via…. auguri sindaco che la vita ti sorride sempre evti porti il meglio dopo che ti sei speso per 25 anni per un paese di sciagurati


  • Cristiano

    Caro Angelo non ti preoccupare: sai che fine ha fatto Giuda per trenta denari…


  • Giorgio

    I stopd e i sciacallett alla riscossa. Merdacce non di più.


  • Uno di Voi

    Un atto che potevi fare già nel lontano 2014, quando negavi tutti i problemi di Manfredonia e della tua bella compagnia.

    Siete momentaneamente implosi, sciolti, annichiliti, evaporizzati e con grande immaturità e incoscienza non avete seminato nulla, avete solo raccolto, non avete lasciato nulla, anche le ciammaruchelle ve le siete mangiate, ed ora rimane l’assolato deserto creato solo da voi e i vostri dirimpettai del cosiddetto centrodestra manfredoniano, il tutto dopo oltre 25 anni ininterrotti di questo vostro modo di fare.

    Benvenuto commissario e buon lavoro, fa che metà della popolazione che non ha mai pagato nulla, cominci a pagare qualcosina !!!!

    Comunque, niente panico, i cittadini sono circondati e circoncisi, alle prossime elezioni amministrative vincerete sempre voi del pd……prevedibile come il sole dopo un temporale estivo!!


  • il parigino

    mo viene il bello.con Marasco Sindaco e Magno Vice sindaco. il primo un -il secondo un -che nn sà manco dove abita, poveri noi. a tutti quelli che esultano per la caduta dell’unico grande Uomo che la città di Manfredobia ha avuto…dico solo che sono degli ignoranti e degli irresponsabili.ne vedremo delle belle. è.quando le lacrime saranno tante vi verrò a sputare in faccia ad uno a uno.


  • Anno XIX era Riccampo

    Tutto ebbe inizio, tutto fini. Finirà tra beve anche per gli altri compagni di viaggio.
    C’est la vie..


  • LORENZO

    IL TEMPO E’ SEMPRE IL MIGLIOR GIUDICE,DOPO ANNI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO CI SI ACCORGE CHE IL FUTURO E’ FUGGITO.
    IL FUTURO CI SARA’ ANCHE PER I MANFREDONIANI,BISOGNA ASPETTARE COME ABBIAMO ASPETTATO PER QUESTI LUNGHI 25 ANNI.
    IL FATTORE M AVEVA ILLUSO CHI CAMMINAVA CON GLI OCCHI CHIUSI,INVECE I DANNI ERANO DAVANTI A TUTTI,MERCATO ITTICO,CONTRATTO D’ARIA(!!!!!) PER I CITTADINI (500 MILIONI DI EURO PER CREARE DISOCCUPAZIONE E DISTRUZIONE DI UN TERRITORIO),MA DOVE SONO FINITI?,STRUTTURE SPORTIVE (????????),STRADE DISASTRATE,ED INFINE IL GLORIOSO SAN CAMILLO CHE DA ANNI SI AVVIA AD UNA MORTE ANNUNCIATA.
    “IO AMO MANFREDONIA”,TUTTI IN QUESTI ANNI HANNO USATO QUESTA FRASE,E TUTTI HANNO TRADITO LA LORO AMATA.

  • FINALMENTE……..CI HAI PROVATO FINO ALLA FINE…..VERGOGNATI…CI HAI LASCIATO NELLA M……CHE CORAGGIO!!!!


  • Lino realista

    Egregio. Sig. Scarlatella, o lei gustava la stessa nutella oppure ignora completamente i veri danni che per incompetenza hanno ridotto il nostro paese. Non solo il sindaco ma tutti coloro che hanno OCCUPATO la poltrona nei consigli comunali.


  • cittadino

    Pasqua = Passaggio. Ben venuta e finalmente ben andato….
    Di peggio non potrà succedere e se succederà sarà sempre per come è stata amministrata la nostra amata cittadina.
    Speriamo che un estraneo faccia meglio di un manfredoniano, così detto doc….


  • Cettino

    Un auspicio al mio grande e valente collega


  • cettino

    un auspicio di ottimo futuro a mio collega valente, brillante e volenteroso.


  • il parigino

    che popolo di ignoranti, è proprio vero fai cento cose buone e una cattiva è subito ci si dimentica dell’ottimo lavoro fatto da Angelo Riccardi, provate a vedere 20 anni fà com’era la città, grazie a Riccardi la ns città è invidiata da tutta la provincia, provate ad andare a foggia s.Severo Cerignola ecc…andate andate. il popolo sceglie sempre.BARABBA.


  • Antonio

    Caro Angelo Riccardi la percentuale di commenti negativi in ogni articolo dove ci sei tu è lo specchio di cio che sei e siete stati.La tua toccante esperienza è stata molto toccante per te e per noi, in quanto hai toccato le tasche di tutto e tutti disintegrando un territorio e un intera popolazione. Per ora hai con le tue dimissioni hai dato giustizia al popolo, sperando che per il popolo arrivi anche la giustizia di stato. Una sola cosa hai detto è sarà veramente una realtà, un dato di fatto ed una certezza(BUONA VITA A TUTTI) senza di te sarà sicuramente cosi.


  • Antonello Scarlatella

    Lino senza nome la nutella se la spalmi sul culo.

    Ed io mi firmo…
    Antonello Scarlatella

  • Buona vita anche a te caro come la vita che hai lasciato a noi Manfredoniani di m________a e di debiti . Cosa dirti non vederti più e una grande gioia per non pensare i danni che hai causato alla nostra città hoooooooo


  • Poker Face

    Caro Antonello Scarlatella:
    1. Se il commissario sarà peggio del governo Monti.
    2. Se questa città è piena di persone che mettono la testa sotto la sabbia come gli struzzi per far finta di non vedere….e nella speranza che le cose cambino.
    3. Se ti senti di dire ai giovani e meno giovani …fate presto le valigie perché il bello deve ancora venire…

    Cosa aspetti ad andartene e portare via con te il tuo caro EX sindaco e magari qualche altro campione che per senso di responsabilità non voleva alzare il culo dalla poltrona?


  • Nut Ella Abusata

    Il problema non è il Commissario che farà pagare solo tasse … e che il Commissario ora vi mette il tappo sul barattolo della Nutella alla quale avete ingordamente attinto (tu, i tuoi amici e il sistema che hai ereditato e che hai contribuito a creare).
    Oltre a voi il Commissario fa paura a tutti i furbetti del quartierino che fino ad oggi non hanno pagato sapendo di avere le spalle coperte.

    I CITTADINI ONESTI NON HANNO NULLA DA TEMERE DALL’ARRIVO DEL COMMISSARIO.


  • ant

    farebbe bene a trovarsi un avvocato bravo in quanto amministratore ha responsabilità illimitata del dissesto comunale


  • Antonio Trotta

    …La mia domanda è sempre la stessa.
    Tutti date in testa al sindaco, alla giunta e ai consiglieri…
    In fin dei conti a questo signore chi l’ha votato?
    Angelo Riccardi ha preso 18.317 (Fonte http://www.repubblica.it/static/speciale/2015/elezioni/comunali/manfredonia.html),
    faccendo due conti.
    Il numero di Abitanti / Elettori era di 57.285 / 49.286.
    A votare è andato il 67,32% della popolazione.
    E di questo 67,32% Riccardi ha preso il 57,97%….
    Ergo che quanti parlano o non hanno avuti favori dal Sindaco Promettitore oppure sono quelli che non sono andati a votare. Per quanti hanno votato l’opposizione non avrebbe senso…
    Francamente non mi piace come politico, ha sempre calvacato l’onda del favore del popolo. Vi ha fatto passare l’Energas e sapete quante altre cose?
    Personalmente doveva essere meno flessibile e pensare alla crescita economica del territorio.
    Riccardi sa perfettamente che il turismo e tante altre fesserie non servono alla crescita del territorio.


  • stufo

    Commissario prefettizio!


  • elettore sipontino

    Volevo votare Pd o Forza Italia in quanto refrattorio a votare sia Salvini e il Movimento 5 stelle. Dopo aver letto l’intervento di Trotta mi sono ricreduto voterò il movimento 5 stelle e consigliero’ 5 stelle ad amici e parenti.


  • Pasquino

    Scarlatella tu credi ancora alle panzane del tuo caro sindaco. E’ sicuro che hai i paraocchi perché altrimenti ti rendevi conto che lui una porta aperta per se l’aveva lasciata. I calcoli erano già stati fatti. Approvato il bilancio il 19 ritirava le dimissioni. Qualcuno gli ha rotto le uova nel paniere. Non è un giuda quello che lo ha fatto, ma qualcuno che non ha avuto il suo contentino. Quando si va avanti col do ut des e’ facile cadere giù dalla torre. In tempo di vacche grasse tutto era possibile ma oggi non lo era più. Il terrorismo politico per il commissario e’ una panzana messa in atto per i polli. Anche il dissesto non porterà tutti quei danni dichiarati da lui e da te. Forse è la paura degli altarini che fa delirare . Che tu ci metti il nome non significa un bel niente in quanto potrebbe non essere reale. Te l’ho già scritto e te l’ho riscrivo che se vuoi andare scappa non ti fermerà nessuno. Il bene di Manfredonia lascialo ai manfredoniani di lungo corso. Chi verrà dopo farà molto meglio e bene. Ricorda che c’è sempre la possibilità di accettare l’incarico di sindaco con il beneficio d’inventario denunciando tutti i consiglieri comunali.


  • Giorgio

    PASQUINO grande IDIOTA.


  • Gianni Menassi

    Scommetto che il prossimo sindaco sarà un clone di Riccardi.
    Troppo clientelismo non si cancella facilmente.
    Povera Manfredonia, speriamo di rialzarci.


  • Immacolata Sottolano

    Solo il preciso e circonciso On. Bordo
    può salvare Manfredonia e il PD da questa catastrofe.
    #Bordosindaco.
    Cordialità


  • Merdionalista Convinto

    Il 25 Aprile oltre a festeggiare la liberazione d’Italia dovrà essere festeggiata anche la liberazione di Manfredonia. Si tratta, infatti,di una vera e propria liberazione cui ha contribuito anche il PD di Manfredonia che di fatto ha reso possibili le sue finte dimissioni irrevocabili solo grazie alla fuoriuscita dall’ultimo Consiglio Comunale dii un Consigliere Comunale del PD. Il Sig. Riccardi è stato un danno per Manfredonia non tanto per le sue incapacità amministrativi e personali (basta informarsi quale è stata la sua storia politica, ammesso che ne abbia avuta una) ancorché per tutti i cortigiani da lui scelti e/o protetti (assessori, dirigenti, capi uffici e impiegati vari) che lo coadiuvato nei suoi mandati e che si sono distinti solo per il blocco di qualsiasi iniziativa promossa da persone “non amiche”. Non credo lascierà rimpianti se non a questi ultimi che lo rimpiangeranno per poco visto che i servi sciocchi sono sempre pronti a vendersi al prossimo capo.
    Il Meridionalista Convinto


  • Pasquino

    GIORGIO grandissimo MENTECATTO. Non affibbiare ad altri quello che tu già sei. Dono di nascita con volontaria prosecuzione


  • Lorenzo

    Speriamo che dai controlli della commissione non esca niente di male.
    In fondo in questa citta’ tutto e’ filato liscio come l’olio,poi qualcuno ha voluto vedere oltre il prosciutto sugli occhi,e qui casca il prosciutto.
    Che bello il tempo,sempre il miglio Giudice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This