La Digos ha inviato l'informativa al pm di turno del Tribunale di Lecce, Donatina Buffelli

Raid a stand Lega, identificati 8 autori

Sarebbero stati tutti identificati gli autori dell'assalto al gazebo della Lega avvenuto ieri mattina nella centralissima piazza Sant'Oronzo a Lecce


Di:

(ANSA) – LECCE, 20 MAG – Sarebbero stati tutti identificati gli autori dell’assalto al gazebo della Lega avvenuto ieri mattina nella centralissima piazza Sant’Oronzo a Lecce. Si tratterebbe di sei uomini e due donne appartenenti all’area dei centri sociali. Durante il raid la struttura è stata divelta e scaraventata per terra, sono stati strappati volantini e vessilli e nel parapiglia è rimasta contusa ad un occhio una ragazza di 17 anni che i sanitari hanno giudicato guaribile in otto giorni.

Agenti della Digos sono riusciti ad identificare gli otto attraverso i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. Dalla immagini si vede che il gruppo arriva in piazza da vicolo Dei Fedeli, raggiunge il gazebo dalla parte retrostante e coglie di sorpresa i militanti leghisti. La Digos ha inviato l’informativa al pm di turno del Tribunale di Lecce, Donatina Buffelli.

Aggressione Lega Lecce, Caroppo: questi sono gli accoglienti, i solidali, i pacifisti

«Le zecche che hanno assaltato il gazebo della Lega a Lecce, ferendo anche una nostra militante, sono la perfetta rappresentazione di coloro che chiedono porti aperti, accoglienza, solidarietà, pace e tolleranza…ma fateci il piacere! Questo gesto inaccettabile, che ferisce Lecce e la sua civilissima campagna elettorale, rivela tutta l’ipocrisia e l’odio delle sinistre. Sono vicino agli amici della Lega Lecce*» è quanto dichiara in una nota Andrea Caroppo, giovane consigliere regionale pugliese candidato per la Lega al Parlamento Europeo nella circoscrizione Sud.

Assalto al gazebo della Lega e ferimento di una minore: “Clima d’odio scatena i vigliacchi: siano subito assicurati alla giustizia”

“In mattinata – *dichiara il responsabile politico provinciale Lecce della Lega sen. Roberto Marti* – abbiamo assistito a scene di violenza gratuita in piena Piazza Sant’Oronzo contro i nostri militanti leghisti: insulti, spinte e distruzione del nostro gazebo. Ma quel che è peggio è che gli 8 (otto) balordi hanno spedito in ospedale una minorenne (8 giorni di prognosi) che aveva l’unica ‘colpa’ di indossare una pettorina della Lega. Il clima di odio e di menzogna per screditare la Lega e Salvini -*prosegue Marti* – dà questi frutti”. “Troppo spesso, anche sui media nazionali
– *commenta il segretario regionale della Lega Puglia on. Luigi D’Eramo* – si leggono invettive volte a demonizzare l’immagine del ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Troppe volte si sentono accostamenti al fascismo diffamatori, solo perché il nostro leader cerca di difendere gli interessi nazionali e di promuovere politiche migratorie legali. Grazie a queste fandonie qualche
mente debole e intossicata da un’ideologia pericolosa e ipocrita decide di passare all’azione. Un gruppo di violenti della sinistra antagonista, che vigliaccamente feriscono anche una minorenne, non chiuderà la bocca a chi vuole manifestare il proprio pensiero pacificamente. Noi andremo avanti, perché la maggioranza degli italiani è con noi!

Non ci spaventeranno i vigliacchi che aggrediscono i nostri militanti che fanno volantinaggio! C’è una certa sinistra antagonista che accusa gli altri di violenza, ma poi la pratica alla prima occasione. Il partito della Lega Salvini Premier esprime solidarietà nei confronti dei propri aderenti aggrediti, che si impegnano democraticamente a promuovere i nostri valori e i nostri ideali. A chi ha aggredito i nostri ragazzi – *conclude D’Eramo* – dico solo di vergognarsi: saranno sicuramente assicurati nelle prossime ore alla giustizia. Per fortuna le forze dell’ordine stanno facendo uno straordinario lavoro, come sempre: i violenti hanno le ore contate”.

*Nuccio Altieri*

*Responsabile Regionale Comunicazione ed Organizzazione Lega Puglia*

Raid a stand Lega, identificati 8 autori ultima modifica: 2019-05-20T09:52:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

  • Poi i fascisti sono gli altri


  • Crozza Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio.

    Verissimo. Sinceramente sono talmente confuso e scettico che al 99% non andrò a votare perchè ogni giorno che passa credo che nessuno sia all’altezza sia a Manfredonia che oltre Manfredonoia a rappresentarmi.
    Ho visto su telenorba il gruppetto di violenti che ha picchiato una ragazza nei pressi del gazebo, costoro oltre ad essere vigliacchi si comportano come il miglior Farinacci. Detto ciò ieri sera ho assistito alla trasmissione di giletti davvero ridicolo il tutto, Salvini, Di Maio, Berlusconi, Zingaretti e tutti gli altri tutte mezze tacche che ci rendono ridicoli in Italia e all’estero. L’unico che mi fido è Crozza, lui si che è un cervellone e fa bene a metterli tutti in ridicolo sta massa di pagliacci. Con quale spirito un elettore sipontino/italiano deve andare a votare? Con quali stimoli? E a chi dare la propria fiducia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This