Manfredonia

Zapponeta, ambulante s’incatena, poi intesa con sindaco: aiuteremo famiglia (FT-VD)


Di:

Il neo sindaco di Zapponeta Giovanni Riontino con Pasquale Viola (statoquotidiano - Benedetto Monaco@)

Zapponeta – INTESA ritrovata tra un ambulante e il Comune, dopo le iniziale proteste del privato causa un’ordinanza sindacale di divieto di prodotti alimentari e non in Piazza Salvo D’Acquisto ed in via L.Rizzo, angolo corso Manfredonia a Zapponeta. La vicenda ha interessato un cittadino che da tempo manifesta una situazione di disagio economico-sociale.

L’ordinanza sindacale – dice a Stato il neo sindaco di Zapponeta Giovanni Riontino – segue un intervento dei carabinieri nella zona già interessata al commercio per intralcio causato alla viabilità”. In particolare si tratta di una zona di passaggio di numerosi mezzi dal Gargano verso la Bat e il Barese e viceversa. Una zona “importante” per gli stessi ambulanti per la vendita dei prodotti.

“Da accertamenti dei carabinieri – dice il sindaco Riontino – è stata notata l’occupazione dell’area anche di altri ambulanti non autorizzati; con l’ordinanza sindacale di ieri – 19 giugno 2013 – siamo intervenuti per una maggiore regolamentazione del commercio , limitandoci a trasferire gli ambulanti di una decina di metri. Questo innanzitutto per una questione di sicurezza”.

Da ordinanza, “lo svolgimento del mercato giornaliero, per il periodo dal 01.06 al 30.09, dalle ore 7 alle 14 circa e dalle ore 16 alle 21” dovrà avvenire esclusivamente in via Pascoli, a ridosso dei giardini “S.D’Acquisto”. I posteggi individuati saranno assegnati nell’ambito della disponibilità ed in ordine di presentazione ai richiedenti titolari di prescritte autorizzazioni e previo pagamento anticipato per tutto il periodo dato in concessione della relativa tassa di occupazione del suolo pubblico. Le assegnazioni avranno ora durata settimanale, dal lunedì. Scaduta la settimana gli assegnatari effettueranno la rotazione “primo/ultimo”, in pratica “a scavalco”. Qualsiasi “contestazione, resistenza o ostruzionismo all’ordinato svolgersi della rotazione comporterà la decadenza dell’assegnazione e la denuncia all’autorità giudiziaria per violazione al codice penale”. I provvedimenti precedenti all’ordinanza sindacale del 19 giugno hanno cessato dunque il proprio effetto.

Definita una migliore regolamentazione del commercio ambulante, resta il dramma sociale, il problema di un uomo, e della sua famiglia, che da tempo manifestano necessità di sussistenza: “Conosciamo Pasquale, siamo a conoscenza del suo caso, sappiamo delle problematiche relative all’abitazione, sappiamo dei problemi di salute della moglie, della difficoltà per il lavoro, e per questo – dice il sindaco Riontino – saremo presenti come Amministrazione per il sostegno di questa famiglia, come di tutti i casi nei quali si riscontreranno effettive emergenze economiche-sociali”.

g.defilippo@statoquotidiano.it

VIDEO

FOTOGALLERY A CURA di BENEDETTO MONACO – @tutti i diritti riservati


g.defilippo@statoquotidiano.it

Zapponeta, ambulante s’incatena, poi intesa con sindaco: aiuteremo famiglia (FT-VD) ultima modifica: 2013-06-20T21:45:20+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • Bravo

    Bravo Sindaco finalmente un po’ d’ordine in questo paese dopo un anno di completa autoregolamentazione senza rispetto di niente e nessuno!
    Comprendiamo il disagio della famiglia in questione ma non è giusto trasformare il nostro bel paese in una baraccopoli a cielo aperto soprattutto perché quella è una strada di passaggio che fa da vetrina a tutto il resto e se presentiamo il nostro paese in questa baraccopoli possiamo pure dire addio alle nostre ambizioni di un paese turistico aperto a nuovi arrivi!


  • fede

    Con la speranza che si provveda anche ad altre problematiche conosciute,altrettanto gravi,che tendono ad essere ignorate…..!!!Meno scena e piu’fatti.


  • Zapponetano

    Fede……, fai la lista! Saluti


  • fede

    Caro Zapponetano,(e non c’e’ ironia nel caro)credo sinceramente che se non si e’ capaci di cercare almeno di essere un po’ altruisti,non ci sara’ un futuro,puo’ sembrare polemica o disfattismo,invece e’ il contrario,assistiamo da sempre la grande politica con le sue demagogie e non ci rendiamo conto dove siamo stati trascinati,da personaggi senza morale ne etica,dove la giustizia si vende al miglior offerente e dove i mezzi di comunicazione,tranne rarissimi casi e’ al soldo del politicante di turno…,(chi ci sara’ pero’ dietro al politicante..?).Mah..! Comunque non voglio tergiversare ci sarebbe tanto da dire..,tornando al piccolissimo comune,micro mondo in cui problematiche comuni accomunano l’intera nazione che dire…,il fumo e’ quello che tutti possono vedere solo che lo vogliano..,le cose piu’ urgenti oltre il problemino di un posto dove mettere il banchetto per quella persona? Beh..!Oltre al lavoro fantasma mal retribuito con orari assurdi di cui nessuno si occupa tantomeno gli organi preposti?Ebbene..,la mancanza di servizi….,mancanza di verde….,un sistema fognario degno di questo nome…,controlli sulla sicurezza delle caldaie nelle scuole..,programmi educativi per i giovani…,che aprano la mente.,una disinfestazione con bonifiche ,per non essere divorati da mosche ,zanzare e tafani,che neanche in Africa si vedono..(Qualcuno dira’..,beh devono vivere anche loro.)comunque,queste solo alcune delle cose…,quando le persone la finiranno di lobotomizzarsi con le soap…,i quiz e superquiz..ed altri stordimente mediatici..,forse iniziera’ a vedere piu’ chiaramente oltre l’apparenza..,vedere dove sta’ andando questo paese…Zapponeta purtroppo e’ fulgido esempio…!Non credo ancora senza speranza pero’..,ma si dovra’ fare piu’ di qualche promessa o qualche intervista con vigorose strette di mano annesse…!Spero di averti in parte soddisfatto Zapponetano e di non aver troppo annoiato.Qualcuno ha detto…:Se vuoi conoscere la vera natura di un uomo,devi dargli un grande potere..: (qualcuno si contenta anche di un piccolo potere).Buon proseguimento per tutti.


  • Zapponetano

    Condivido le tue idee! Credo che i problemi da affrontare sin da subito riguarda il lavoro dei braccianti di zapponeta costretti a lavorare per la miseria e non vedo nessun datore di lavoro mettersi la mano sulla coscienza, anzi alcuni di loro chiede di essere ringraziato perché da lavoro ( € 4,5 per ora a chi lavora nei magazzini e poco più di € 6 per chi lavora nelle campagna ) l’altro problema e quello di creare un sistema per la quale la priorità del lavoro debba essere dei zapponetani, poi per quanto riguarda le zanzare il problema si può risolvere,in buona parte, facendo svuotare le acque stagnanti della riserva valle San floriano. Saluti.


  • fede

    Infatti …,le zanzare sarebbero anche un problema secondario,vero e’ che i datori di lavoro,se cosi’ possiamo definirli,pur sentendosi magnanimi benefattori,lucrano sulla forza lavoro non italiana(non che non convenga da ambo le parti)Sai quanto dovrebbe percepire un bracciante agricolo? Si puo’ sapere subito,intanto te lo dico io…,dovrebbe lavorare innanzitutto sette ore giornaliere,retribuito con euro 9,50 all’ora,facciamoci un po’ di conticini e ci accorgiamo subito come si e’ combinati..,ti pare che uno di questi benefattori paghi a chichessia una somma del genere?E qui’ entrano in ballo altre forze..,speriamo che il primo cittadino oltre alle problematiche descritte e postazioni di banchetti di mercatini voglia prontamente affrontare e risolvere queste ingiustizie non degne di un paese civile.Maggiormente trattandosi di dignita’ umana,poi che siano Zapponetani che certo dovrebbero avere la priorita’,o siano di altri posti,l’importante e’ lavorare giustamente e per il benessere comune.Come sempre un saluto a tutti.


  • Zapponetano

    Caro fede il sindaco —- e’ un datore di lavoro per tanto credo che non sarà lui a risolvere il problema. Saluti.


  • fede

    Beh..,uno slogan citava “Zapponeta prima di tutto”.Quindi dovrebbero essere i problemi seri sopra citati e l’assistenza per i cittadini in cima alla lista delle priorita’..,per questo si dice <> Per quanto riguarda i datori di lavoro,udite udite,ce ne sono di onesti,pochi purtroppo,dovrebbero essere messi in bacheche protette tanto son rari..,un detto popolare cita :Il pesce puzza dalla testa:Se qualcuno preposto non nicchiasse le cose andrebbero diversamente e se piu’ giornalisti d’assalto farebbero inchieste approfondite imparziali(non che alcuni non lo facciano beninteso,la maggior parte e’ un po’pero’ distrattina, sai com’e’il popolo e’ interessato di piu’ magari a cosa mangia un calciatore o una velina e se magari la digestione e’ andata benino,oppure ad una super star…ma io divago,pardon!!), magari,dicevo,smuoverebbero di piu’ l’opinione pubblica su questi baratri provocati in questo bel paese!!!Credo anche io che difficilmente si risolvera’ questo problema e che per ovvie ragioni non si instaurera’ nessun comitato per i lavoratori…,sai com’e’..,meglio non svegliare il can che dorme..(o la popolazione)hai visto mai che ci si svegli e si cominci ad agire per il bene di tutti…!!Ma almeno la guerra alle zanzare la vogliamo dichiarare..???Almeno si faccia quella…,mah..,come sempre un cordiale saluto a tutti..,ps. Ogni riferimento e’puramente casuale,nessuno se l’abbia a male..!!!


  • Zapponetano

    Si certo ” zapponeta prima di tutto”, fossi io avrei consigliato Zapponetano prima di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This