Manfredonia

Premio Re Manfredi, lettrice: ma i biglietti non erano gratis?


Di:

Manfredonia – “BUONASERA gentilissima redazione di Statoquotidiano; sono Laura e mi ritrovo a scriverVI per ottenere delle delucidazioni in merito alla prossima edizione del Premio Re Manfredi. Mi spiego meglio: per la seconda volta mi sono recata presso la sede dell’associazione per chiedere i biglietti per poter partecipare all’evento.

La prima volta mi e’ stato risposto di passare per il fine settimana, cioè dal 19 luglio. La seconda, ieri, mi e’ stato riferito che i biglietti non sono ancora pronti e di ritornare mercoledì. Ma il problema e’ che solo oggi mi e’ stato riferito che ‘i biglietti sono a pagamento‘. 5 € a biglietto per due persone! Io ho presenziato alla conferenza stampa, solo perché ero di passaggio, e non avendo nulla da fare, mi sono trattenuta ed ho ascoltato le interviste. Il presidente, ha detto che i biglietti erano gratuiti. L’ha ripetuto più volte!. Inoltre, oggi mi e’ stata consegnata la rivista e non mi è piaciuta per nulla”.

“La domanda e’ questa: da sempre la manifestazione è stata gratuita, che succede ora? I biglietti saranno pagati da tutti? Non voglio polemizzare per il pagamento ma l’onesta’ di essere chiari dal principio. Grazie Statoquotidiano per la vostra capacita’ di dare voce a noi cittadini. Buon lavoro”.

(immagine d’archivio; ph: M.Petruzzi)

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Premio Re Manfredi, lettrice: ma i biglietti non erano gratis? ultima modifica: 2014-07-20T22:26:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Nino Nano

    Meglio chiedere a chi organizza. Ho sempre partecipato alla manifestazione da quando veniva organizzata a Siponto davanti alla Basilica. Poi vi è stata una maggiore partecipazione del Comune che chiese di renderla più popolare e venne trasferita in piazza Giovanni XXIII. I biglietti erano gratuiti e venivano presi per avere un posto numerato a sedere. Chi arrivava tardi poteva assistere all’evento senza la sedia. Dovrebbe essere rimasto uguale ma a questo paese tutto potrebbe evolversi ma la sostanza non cambia tranne che è stata trasferita sul nuovo porto turistico


  • ahahahhahaha

    ahahhahahahahahahahahah
    hihihihiihihihihiihih
    hohohoohohohoohohohooh
    uhuhuhuuhuhuhuhuhuhuhu


  • Linu

    Come vi piace…prima dite che sono gratuiti e poiiiii?? Che sono a pagamento


  • amtonella

    Per cortesia, non avete capito, questi signori dicono che i. Biglietti sono a disposizione dei cittadini
    Poi scopri che dicono che sono gratuiti ma non e` vero
    Vogliamo parlare dei premiati, chi e` il sig. Giuffrida, regista inesistente, e` tutta una presa in giro. Vergogna parassiti


  • Mauro palazzo

    Grande evento, la notte rosa a Rimini non è niente. Se vado all’annaRizzi mi diverto di pu. Non ci resta che aspettare i dik dik o i teppisti dei sogni alla festa della Madonna. È tutta gente che vende i piselli dietro la porta!


  • Gigio lorenzi

    Michele La Torre premiato????? Ah ah ah ah ah…
    da 1 a 55.000 abitanti dal mio punto di vista potrebbe essere ultimo o penultimo!!! Che paese!


  • Legnasanta

    Forse non è un attore tanto famoso e magari un regista sconosciuto alla massa ma Gigi Giuffrida era un promettente attore e presentatore che in giovane età si trasferì al nord dove è riuscito a realizzare il suo sogno. Non è diventato Fellini o Bellantuono ma è sempre un bravo attore figlio di Manfredonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This