Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Allarme roghi di rifiuti, Di Meo – Di Feo a Lodisposto: “Ora un incontro urgente”

AUTORE:
Michele Mininni
PUBBLICATO IL:
20 Settembre 2023
BAT // Manfredonia //

Foggia – Sull’emergenza rifiuti a Trinitapoli, è intervenuta la consigliera provinciale della Bat Donata Di Meo di Puglia Popolare che insieme al coordinatore cittadino del piccolo centro ofantino dell’Udc Roberto di Feo, hanno ufficialmente richiesto un incontro urgente al Presidente della provincia Bat Bernardo Lodispoto, inviando la richiesta per conoscenza a tutti i sindaci della provincia Bat ed ai commissari prefettizi di Trinitapoli.

“Egregio Presidente, sono a chiederle un intervento urgente, efficace e risolutorio in ordine alla emergenza ambientale che investe il Comune di Trinitapoli – scrive la consigliera Di Meo-e che inserisce l’intera provincia. Lei come Presidente si è già attivato sui tavoli istituzionali e con le forze dell’ordine per denunciare quanto sta accadendo e per formulare delle soluzioni appropriate.

“La Provincia tra le sue competenze ha proprio quella della tutela dell’ambiente e pertanto si ritiene doveroso, se non obbligatorio, intervenire utilizzando, sia le risorse economiche che umane per fronteggiare l’emergenza in atti”.

“Si chiede pertanto che Ella si faccia promotore di un incontro pubblico in Trinitapoli, politico istituzionale, alla presenza dei 10 sindaci della BAT; dei consiglieri provinciali; dei consiglieri regionali Regionali eletti nel territorio; dei parlamentari eletti nei collegi di riferimento a questa Provincia, del Presidente della Regione, oltre ai rappresentanti dell’organo di governo, tavolo da lei presieduto”.

“Per tale occasione si propone di formulare un protocollo istituzionale attraverso la creazione di una task force tra le forze dell’ordine (carabinieri, finanza, polizia) polizia municipale, guardie campestri e associazioni ambientaliste per il controllo e la prevenzione dei reati ambientali del nostro territorio”.

Se ciò non fosse possibile di chiede di fare intervenire l’esercito perché questi paesi non possono più tollerare questo stato di cose tra furti d’auto, abbandono dei rifiuti e roghi clandestini.

Si chiede, inoltre,-continua la consigliera Di Meo- di utilizzare le risorse del PNRR per ripulire i territori dai rifiuti e di risanare la zona ex la fenice, ex stabilimento DeMartino (stazione di Trinitapoli) e trasformarla in un polo logistico sulla sicurezza e la tutela ambientale dell’intera provincia BT. Si chiede di predisporre una base logistica per l’utilizzo di elicotteri e droni per la vigilanza dei nostri territori (siamo nel 2023) e l’esiguità delle risorse economiche non possono essere una sufficiente motivazione per desistere.

Allarme roghi di rifiuti, Di Meo - Di Feo a Lodisposto: "Ora un incontro urgente"
Allarme roghi di rifiuti, Di Meo – Di Feo a Lodisposto: “Ora un incontro urgente”

A tal proposito si evidenzia che l’urgenza in questo momento è quella di rimuovere i rifiuti abbandonati e/o accatastati perché costituiscono un grave pregiudizio alla salute dei cittadini.

Si fa presente che Il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni ambientali (TEFA) è un tributo istituito dal Legislatore (Art. 19 del D. L. 504/92 – Art. 49, c. 17 del D.Lgs 22/97) a fronte dell’esercizio delle funzioni amministrative di interesse provinciale, riguardanti l’organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, il rilevamento, la disciplina ed il controllo degli scarichi e delle emissioni e la tutela, difesa a valorizzazione del suolo.

Tali risorse pubbliche potrebbero essere declinate proprio per rimuovere i rifiuti, oggi sparsi per l’agro di Trinitapoli, che rischiano di essere incendiati con grave nocumento verso tutti i cittadini. La presente richiesta di incontro si intende anche come interrogazione al prossimo consiglio provinciale e quale proposta per le iniziative che di intenderanno prendere”.

Michele Mininni

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.