ManfredoniaMonte S. Angelo
Interessata da una passata ordinanza eseguita dai Carabinieri nel marzo 2015

Arresti per furti a Monte Sant’Angelo, domiciliari per 2 indagati

"Lo stesso avvocato Starace aveva già conseguito il provvedimento di rimessione in libertà per Marco Piemontese"


Di:

Foggia/Manfredonia. CON provvedimento del 15 ottobre 2015, a firma della Dr.ssa Carmen Corvino del Tribunale di Foggia, stabilita la sostituzione della misura cautelare in atto con altra meno afflittiva – dal carcere ai domiciliari – per Carlo Bisceglia e Raffaele Palena, rispettivamente classe 1982 e cl. 1986 di Monte Sant’Angelo, interessati da un’ordinanza di misura cautelare in carcere, nel marzo 2015, poichè “gravemente indiziati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione, detenzione e porto di armi da fuoco, rapina aggravata e ricettazione“. L’esecuzione della passata ordinanza – emessa dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura – fu eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Manfredonia ed interessò anche Marco Piemontese e Donato Bisceglia, classe 1989 e classe 1986, anch’essi di Monte Sant’Angelo.

Le indagini. “Le indagini dei Carabinieri, condotte attraverso attività tecnica e raccolta di testimonianze a seguito delle denunce di furto, permetteva di scoprire un gruppo criminale, composto da soggetti di Monte S. Angelo, ben organizzato nella commissione di furti in abitazione, aventi ad oggetto principalmente materiale aureo, che veniva immesso di nuovo nel mercato legale attraverso i “Compro Oro” ed armi, prevalentemente fucili da caccia”. “Nel corso dell’attività d’indagine, altre 5 persone sono state denunciate a piede libero per il reato di ricettazione“.

Rimessione in libertà per Marco Piemontese. Prima udienza rito abbreviato il 10.11.2015. I due indagati per i quali è stata disposta la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari, Carlo Bisceglia e Raffaele Palena, sono difesi rispettivamente dagli avvocati Innocenza Starace ed Ettore Cenzano del Foro di Foggia. Da raccolta dati, lo stesso avvocato Starace aveva già conseguito il provvedimento di rimessione in libertà per Marco Piemontese, in considerazione di una posizione maggiormente defilata in merito ai fatti e per l’assoluta incensuratezza dello stesso indagato.

Da raccolta dati, il processo interessante i 4 uomini partirà dal prossimo 10.11.2015 al Tribunale di Foggia, con la prima udienza nell’ambito del rito abbreviato.

Redazione Stato,ddf@riproduzioneriservata

Arresti per furti a Monte Sant’Angelo, domiciliari per 2 indagati ultima modifica: 2015-10-20T19:32:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Michele

    – spera di non trovarti mai in una situazione del genere altrimenti non penso avrai voglia di difendere questa –


  • tempo perso

    …. fanno tanto per arrestarli… e poi…. subito di nuovo fuori. Vedi se vanno a rubare a casa degli avvocati e dei giudici se li fanno uscire poi. Ora a Monte si ricomincerà di sicuro. Montanari barricatevi in casa….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This