Manfredonia
Incontro con il Circolo Nautilus di Legambiente, la Cooperativa servizi portuali “Orsini” e l’Impresa portuale “F.Muscatiello”

Legambiente Nautilus, Coop. Orsini – I. Muscatiello: “Deposito Gpl importante risorsa per territorio”

"Sul piano socio-economico l’iniziativa di Energas si pone come un momento di fiducia per il territorio di Manfredonia"


Di:

Manfredonia. ”I responsabili di Energas, l’azienda napoletana che ha progettato la realizzazione di un Deposito costiero di GPL nell’area industriale DI49 di Manfredonia sita in località Santo Spiriticchio, hanno incontrato alcune realtà socio-economiche di Manfredonia per uno scambio di notizie e chiarimenti inerenti all’impianto in parola. Tra le altre realtà cittadine incontrate quelle del Circolo Nautilus di Legambiente , della Cooperativa servizi portuali “Orsini” e dell’Impresa portuale “F.Muscatiello”. Nel corso degli incontri avvenuti presso la sede di Legambiente Nautilus, sono stati affrontati vari aspetti tecnici ed organizzativi dell’impianto di Gpl. Un confronto serrato, a tutto tondo, supportato da una completa e dettagliata documentazione peraltro già nota per essere stata pubblicata sui vari siti istituzionali e privati, che ha messo in evidenza le caratteristiche di un impianto che ha ricevuto, previe lunghe, accurate, minuziose analisi, molte le autorizzazioni previste dalla legislazione nazionale ed europea. Dalla documentazione ufficiale è emersa la completa regolarità della indicazione del sito ove dovrà sorgere l’impianto contestando pertanto il tentativo del Comune di Manfredonia il tardivo provvedimento di cambiamento d’uso dei terreni interessati al progetto Gpl.

Così come è emersa la scrupolosa applicazione delle più avanzate tecnologie in fatto di costruzione e di scurezza di depositi interrati di Gpl, un gas che lo stesso ordinamento della Regione Puglia classifica “non inquinante”. Dal parere del Ministero dell’Ambiente inoltre ci sono una serie di prescrizioni che vanno dal Piano di Monitoraggio Ambientale alle misure di mitigazione e compensazione previste dalla direttiva Habitat Uccelli della Rete Natura 2000 per le aree Zps e Sic. Un escursus chiaro ed esauriente del progetto che giustifica una ragionata adesione e libera il campo da illazioni e scenari immaginari frutto di illogiche e insensate considerazioni effetto o di scarsa conoscenza di quel che si vuole realizzare, o di incomprensibili strumentalizzazioni politiche, o ancora di indecifrabili input esterni.

Sul piano socio-economico l’iniziativa di Energas si pone come un momento di fiducia per il territorio di Manfredonia notoriamente afflitto da una crisi economica e sociale tra le più paurose della sua pur travagliata storia. Non sarà certo il toccasana per le aspettative occupazionali delle migliaia di inoccupati manfredoniani, comunque si pone come un valido spiraglio di fiducia nella ripresa economica in particolare del porto ridotto ormai alla inattività. Nel progetto Energas sono infatti previsti cospicui investimenti sul porto industriale che produrranno una forte rigenerazione della struttura con prospettive occupazionali di notevole interesse. Per le Imprese e Coop. il deposito costiero Energas è dunque da considerare come una importante risorsa per il territorio in proiezione futura, un volano per una decisa ripersa economica: l’impegno di Energas non si fermerà al deposito di Gpl che da solo potrà attivare varie attività particolari, ma potrà estendersi ad altri settori. Non si comprende pertanto l’avversione a questo progetto, basato su considerazioni del tutto irrazionali, prive di una qualsiasi fondata dimostrazione, mirata a ostacolare qui a Manfredonia, uno sviluppo che è consentito e sostenuto in tantissime realtà italiane”.

(Manfredonia 20 ottobre 2015 Legambiente Nautilus – Coop. Servizi Portuali ORSINI, Impresa Portuale F. Muscatiello)

————————————————————————————————————————————————
Il verdetto. Giovedì Conferenza dei servizi per autorizzazione a Energas (II)

Legambiente Nautilus, Coop. Orsini – I. Muscatiello: “Deposito Gpl importante risorsa per territorio” ultima modifica: 2015-10-20T18:16:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
36

Commenti


  • Jesus of Nazareth

    Ma di che -vi dr–


  • Carmen

    Sapete dove potete impiantarvelo l’Energas e il suo sviluppo?
    Lascio libera l’ispirazione.


  • svolta

    Per tenervi contenti…. sarà come dice ENERGAS che vuole convincere anche i cavoli che stanno ancora sotto terra…. ma noialtri, valutiamo il fato…. ed< ai tanti incidenti occorsi ed in particolare a quanto successo, da ultimo a Viareggio, non ce lo toglie nessuno dalla testa e dagli occhi quelle immagini tremende e disastrose.
    Vogliamo pensare che anche i carri ferroviari scoppiati erano tutti collaudati ed idonei al trasporto…. ma…. il fato,,,,, , la natura umana che come si sa è fallace, noi li consideriamo alla stregua delle vostre certezze che andate propinando a destra e manca tenendo sempre in debito conto che i fattori di rischio sono correlati alla quantità della popolazione/territorio che si vuole coinvolgere in questa assurda realizzazione.


  • Estiasiato

    Ma è possibile che l’Energas incontra tutti tranne l’amministrazione. a vero l’amministrazione incontra le associazioni che valgono meno degli amici del bigliardo con tutto il rispetto per il bigliardo.


  • Pietro

    si si come no!!!! non abbiamo dubbi a Manfredonia!!!!!! Proprio ora che il turismo iniziava a riprendersi dopo il disastro Enichem…. la mazzata finale per la città e per la provincia!!! deve morire il Gargano con tutta la sua provincia!!! Stavolta però non staremo in silenzio come con l’enichem al primo disastro ambientale partirà subito una class action dei manfredoniani


  • Pasquale

    Spett. Energas, Manfredonia Vi ringrazia per il Gentil Pensiero di portarci un po’ di sviluppo, ma per il momento non possiamo accettarlo in quanto stiamo nel periodo del LUTTO per il fallimento del CONTRATTO D’ARIA, pertanto portatevelo a Napoli.


  • Il piatto in tavola a casa di mamma

    Ecco chi si offre per un piatto di lenticchie. E chi vi ha confezionato un così bello e altisonante comunicato stampa a cinque stelle? Ma per piacere


  • Pasquale

    Spett. Energas, Manfredonia Vi ringrazia per il Gentil Pensiero di portarci un po’ di sviluppo, ma per il momento non possiamo accettarlo in quanto stiamo nel periodo del LUTTO per il fallimento del CONTRATTO D’ARIA, pertanto portatevelo a Napoli.
    Dimenticavo, insieme al progetto portatevi tutti gli Amministratori che sono favorevoli.


  • NO AL TERRIBILE INCUBO DI 60.000.000 di litri di Gpl

    E quanto valgono questi incontri intimi! Un -! Finalmente si scoprono i primi amichetti di Energas! Legambiente no caso mai legagas! Ma fatemi il piacere!


  • VERGOGNA!

    I soliti ignorantelli sipontini che si fanno abbindolare dal primo che capita! La protesta andrebbe estesa anche verso questi signori che dicono di amare la natura mentre fanno parte dei carnefici della nostro territorio.


  • Re Manfredi

    Due cavalli di Troia nelle sacre mura della città! Meritebbere di essere cacciati dalla città!


  • Oracolo

    Associazioni dove siete? Ancora sul Comune? A farvi prendere per i fondelli?
    Avete preparato le carte da portare a Roma? Fate subito il 22 è arrivato.


  • Che succede se scoppiano migliaia di metri cubi di Gpl?

    Buona sera,
    dal video si evincono gli effetti di una esplosione di una cisterna con 10 metri cubi di gpl. La mia domanda è
    sono state fatte mai simulazioni di scoppi con 100 o 1000 metri cubi di Gpl? I signori degli organi di cui sopra hanno fatto questa domanda ai dirigenti energas?
    Poichè si parla di una consistenza di 60.000 mc, almeno cosi recita il bando comunale. Se 10 metri cubi scoppiano
    e succede quello che si scorge nel video, nel caso scoppiasse anche uno solo dei bomboloni contenenti migliaia di metri cubi che effetti ci sarebbero? A me evoca qualcosa che è successo nel 1945 nel mese di agosto precisamente.

    https://www.youtube.com/watch?time_continue=9&v=TY3wRmjUj0w


  • Luciano

    Tutti i depositi Gpl in Italia sono state realizzate in zone a basso rischio sismico, perchè il più grande d’europa lo si vuole costruire in una zona a medio alto rischio sismico?


  • Antonello Scarlatella

    Risorsa per il territorio. Opera per lo sviluppo del territorio. Mezzo per risollevare le sorti economiche del territorio.
    Quante volte ho sentito queste parole, quante volte ho letto questi scritti.
    Ricordo negli anni 90 queste parole scritte e dette per il contratto d’area, poi per il Mercato Ittico, poi per Il Porto Turistico, ora per l’energas.
    Assurdo non capire che nulla puo’ essere per un territorio se non vi e’ un progetto per il territorio.
    Come non rendersi conto che non e’ un opera che puo’ far sviluppare una citta’ ma una sinergia di Intenti e di sforzi profusi in un progetto che fanno sviluppare una citta’.
    Questa citta’ vuole continuare a marciare a tentoni. Facciamo la prova in questo, poi in quello è in quell’altro.
    Mai ci si mette un po’ di intelligenza e di strategia nelle cose che si fanno. Cosi’ collezioniamo fallimenti uno dopo l’altro, distruggiamo il territorio, facendo sempre i servi sciocchi di chi poi si arricchisce sulle nostre spalle lasciando al seguito disperazione e poverta’.
    Come gia’ dissi in un mio articolo interpretato da Energas come gli faceva piu’ comodo.
    Vogliamo Manfredonia Industriale? Ok. Va bene. Non ci possiamo limitare pero’ a un serbatoio di Gas. Inseriamola in un progetto di citta’ a sviluppo industriale chimico farmaceutico, meccanico, siderurgico. Come vi pare.
    Cosi’ e’ la Livorno che sempre parla Energas.
    Se poi vogliamo progettare altro, progettiamo altro.
    Diversamente fate come cazzo vi pare.


  • Antonella

    Voglio ricordare ai signori portuali orsini e l’altro e ai signori di energas che far arrivare navi gasiere con pescaggi fino a 30 metri da far arrivare al porto altifondali vuol dire distruggere la pesca costiera locale in quanto comporterebbe la distruzione dell’ecosistema marino del golfo di manfredonia, sarebbe la
    distruzione delle specie che si
    riproducono nel nostro golfo con tutti gli
    annessi e connessi, tra le opere di
    mitigazione cominciate a contemplare i
    quasi 300 addetti della piccola pesca che perderanno il proprio lavoro e che poi
    verranno a farvi i conti in tasca.


  • Pentastellato

    https://www.youtube.com/watch?v=imVSM47sZ88
    la diga del vajont film completo italiano
    Guardate i disastri del passato per avere giudizio in futuro


  • Pentastellato

    Barry Kowalski 6 mesi fa
    ho 44 anni e vivo a 40 minuti da longarone….so tutto del vajont…ho letto libri e documenti di questa “tragedia all’italiana” , da un lato il prodigio ingegneristico di una diga costruita nel posto sbagliato ma che regge alla mastodontica frana del Toc….dall’altra parte il solito schifo della schifosissima politica italiana (ma tanto, quando mai nella storia ai governanti interessa la sorte del popolo? )…con rassicurazioni fatte mentre ogni giorno il fronte della montagna franava poco a poco. il film è davvero ORRIBILE ….invece di fare chiarezza o denunciare è solo un operetta di serie B fine a se stessa , piena zeppa dei classici errori di rilettura e adattamento …sconsiglio a tutti ….orribile il fatto , orribile il film.
    Continua
    · 1


  • Maestro

    Come diceva un grande uomo (Giovanni Falcone),seguite -e capirete TUTTO.


  • Forza Italia dove 6?

    Mi sto un pò pentendo di
    aver votato a F.I. ma che fine avete fatto?


  • anonimo

    Legambiente si vede proprio che siete un branco di doppia faccia e falsi vi siete schierati contro la pesca del rossetto e bianchetto facendo fallire una marineria adesso volete costruire un deposito gpl inquinando costa e mare !!!! Ipocriti che nn siete altro


  • Sangalli scrive cose di una gravità inaudita !!! E non risprmia neppure la politica...

    In una lettera inviata ai mezzi di stampa e riportata in un post odierno del giornalista Michele Apollonio (e che sarà sicuramente pubblicata nei prossimi giorni sul quotidiano), ci sono dei passaggi in cui il patron della Sangalli Vetro, afferma delle cose di una gravità inaudita. Chissà cosa sarebbe successo e quante cose sarebbero cambiate se Sangalli avesse detto le stesse cose prima, in occasione per esempio delle primarie o delle ultime elezioni amministrative…

    Alcuni passaggi fanno venire i brividi, a conoscere prima questi aspetti, non so come sarebbero andate a finire le elezioni per qualcuno. Riporto qualche passaggio del testo interessante. Giudicate voi!

    ” .

    Mamma mia, poveri ex operai, a quanto pare, sono stati presi in giro da tutti!!!


  • Sangalli scrive cose di una gravità inaudita !!! E non risparmia neppure la politica...

    Da segnalare anche – annota Sangalli – che in varie occasioni il Sindaco Riccardi, il Presidente Emiliano, ma soprattutto il MISE col dr. Castano, avevano promesso ed assicurato la loro attivazione ed intervento per trovare acquirenti. Devo dire che da quel versante ad oggi non solo nulla di concreto ma neanche nessuna proposta>.

    …la voce della ragionevolezza ha trovato ormai da mesi sordità totale e la situazione è oggi gestita da alcuni soggetti che tra l’altro operano anche ai margini, se non addirittura contro, la legalità. E’ triste dirlo, ma le cosiddette “Istituzioni” non hanno portato ragionevolezza, ma hanno solo riscaldato gli animi: un conto è manifestare solidarietà e comprensione per i lavoratori che la meritano tutta e che hanno anche la mia, un conto è operare per il meglio o per il peggio, naturalmente secondo i punti di vista>.


  • La catena montuosa da smaltire all'ingresso del molo di Ponente

    il gas il nostro futuro.


  • Povera Manfredonia

    Ho l’impressione che la cittadinanza è presa in giro da falsi, pennivendoli, doppie facce, gente squallida….


  • Lettore accanito

    Perchè Sangallo non ha mandato la lettera anche a Stato quotidiano? Sarà possibile la sua lettura integrale?


  • Mister X

    Pian pianino stiamo scoprendo i vari nomi
    degli attori di questa triste e vergognosa commedia
    prima o poi scopriremo il resto del cast, gli scenografi
    e il regista.


  • Si sta comprendendo un pò di tutto, adesso...

    Adesso si capisce anche il perchè a Manfredonia è nata e si sta cementando sempre più una poltica bipartisan da fare invidia a Renzie e Alfano. Che schifo… fossero morti di fame… Ne hanno messi da parte già tanti, ?!?! Fanno schifo!!!


  • Paolo

    Incontro con …..
    Lega ľambiente …..chi quelli che hanno detto no alle pale eoliche nel golfo perche erano pulite non inquinavano e creavano il quadruplo di occupazione e forse si sarebbero viste all’orizzonte…. ahhh ma allora qualcuno aveva studiato tutto, non metto le pale perche potrebbero essere di intralcio alle navi del bombolone!!!
    I cittadini di questo paesello non devono preoccuparsi piü di niente ci hanno portato alla “canna del gas”!!!

  • I signori dell’energas ogni giorno n’è inventano una ,oggi sono diventati filantropia si preoccupano delle cooperative portuali,domani si preoccuperanno del manfredonia calcio ,dopodomani del sesso degli angeli,tutto questè promesse per arrivare al loro intendo devastare un territorio .Quale sviluppo occupazionale?i portuali e cosa dovrebbero fare i portuali? Mantenere le manichette ? Per chi non l’avesse capito quelle sono manovre da pompieri che solo loro sono autorizzati ad effettuare ,lo sviluppo del porto? Cari signori se oggi vedete ogni tanto qualche nave che viene a scaricare con le navi gasiere ve lo sognerete.L’energas non porta nulla a noi cittadini di manfredonia è tanto meno ai portuali (che va tutta la solidarietà, visti i tempi di magra che corrono) Perché invece di farci incantare da belle promesse non incominciamo a vedere la questione dei collaudi della struttura portuale? Perché non uniamo gli sforzi per far arrivare un po’ di soldi dal ministero delle infrastrutture per far effettuare i lavori di manutenzione che quel porto ha di bisogno? Un PRG portuale ad ok lo si potrebbe fare si o no!
    Ogni volta che ci sono le elezioni i politici di qualunque livello e colore vi /ci promettono cielo e mare ,dopo la festa gabbato il santo ,visto che questi signori li conosciamo tutti chiamiamolo a darci conto delle loro disattese,
    “”Costrngiamoli” a unirci a noi per fare veramente qualcosa per dare uno sbocco lavorativo all’intero territorio……altro che energas .il 22 ottobre (giovedi) un gruppo di giovani manifesterà sotto il comune per dare peso a chi in quelle ore sarà a Roma a ribadire il no al max impianto ,uniamoci a loro,potrebbe essere un buon inizio per parlare di programmazione e lavoro


  • Il forestiero

    Questa è l’ultima volta che scrivo perchè non serve a nulla.
    Hanno deciso di farci questo regalo, mi auguro di poter andare via da Manfredonia prima che il deposito sia stato realizzato.


  • il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci

    Importante risorsa del territorio è il mercato ittico,fate risviluppare quel settore e non buttatelo nell’immondizia.Coop Orsini potreste fare più attenzione ai vostri spazi di competenza,come C.P e Autorità portuale i nostri soldi e di conseguenza i nostri sviluppi se ne vanno altrove ,controllate i moli pescherecci dove gente di fuori i cosidetti foresti comprano in nero evadono lo Stato accedono in posti proibiti con mezzi proibiti e chi più sà più dica.Sgranate gli occhi sulle ricchezze già a nostra disposizione e lasciate perdere Energas perchè se era cosa buona se la tenevano a Napoli.Non vi pare?


  • Parcheggiatore

    Sto ancora aspettando il documento della Amministrazione Comunale da presentare al MISE contro l’Energas. Chi è lo scienziato che lo deve scrivere?
    Quando lo pubblicate il 23? Che cosa si sono dette le Associazioni con la Commissione Urbanistica, assessorato all’Ambiente che produce le piazze d’acqua?


  • Per un pugno di posti di lavoro

    Sarà il mostro di Manfredonia
    che suggellerà il declino totale
    di questa città e la cancellazione di
    quel poco di turismo che c’è.
    Inoltre dovremo convivere con gli
    incubi di incidenti ovunque
    nel mare, per terra e per cielo.
    Solo delle menti folli possono
    condividere di questo
    progetto.


  • svolta

    Proposta a chi di dovere…. portate il simbolo di Manfredonia a Roma e dite che da sempre è indicato che il nostro santo Patrono combatte il drago sputa fuoco che da sotto il ponte lo insidia…. .
    E’ proprio la rappresentazione di quanto sta succedendo con l’Energas…. che viene dall’acqua ad insidiare Manfredonia…..
    San Lorenzo faccia la grazia di aprire le menti ed il cuore a tutti coloro che ti vogliono vedere bruciato…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This