FoggiaManfredonia
Nota stampa

Elior ristorazione, Fast: rispetto orari di lavoro

Questo modus operandi, spiega la Fast regionale, risulta innanzitutto contraddire il Dlgs 66/03 in materia di orario di lavoro


Di:

Foggia. Il sindacato Fast Confsal di Puglia denuncia la situazione dei lavoratori della Elior, società che si occupa della ristorazione a bordo del Freccia Rossa di Trenitalia. Elior espleta il servizio per conto della società Itinere, che ha l’appalto del servizio, ed è una società leader in Italia nel settore della ristorazione collettiva, grazie a soluzioni innovative e a una struttura flessibile, che privilegia la qualità. “I lavoratori del gruppo Elior sono costretti a un orario di lavoro che viola totalmente la legge 66. – spiega il Segretario Regionale Fast Confsal Vincenzo Cataneo – Partono da Milano con il Freccia Rossa 9595 delle ore 7.51 e arrivano a Bari alle ore 14.20. Da qui, dopo una sosta di sole due ore, ripartono alle ore 16.20 con il Freccia Rossa 9590 per giungere a destinazione a Milano alle ore 22.50: svolgono così un servizio giornaliero di ben 17 ore”. Questo modus operandi, spiega la Fast regionale, risulta innanzitutto contraddire il Dlgs 66/03 in materia di orario di lavoro, secondo cui, nessun turno può superare le 10 ore di lavoro, e poi va contro ogni idea di buon senso per la salute e la salvaguardia dei lavoratori. A tal proposito la Fast Confsal suggerisce che possa essere istituito un presidio della Elior a Bari, visto che in Puglia ve ne sono o, quantomeno, di utilizzare il presidio esistente per i lavoratori della Clean Service, altra società che si occupa di ristorazione, in subappalto alla stessa Itinere.

(NOTA STAMPA)

Elior ristorazione, Fast: rispetto orari di lavoro ultima modifica: 2015-10-20T10:11:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This