Lavoro
In Italia l'economia si sta risollevando e la Puglia sembra essere davvero il luogo ideale per aprire una nuova azienda

Perché oggi conviene aprire un’azienda in Puglia, tra mutui e finanziamenti

A semplificare la parte della promozione e della pubblicità delle imprese, la Regione Puglia e altre importanti aziende del territorio hanno ideato Puglia Digitale 2.0


Di:

Roma. La crisi economica ha segnato molte aziende italiane e ha portato molte persone a non imbarcarsi in nuove avventure imprenditoriali, ma fortunatamente le cose stanno cambiando. Infatti, in Italia l’economia si sta risollevando e la Puglia sembra essere davvero il luogo ideale per aprire una nuova azienda. Gli imprenditori tornano ad aver voglia di rischiare, chiedono mutui e finanziamenti per dare il via a nuove attività, per realizzare un sogno o per effettuare un completo restyling o un ampliamento della propria azienda già esistente. Ma perché proprio la Puglia e perché questo si rivela un buon momento per chiedere dei mutui per costruire o rafforzare un’impresa?

Come abbiamo detto, l’Italia si sta riprendendo gradualmente e la Puglia è una delle regioni maggiormente fiorenti, in cui le idee imprenditoriali possono finalmente diventare dei progetti reali fattibili. In poche parole, l’economia è in crescita e le possibilità di ottenere dei finanziamenti finalizzati all’imprenditoria si rialzano. Inoltre, la vicepresidente di Confindustria dell’area di Bari (Laura Ruggiero) afferma che la crescita economica del territorio pugliese non è sottovalutare, al punto che Confindustria sta iniziando a lavorare sul credito e sull’ampliamento dei corsi di formazione da offrire a giovani e meno giovani. Anche le condizioni del credito proveniente stanno lentamente migliorando e si prevedono ulteriori cambiamenti a breve. Questi sono decisamente due buoni motivi per avviare una nuova azienda o ampliare un’impresa richiedendo valide forme di finanziamento o dei mutui dotati di un piano di rimborso adeguato alle proprie esigenze. Per trovare le migliori offerte attuali, il consiglio è quello di collegarsi al sito Facile.it a questo indirizzo: www.facile.it/mutui.html, un comparatore gratuito che consente di visualizzare le proposte delle varie finanziarie e trovare tante altre informazioni utili a riguardo.

Perciò si tratta di un momento per chiedere dei mutui e aprire nuove attività proprio perché lo sviluppo economico della Puglia è decisamente in un buon momento. Ottima è la crescita per il settore tessile e anche per il settore alimentare, ma sono molti i settori che stanno andando bene, tanto che le iniziative a favore delle aziende sono in costante aumento. Dai percorsi formativi per i principianti all’aggiornamento per i professionisti, dalla riqualificazione del personale alla proposta di nuovi fondi e strumenti tecnologici: attualmente le risorse disponibili per agevolare le imprese sono davvero tante. Infatti, coloro che decideranno di creare una nuova impresa in Puglia o di ampliare e/o rinnovare un’azienda già esistente, oltre a poter chiedere dei mutui ed ottenerli con più facilità, potranno anche usufruire di importanti programmi e prendere parte a progetti vincenti dedicati proprio ai lavoratori.

A semplificare la parte della promozione e della pubblicità delle imprese, la Regione Puglia e altre importanti aziende del territorio hanno ideato Puglia Digitale 2.0. Quest’ultimo è un portale innovativo che consente alle startup e alle PMI di avere la possibilità di sponsorizzarsi e proporre offerte, prodotti e servizi a tutti gli utenti della piattaforma (sia privati che pubbliche amministrazioni). In poche parole, la Puglia è diventata il luogo ideale per gli imprenditori e aspiranti tali, e offre tutto quello di cui si può aver bisogno per aprire una nuova impresa, per richiedere dei mutui, per realizzare i propri sogni o per far rinascere un’azienda già avviata.

Perché oggi conviene aprire un’azienda in Puglia, tra mutui e finanziamenti ultima modifica: 2015-11-20T16:36:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This