Sport

Grassadonia: “Dobbiamo sentire addosso la maglia”


Di:

Foggia-Livorno meno due. A poco più di 48 ore dalla partita di lunedì sera Mister Grassadonia si svela alla stampa nella consueta conferenza pre-gara che in ossequio alla Santa Pasqua viene anticipata di un giorno. La sconfitta contro il Venezia brucia ancora, impossibile non partire da lì: “A Venezia perdere è stato devastante e metabolizzare la sconfitta lo è stato di più. Nei primi giorni di questa settimana l’ombra di quella sconfitta assurda ci ha perseguitati. Leali non si è neanche sporcato i guanti, i ritmi sono stati giusti, l’atteggiamento giusto. Evidentemente, però, se si è perso, ci manca ancora qualcosa”.

Archiviata Venezia il leitmotiv diventa il Livorno: “La squadra di Breda è molto brava nelle transizioni, brava a ripartire e sulle palle inattive. Per il mio collega è la partita dell’anno? Per noi lo è ancora di più. E’ una gara di non ritorno, ci vorrà testa e maturità, sarà importantissimo sentire addosso la maglia”.

Formule vincenti non ce ne sono, Grassadonia prova a tracciare una linea: “Dobbiamo lavorare sui particolari, dovremo avere l’atteggiamento giusto, non dobbiamo mai pensare in negativo mai pensare che è una annata storta, mai pensare che abbiamo fatto bene ma siamo stati sfortunati, altrimenti è finita: dobbiamo essere positivi”.

Tutte le dichiarazioni di Gianluca Grassadonia, nel video della conferenza stampa.

Area Comunicazione Foggia Calcio

Grassadonia: “Dobbiamo sentire addosso la maglia” ultima modifica: 2019-04-21T16:10:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This