Cronaca

Aqp, Vendola su modifiche statutarie: difendiamo carattere pubblico


Di:

Acquedotto pugliese (archivio)

Bari – E’ stata approvata oggi in in consiglio regionale dalla giunta una delibera sull’Acquedotto Pugliese, che ne va a modificare lo statuto per obblighi in base ad alcuni pronunciamenti della Corte Costituzionale.

“In via politica – ha detto Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia, e che ha fatto dell’Acquedotto Pugliese il suo cavallo di battaglia nel corso delle sue campagne elettorali – la nostra intenzione di difendere con le unghie e con i denti il carattere pubblico della proprieta’ e non solo la gestione di Aqp. E’ una delibera – continua Vendola – che indica me, o un mio delegato, nella sede legittima di Acquedotto Pugliese, a compiere quelle modifiche statutarie che sono obbligatorie per noi, cosi’ come ha segnalato la Corte dei Conti sulla base dei pronunciamenti della Corte Costituzionale”.

“E’ stata avviata – evidenzia il presidente – a compimento una revisione tariffaria che portera’, non soltanto alla dotazione delle utenze delle fasce sociali piu’ deboli di un’attribuzione gratuita di 50 litri d’acqua al giorno, ma ci adegueremo anche alle decisioni dell’Autorita’ per l’Energia. In tal modo, possiamo immaginare che entro l’anno – ha detto vendola – vedremo effettivamente diminuite le tariffe per la parte piu’ debole della popolazione.”

“Inoltre – conclude – vi sara’ anche una restituzione relativamente all’annualita’ 2012; questa decisione avra’ pertanto un valore retroattivo. Abbiamo dato mandato affinche’ le utenze deboli, che sono concentrate negli Istituti autonomi di case popolari, e che hanno un contenzioso annoso, a seguito di una grave morosita’, possano presentare un piano di rientro in virtu’ del quale noi possiamo intervenire con un bonus del 40 per cento.”

Redazione Stato

Aqp, Vendola su modifiche statutarie: difendiamo carattere pubblico ultima modifica: 2013-06-21T20:54:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This