BAT

Caracciolo: “A Barletta I reparto pubblico di Radioterapia metabolica”


Di:

Il consigliere regionale F.Caracciolo (fonte image: aforp)

Barletta – “L’APERTURA del primo reparto pubblico di Radioterapia Metabolica è un traguardo importante per il territorio, i cittadini e l’intero sistema sanitario regionale”. E’ di soddisfazione e di grande entusiasmo il commento del consigliere regionale Filippo Caracciolo in merito all’inaugurazione a Barletta del primo reparto pubblico di radioterapia metabolica.

“Un reparto che andando ad affiancare la PET, anch’essa in assoluto la prima PET pubblica della regione, fa di Barletta polo di eccellenza nell’offerta della diagnosi e delle cure oncologiche, restituendo finalmente a questo territorio il tanto atteso prestigio che, con l’apertura dell’ospedale Dimiccoli, il sindaco Salerno aveva tentato di costruire.

Ho spinto per il raggiungimento di questo traguardo perché finalmente si attua una territorializzazione dell’offerta che fa dell’ospedale di Barletta riferimento regionale e permetterà ai cittadini di ricevere le cure di cui hanno bisogno nel proprio territorio, in casa propria. La radioterapia metabolica non solo abbatterà le liste d’attesa, ma ridurrà drasticamente la mobilità passiva, verso S. Giovanni Rotondo, Pisa, Pescara e Cesena, con un risparmio di 1.500.000 euro a fronte degli attuali 5.000.000 di euro.
L’apertura del reparto di radioterapia metabolica permetterà la cura di diverse tipologie di tumori, primo fra tutti quello della tiroide per il quale si attesta un’efficacia che sfiora il 100%, alcuni tumori del sangue e celebrali e una particolare forma di tumore infantile il neuroblastoma. L’importanza di avere un tale reparto sta nella complessità e la specializzazione delle cure che offre. Ma non è sufficiente solo aprire un reparto adesso è necessario, ed su questo terreno che concentrerò le mie battaglie, fornire anche l’organico necessario affinché possa entrare in pieno regime.

In questa regione nonostante il piano di rientro si riescono ad offrire eccellenze pubbliche come questa, per questo voglio ringraziare per l’impegno profuso, il direttore generale della Asl Bat, Giovanni Gorgoni, il presidente della regione, Nichi Vendola, l’assessore alle politiche della salute, Elena Gentile, il dott. Pasquale Di Fazio, primario di medicina nucleare del Dimiccoli e la dott.ssa Santina Bambace direttore del dipartimento”.

Redazione Stato

Caracciolo: “A Barletta I reparto pubblico di Radioterapia metabolica” ultima modifica: 2013-06-21T12:14:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This