CronacaManfredonia

Manfredonia, Liceo Aldo Moro, bidello trovato senza vita


Di:

L'attuale sede del Liceo Classico Aldo Moro di Manfredonia in viale Miramare, nei cui locali a pianterreno verrà ospitato il Museo del Mare(ST)

Manfredonia – UN bidello 63enne (classe 1950) di Manfredonia è stato trovato cadavere stamani nei locali del Liceo classico Aldo Moro di Manfredonia. La scoperta è stata fatta da alcuni colleghi. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo si sarebbe allontanato dalla sua abitazione ieri sera senza fare più ritorno. Dunque l’ipotetica decisione di farla finita all’interno dei locali della scuola.

Non sono stati rinvenuti biglietti che lasciassero presagire a questo tragico epilogo. Indagini affidate ai carabinieri di Manfredonia.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, Liceo Aldo Moro, bidello trovato senza vita ultima modifica: 2013-06-21T08:28:35+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
20

Commenti


  • elsa

    ma perchè anticipate sempre l’ora di pubblicazione?


  • Redazione

    Abbiamo timore che sia la stessa persona dell’altra volta; forse un/una collega; non abbiamo bisogno di nessun stratagemma; come vedrà anche i commenti riportato un altro orario; è un errore di reset, di formattazione che persiste da tempo; la invitiamo alla riflessione, la problematica che indica vale per tutte le notizie e i format; grazie; il suo commento è stato inviato alle 8 e 42, dato non verosimile (sono le 10 e 14) e che dunque vale in tutte le circostanze; risolveremo presto la problematica; grazie; buon lavoro, Red.Stato

  • condoglianze alla famiglia e ai cari parenti tutti,preghiamo per lui..R.I.P


  • Corto Maltese

    Il più vivo cordoglio alla famiglia di quest’uomo.
    Sono già due le disgrazie accadute in pochi giorni a manfredonia.
    è un brutto periodo!
    Al di là dei motivi che spinge la gente a compiere questi gesti, credo che sia necessario un periodo di riflessione su quello che sta accadendo in tutta l’italia. la gente è spesso lasciata sola con i propri problemi, sia in famiglia, che dovrebbe essere una difesa insormontabile, sia dalle istituzioni sorde e spesso inefficienti e sia dalla chiesa che forse non assolve più il ruolo di una volta di conforto e di centro della comunità in cui la solidarietà verso il prossimo era la base portante.


  • Redazione

    Ringraziamdo Carmine per l’intervento, condoglianze dalla Redazione di Stato ai familiari, parenti, amici dell’uomo; Redazione Stato


  • Franco

    …attaccare la Redazione sempre per gli stessi motivi sull’ora anticipata di pubblicazione di ogni notizia, dopo che la Redazione ha più volte precisato che l’errore è dovuto a un problema di Reset…secondo me è da “Ignoranti”!!!

    Avvolte sarebbe bello anche ringraziare la redazione di Stato Quotidiano…che ne dite???


  • Redazione

    Le riflessioni del precedente lettore erano doverose, ricordando però che se un articolo non viene pubblicato non c’è possibilità di lettura; in ogni modo, giusto l’intervento, confidiamo di aver fornito i dovuti chiarimenti, grazie a lei; a presto; Red.Stato

  • buongiorno GIUSEPPE e redazione tutta,sono io che devo ringraziare te e voi tutti per la possibilità che mi date di poter leggere e quindi venir a conoscenza delle notizie sulla mia città e d intorni…e come sempre siete professionali svolgendo un ottimo lavoro..buon lavoro e grazie


  • condoglianze

    e fanno tre nell’ultimo anno e ai servizi sociali la parola depressione è bandita, esiliata, impronunciabile…


  • Matteo

    Che notizie sconfortanti, solidarietà alla famiglia. Non conosco le cause che hanno spinto questa anima ad andarsene dal mondo terreno però alcune cose lasciano riflettere se divulgate. Parlo per esperienza diretta così non offendo nessuno e non faccio illazioni: se in una condizione a dir poco disperata e di per se difficile ci si mettono anche il parroco della propria chiesa che non conforta ma da ragione all’ex coniuge, il personale del consultorio che nonostante le palesi dimostrazioni di incapacità dell’ex coniuge, ne prendono le difese dicendo addirittura di aver preparato false accuse, se anche gli organi di Polizia nonostante le schiaccianti prove non muovono un dito e si trincerano sempre dietro un “Non possiamo fare nulla”, se i bambini sono allo sbando e corrono ogni giorno un pericolo perchè crescono in mezzo ad una strada, se ti è negato di vedere i tuoi figli come vorresti, se alla fine ti restano 400 euro e devi pagarti tutto e magari comprare anche qualche volta un gelato ai tuoi figli,….beh….la via più facile di togliersi la vita è veramente divisa dalla realtà da un sottile strato di plastica! Combattere per la legalità e giustizia ed un equilibrio delle cose senza ottenere nulla…anzi vieni pure tacciato di falso….sinceramente ti viene voglia di mandare tutto al diavolo.


  • Redazione

    Grazie Matteo per il suo intervento; naturalmente mai fermarsi, sembra retorica e a volte semplice dirlo – in base alle singole posizioni – ma mai fermarsi, mai; a presto; a disposizione; Red.Stato


  • pirtacine

    è già il terzo


  • francesco

    Brava persona. Peccato. RIP.


  • le donne non hanno sempre ragione

    Matteo i parroci sono sempre dalla parte delle donne, sempre anche quando la verità viene distorta secondo la loro “versione”. Personalmente ho avuto pugnalate anche da quei pastori che all’apparenza sembrano vivere la frontiera sociale, ma che poi hanno forti pregiudizi anche loro. Matteo arrendersi però non è mai una soluzione


  • raffaele

    tutti stanno dalla parte delle donne, la situazione diventa drammatica quando cominci a portare meno denaro, a quel punto sei una frecato.


  • Francesca Brancati

    Vicinissima in questo momento terribile a tutta la sua famiglia che conosco da anni. Sono senza parole.

  • vorrei esprimere tutto il mio orgoglio alla moglie e al figlio che conosco perchè ci conosciamo da una vita e questa disgrazia non ci voleva proprio.
    non faccio nomi per motivi di riservatezza verso la famiglia.


  • schumi

    condeglianze alla famiglia, in 2 mesi sono già 3 suicidi facciamo qualcosa aiutiamo il prossimo come dice nostro SIGNORE, un abbraccio alla moglie e all’ amico PAOLO. preghiamo per COSIMO RIP


  • LILLY

    Era una bravissima persona e non perchè è morto,e provassero rimorso chi non ha carpito il suo disagio.


  • COMMERCIANTE BAT

    Grande brava persona,un abbraccio da tutti noi ex frequentatori del mercato in zona Monticchio,un abbraccio alla moglie e in particolare al figlio che era il suo migliore amico.
    Gli andriesi del mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This