Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Maturità in Puglia, studenti: “Tracce attuali ma autori fuori da programma”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
21 Giugno 2023
Cronaca // Scuola e Giovani //

BARI – La guerra in Ucraina, la morte della regina Elisabetta, Svevo e D’Annunzio: erano questi i grandi assenti del toto maturità secondo gli studenti del liceo scientifico Scacchi di Bari impegnati come tutti i loro colleghi nella prima prova di italiano. E invece per l’analisi del testo sono usciti Quasimodo con “Alla nuova luna” e Moravia con un estratto da “Gli indifferenti”, oltre alle tracce di attualità e di tipo argomentativo con tecnologia, Piero Angela, Chabod e la lettera aperta all’ex ministro Bianchi sull’esame di maturità e la reintroduzione delle prove scritte.

 

“La mia classe non è arrivata a quel punto del programma in letteratura, infatti nessuno l’ha scelto – racconta la studentessa Viola, tra le prime ad essere uscite dall’istituto.

 

Al via gli esami di maturita’ con la prima prova di italiano, 19 giugno 2013 a Napoli. ANSA/CESARE ABBATE

“Le tracce erano molto attuali, anche gli autori erano affrontabili nonostante non li abbiamo studiati” racconta invece Gaia. Tra le più gettonate scelte tra gli studenti dell’istituto, il commento al brano di Marco Belpoliti, “Elogio dell’attesa nell’era di Whatsapp”.
“Io ho scelto la traccia su Piero Angela, ho parlato del progresso, di intelligenza artificiale, mi sono ricollegato a Verga… Non tutte le tracce erano attuali, non lo era quella su Oriana Fallaci ad esempio. Moravia? Non lo conoscevo, ci aspettavamo D’Annunzio e Pirandello…” ha raccontato all’uscita Filippo.

 

“Io mi ero preparato sulla morte della regina Elisabetta, sul conflitto in Ucraina, su Turchia e Siria e sul tema del femminicidio”, dice ancora, ma non sono usciti.

 

Lo riporta l’agenzia Ansa.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.