Manfredonia
Attuale amministratore il dott. Olivieri Pio Giuseppe

Amm. Supercondominio Ippocampo, “Appello boccia reclamo”


Di:

Manfredonia – “EPILOGO il 25 giugno 2014 del contenzioso tra Comune di Manfredonia e Popolo del ‘Supercondominio Ippocampo‘, per il quale il Tribunale di Foggia aveva nominato amministratore il dott. Olivieri Pio Giuseppe contro gli iniziali 17 condomini ridottisi ad 8 in Appello. L’esito del procedimento giudiziario è ormai acclarato e non presta il fianco ad alcun margine di dubbio, se mai ve ne fosse stato. La Corte di Appello di Bari, III Sezione Civile, ha infatti rigettato il reclamo presentato dai reclamanti, condannandoli in solido anche a rimborsare le spese processuali nonchè a corrispondere un ulteriore importo come previsto dal comma 1-quarter dell’art.13 D.P.R. 115/02 e gravante su coloro i quali propongano un’impugnazione inammissibile, improcedibile o totalmente infondata”. Lo comunica l’Amministratore giudiziario dott. Pio Olivieri.

“Tale è stato considerato, infatti, dalla Corte Barese, il reclamo presentato dagli 8 condomini avverso il provvedimento del Tribunale di Foggia del 21 febbraio 2014 in cui si dichiarava inammissibile l’istanza di revoca, modifica o annullamento dell’Ordinanza con cui era stata disposta la nomina giudiziaria ad amministratore del ‘Supercondomionio Ippocampo’ nella persona del dott. Olivieri Pio Giuseppe”.

“I condomini reclamanti, sostanzialmente, lamentavano il difetto di legittimazione attiva del Comune di Manfredonia – parte che aveva introdotto l’originario ricorso – ovvero il suo diritto a proporre ricorso all’Autorità Giudiziaria per la nomina giudiziaria di un amministratore del Villaggio Ippocampo, non avendo, a detta dei ricorrenti / reclamanti alcuna proprietà privata nel Villaggio Ippocampo, al di fuori delle opere pubbliche e di quelle demaniali. Gli stessi sostenevano, altresì, l’insussistenza di presupposti oggettivi circa l’esistenza di un Supercondominio nel Villaggio Ippocampo, con un organizzazione indipendente dalle singole strutture condominiali”.

Dopo che il Tribunale di Foggia aveva dichiarato inammissibile il ricorso con cui 17 condomini avevano chiesto la revoca del provvedimento di nomina dell’amministratore dott. Olivieri, “8 di loro proponevano reclamo innanzi la Corte di Appello di Bari con cui ribadivano sostanzialmente quella che era stata la tesi difensiva sostenuta in primo grado. In sede di gravame, a difesa di quanto già sostenuto innanzi al Tribunale di Foggia, si costituivano nuovamente il Comune di Manfredonia difeso dall’avv. Luigi Ardò ed alcuni condomini (Urgo Giovanni, Coluccio Amedeo, Castallaneta Carlo, Terribile Clemente ed Arena Vittorio) difesi dall’avv. Emilio Salvato i quali, rischiando (economicamente) in proprio, decidevano di difendere gli interessi di un’intera collettività che ha l’unico interesse di trascorrere dei periodi di ferie in tranquillità nel Villaggio Ippocampo e non certo di passare il tempo a litigare e frequentare le aule giudiziarie”, continua il dr. Olivieri. La tesi difensiva sostenuta dai due legali di parte resistente in secondo grado, così come già fatto in primo grado, ha trovato il pieno conforto nel provvedimento della Corte di Appello.

“Oggi le parti uscite vittoriose da detto giudizio, oltre a ritenere che tale esito giudiziario debba essere considerato ‘il trionfo del popolo di Ippocampo‘ contro coloro che, non si comprende bene per quale reale motivo, intendevano demolire qualsivoglia iniziativa o risultato teso alla crescita ed alla serenità del villaggio, auspicano che questo definitivo provvedimento ponga concretamente fine ad ogni strumentale diatriba e porti tutti gli abitanti del Villaggio Ippocampo a collaborare proficuamente perché lo stesso possa finalmente diventare un luogo di ritrovo estivo dove trascorrere vacanze all’insegna della spensieratezza e del divertimento”, conclude a Statoquotidiano l’Amministratore giudiziario dott. Pio Olivieri.

Redazione Stato,dfg@riproduzioneriservata

Amm. Supercondominio Ippocampo, “Appello boccia reclamo” ultima modifica: 2014-07-21T00:00:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • tina

    L’esperienza ci dice che i supercondomini non potranno mai serenamente gestire i villaggi della riviera sud. Il comune deve farsi una ragione per farli propri trasformandoli in frazioni. Si va di male in peggio. In questo caso l’unico a guadagnarci è l’amministratore giudiziario non i villaggi. Riccardi a quando la decisione definitiva?


  • Marta

    Tina bellissima questa
    “Il comune deve farsene una ragione”
    Il comune deve applicare la legge!!!! E così è stato fatto
    Roba da pazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This