FoggiaStato news

De Leonardis: “Riuniti, mancano all’appello 155 unità”


Di:

Foggia – “Non servirebbe a nulla ricordare quante volte negli ultimi anni ho denunciato la grave carenza di attenzioni che la provincia di Foggia e il comune capoluogo in particolare stavano vivendo e subendo, e le ripercussioni che il Policlinico Ospedali Riuniti avrebbe avuto dopo la chiusura e il ridimensionamento di ospedali limitrofi, con un personale sempre più ridotto e sempre più costretto ad operare in una condizione di estremo disagio. Posso però aggiungere e ribadire che è stato un grave errore ignorare il Policlinico foggiano quando sono arrivate le prime deroghe al blocco delle assunzioni, e basta scorrere l’elenco di criticità praticamente in ogni reparto fornito dal direttore generale Tommaso Moretti nel corso dell’odierna audizione oggi in III Commissione a Bari per rendersene conto, e considerare le 155 nuove unità tra medici e infermieri che servirebbero per garantire a un bacino d’utenza considerevole una sanità all’altezza delle aspettative e della domanda di un’utenza penalizzata oltre ogni ragionevole misura”.

Giannicola De Leonardis, consigliere regionale del Nuovo Centrodestra e presidente della VII Commissione Affari Istituzionali, auspica, “affrontata l’ultima emergenza legata alla carenza di anestesisti e rianimatori, l’accoglimento della richiesta formulata oggi, atta a garantire i fabbisogni standard di operatività degli Ospedali Riuniti, nella programmazione prossima ventura del neo assessore alle Politiche per la Salute Donato Pentassuglia” la sua conclusione”.

Redazione Stato

De Leonardis: “Riuniti, mancano all’appello 155 unità” ultima modifica: 2014-07-21T23:27:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This