Manfredonia

Manfredonia, “aggredito” il consigliere Correale: “per aver fatto il mio dovere”


Di:

Manfredonia – IL consigliere comunale di Manfredonia, Antonio Correale, è stato “aggredito” ieri pomeriggio, in viale Ozita, angolo viale Demetrio (a nord del Lungomare del Sole a Siponto) da un cittadino “disturbato dal traffico originatosi in seguito ad una richiesta” dello stesso consigliere che aveva chiamato i vigili per far spostare un’auto in divieto di sosta.

Come rende noto la stessa vittima dei fatti, ieri pomeriggio, verso le ore 15 e 30, all’altezza di viale Ozita, una signora è rimasta bloccata in auto con alcuni bambini “causa la presenza di un mezzo in divieto di sosta che ostruiva il passaggio dei veicoli”. Il consigliere comunale avrebbe da qui chiamato i vigili urbani per far rimuovere il mezzo. Ma causa la coda di auto e “l’eccessiva emanazione di gas di scarico” provenienti dai mezzi fermi in strada, alcuni residenti dell’area avrebbero inveito contro Correale ritenuto “responsabile” dell’attesa e della coda di auto originatasi.

“Mi è stato detto di muovere l’auto della signora e di sbloccare il traffico”, dice a Stato il consigliere. “Poi si è passati alle minacce ed infine – mentre ero intento a chiamare i vigili con il telefono in auto – sono stato colpito da un signore con un giornale” “Dopo qualche minuto – continua Correale – sono intervenuti i vigili urbani, in seguito il carro attrezzi che ha provveduto a rimuovere l’auto presente in divieto di sosta, causa di quanto avvenuto”. Il traffico è poi tornato regolare.

“Sottolineo – dice il consigliere comunale – che la presenza di auto in divieto di sosta a Siponto è diventata oramai una cattiva consuetudine. Ieri, come in passato, mi sono sempre impegnato in prima persona per denunciare violazioni del codice stradali o atti di inciviltà a Siponto. Spiace che il mio impegno, proteso la benessere della nostra comunità, abbia originato un’assurda reazione da parte di qualcuno. Ringrazio comunque i vigili urbani per il celere intervento e gli altri cittadini presenti durante i fatti che mi hanno sostenuto e ringraziato per il mio operato”.

Redazione Stato, gdf@riproduzioneriservata

Manfredonia, “aggredito” il consigliere Correale: “per aver fatto il mio dovere” ultima modifica: 2014-07-21T11:51:35+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • AZ

    ormai il popolo manfredoniano e’ diventato talmente schifoso, che se stilassero una classifica saremmo al primo posto……altro che turisti, festival, concerti ecc ecc…qui non c’e’ da meravigliarsi se non ci verra’ piu’ nessuno,e diventeremo come Kabul in futuro…


  • inglisc

    mambredonja incivil city number one


  • Vito Moscarda

    Gentile Correale Lei rappresenta la città di Manfredonia.
    Si faccia sentire nelle sedi opportune, questa inciviltà parte da Palazzo San Domenico figuriamoci a Siponto
    Ipocrita !!!


  • claudio falcone

    ma i parcheggi a Siponto dove stanno.poi Siponto la domenica e invasa da foggiani


  • max

    Talmente succubi di tali comportamenti, da non saper distinguere ill giusto o sbagliato…….siamo questi….e prima di parlare delle istituzioni, cambiamo il modo di fare
    …….


  • Legnasanta

    Poi ci lamentiamo della mancanza di turisti. Può mai venire in vacanza un tedesco? Ci mancano attrazioni, mezzi pubblici efficienti ed ora prendiamo a giornali in faccia un rappresentante del Comune. Bisogna condannare questi episodi e poi affrontare e risolvere il problema. Intanto bisogna creare parcheggi. Io rosicchierei i primi tre metri del Boschetto (senza tagliare gli alberi) e attrezzerei meglio le aree inutilizzate dal ponte lungo al Capolinea, provvisoriamente.


  • antonella

    La cosa che mi sconcerta e` che ha dovuto chiamare i vigili, non lo sanno che la domenica siponto e` inacessibile, perche si parcheggia selvaggiamente, stavano al mare anche loro?


  • igiustitia

    Solidarieta’ all’amico Antonio, e sdegno per chi lo attacca, che Siponto,o Manfredonia, siano terra di nessuno,lo sappiamo da tempo,e qui i vigili o le forze dell’ordine non c’entrano,bensi’ il nostro modo di fare contro tutto e contro tutti,leggi comprese,I Foggiani ,non sono i talebani della daunia, ai quali e’ permesso tutto,se si vuole un parcheggio si trova,e che la domenica siamo tutti dritti e tutti adottiamo il chissenefrega assoluto,Siponto e’ un letamaio, ma i gestori o proprietari di ville si occupano di ripulire la sporcizia davanti a casa lor? Vedi marciapiede prospicente ad un locale, alla piazzetta, nella pinetina dietro la pizzeria, al capolinea,e all’ultima spiaggia…….. poi, ci lamentiamo se vengono turisti tedeschi e non trovano parcheggio,,,,,credetemi la vergogna e altra, e facciamo un esame di coscienza,,,,,,,facciamo tutti schifo………………….


  • io

    Ieri a siponto i vigili urbani hanno fatto il loro dovere facendo un sacco di multe. Ma il problema è che queste multe non verranno mai pagate, dal mio punto di vista…


  • Faretto

    Il fine settimana a Siponto non si può camminare in macchina, mancano i parcheggi . Noi x andare al mare la macchina dove la lasciamo?assesdore create aree di parcheggio
    Non fate sempre multe , tanto nessuno le paga


  • Stefano Pecorella

    Ad Antonio va tutta la mia personale solidarietà per un episodio che oso definire grottesco ed incivile. Fare il proprio dovere oggi per qualcuno può sembrare creare intralcio, difficoltà , far perdere tempo a chi ha imparato bene come si salta una fila. È come la pensano tutti coloro che al posto della civile denuncia, non della delazione, o dell’adempimento di un dovere civico, prima ancora che giuridico, preferiscono l’accomodamento, il” mi manda picone”, lo “speriamo che io me la cavo” . La cultura della legalità è un terreno che si coltiva quotidianamente con sacrificio e passione civile. I buoni propositi non possono arenarsi come una nave sugli scogli dell’indifferenza e tutti abbiamo il compito di abbattere queste insidiose barriere che dividono una società proiettata nel migliore futuro da una che precipita nell’oscurantismo. Bravo Antonio.


  • Mauro palazzo

    Le periferie di oggi saranno il centro di domani, se sono fatte bene, se sono fatte male sono guai, ( Renzo Piano). Paghiamo oggi lo schifo urbanistico di ieri e assisto al perpetrarsi di una urbanizzazione senza criterio. La pista ciclabile ad es. è stata fatta ieri, i parcheggi semplicemente non sono stati previsti e i divieti di sosta, che sono inevitabili, riducono lo spazio di parcheggio. Il treno tram è la piu grande cazzata dopo il big bang, es. Barcelona ha rimosso i binari dal lungomare che creano una separazione tra il mare e ka citta difatti Manfredonia e Siponto sono una mela divisa in due. Ma i nostri amministratori sono impegnati in altro. Mi dispiace, senza offesa per nessuno, che la citta non veda cio che è evidente.


  • raffaele

    Ce un grande parcheggio a fianco la ferrovia affianco al parcheggio del ristorante non vedo il motivo di non utilizzare e tutto un erbacia


  • Lello

    Pecorella non ho capito niente
    Puoi tradurre il politichese per favore?


  • Antonio Lurdo

    Tutta la mia solidarietà all’amico Antonio, non ti scoraggiare di questi episodi che purtroppo accadono solamente a gente che fa il proprio dovere denunciando certe malefatte, un consiglio da amico vai avanti per la tua strada e non aver paura di questa gente incivile e vigliacca.


  • Gino iacoviello

    Tranqui Antonio, siamo tutti con te…
    Per quanto riguarda i parcheggi a si pongo, in effetti il problema esiste e non è facile da risolvere..due domeniche fa sono andato con la famiglia al capolinea e dopo aver girato 40 minuti per trovare un buco, finalmente trovai parcheggio a 300 metri, dopo che era andata via una macchina..ho verificato che non fosse davanti un cancello e che non ostruisse il traffico..perfettamente adesa a un muretto di una villa…sorpresa, al ritorno mi son trovato la mia bella multa, non sapendo che ci fosse il divieto a 500 metri..dopo la rituale bestemmia ai vigili (per il fatto che realmente non dava fastidio a nessuno) il giorno dopo ho pagato la multa con la riduzione del 30%. Però adesso ho capito come risolvere il problema e non prendere multe: vado al lido a Manfredonia 🙂


  • Alessandro Salinari

    Antonio ti esprimo la mia solidarieta’per quanto incresciosamente accadutoti.Senso civico e legalita’,occorre fare di piu’ e non solo parole,sai che dovremo lavorare per il futuro anche su questi temi…Ti abbraccio


  • giuseppe tomasone

    faccio un appello al sig.sindaco affinche’a siponto venga istituita la figura di un vigile urbano a siponto.solidarieta ad antonio correale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This