Manfredonia

Manfredonia, ex occupati: “come vivremo dopo fine sostegno al reddito?”


Di:

Bari/Manfredonia – “ORA che i corsi saranno finiti, ora che il sostegno al reddito rimarrà solo un ricordo, noi come vivremo?”. Grido di protesta stamani a Manfredonia da un gruppo di ex lavoratori, esclusi dagli ammortizzatori sociali in deroga. Si fa riferimento ad ex occupati in aziende dell’area, per i quali era stato disposto un “sostegno al reddito” dalla Regione Puglia (“500 euro lordi ogni 30 giorni per 5 mesi”) dopo disposizioni della Giunta Regionale, con Delibera n. 249 del 19/02/2013, pubblicata sul B.U.R.P. n. 41 del 19/03/2013 (‘Piano straordinario in favore dei percettori di ammortizzatori sociali in deroga e percettori di sostegno al reddito’).

Come reso noto dalla Regione, in seguito alla pubblicazione (nel gennaio 2014) della graduatoria dei vincitori del bando per il sostegno al reddito, sono state “3033” i cittadini ammessi alla fruizione del sostegno al reddito per i quali era stato predisposto il pagamento di “per cinque mesi”, di “un contributo di 500 euro a condizione che si impegnino a partecipare a corsi di formazione”. “Non si tratterà di una formazione fine a se stessa ma di corsi finalizzati all’acquisizione di competenze particolarmente richieste dal mercato del lavoro, perché strutturati sulla base degli indici di occupabilità”, aveva dichiarato Leo Caroli, assessore al lavoro . “Non siamo di fronte ad uno strumento meramente assistenzialista – aveva proseguito Caroli – questo non è un sussidio, non è la mano caritatevole dello Stato, questa è una forma moderna di politica attiva per il lavoro: mentre la persona si riqualifica per poter rientrare nel mercato del lavoro e trovare nuova e buona occupazione, si offre a questi soggetti la possibilità di fruire di un reddito, coniugando reddito e lavoro”.

Tuttavia dopo mesi lo scenario prospettato dall’assessore Caroli sembra aver assunto altre prospettive: “a fine mese terminano i corsi di formazione – dicono a Stato i diversi beneficiari del sostegno al reddito di Manfredonia – cosa ne sarà del nostro futuro? Non vogliamo elemosine, vogliamo lavorare: innanzitutto per sostenere le nostre famiglie ma soprattutto perché il lavoro è un diritto garantito dalla Costituzione”.

Mesi fa (settembre 2013) era stato il consigliere Giandiego Gatta, di FI, ad occuparsi della vertenza: “Quali sono i motivi per i quali si è voluto escludere dalla partecipazione all’Avviso i lavoratori che risultano disoccupati e non possono beneficiare di ammortizzatori sociali? Si intende intervenire, e con quali strumenti e modalità, a favore di quei lavoratori che risultano non percettori di ammortizzatori sociali perche hanno cessato la disoccupazione ordinaria nel 2013?”, aveva chiesto il consigliere Gatta in una interrogazione a risposta scritta rivolta al Presidente della Giunta Regionale, On. Niki Vendola, e l’Assessore al Lavoro, Leo Caroli.

“Il problema ad oggi è principalmente di quanti già fruitori dei fondi e che hanno partecipato ai corsi di formazione stabiliti con la delibera di giunta. Cosa ne sarà del nostro futuro dopo il 1^ di agosto? Come vivremo?”.

FOTOGALLERY

g.defilippo@statoquotidiano.it

Manfredonia, ex occupati: “come vivremo dopo fine sostegno al reddito?” ultima modifica: 2014-07-21T15:50:02+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
32

Commenti


  • ris

    Cari signori sapete che nel mondo la domanda che ponete voi sella pongono tutti? la risposta resta sempre la stessa, ovvero trovatevi un lavoro, con la grande dimestichezza che avete nel riuscire a ricevere redditi di sostentamento potreste trovarne facilmente uno.. non è possibile che altre persone debbano pagare per voi…. per favore redazione evitate notizie utili alle campagne elettorali, perché ora sicuramente arriverà un politico che si vestirà da super eroe e poi batterà cassa al momento del voto.. le famiglie si mantengono lavorando e non in altra maniera..


  • anto

    Avete appena finito un corso formativo? Avete imparato qualcosa? O avete scaldato i banchi?
    Mettete a frutto cio che avete imparato.


  • Maria

    Vergognatevi!! Dal mio punto di vista, tra di voi ci sono persone che hanno parenti con un ottimo reddito….Emigrate!! …Vergogna!! Perchè l’INPS e l’Ufficio delle Entrate non controllano? Ecco perchè l’Italia ha toccato il fondo!!


  • Il Nano Tibetanos

    x ris, anto, Maria,
    siete bravi a giudicare e farvi forti con uno stipendio sotto al cuscino, ecco l’esempio del perchè mai nulla viene realizzato nella nostra amata cittadina.
    ecco l’esempio di quella gente che caso mai vedi frequentare assiduamente le istituzioni religiose.
    ecco l’esempio di quello che è il grado culturale della nostra amata cittadina.
    ecco l’esempio…, e potrei continuare a iosa.
    RENDETEVI CONTO DI QUELLO CHE DITE, SALVO CHE VOI NON SIATE DEI MULTIMILIONARIO (EPPURE TUTTO FINISCE), UN GIORNO QUELLO CHE è SUCCESSO A NOI POTREBBE SUCCEDERE A VOI E COME STANNO LE COSE…


  • Sempre

    Bisogna protestare per il lavoro e per le tasse troppo alte alle imprese
    Lo vedete che nessuno più vuole assumere?
    Gli imprenditori hanno paura di investire in questa nazione di merda dove i politici stra pagati sono solo attaccati alle poltrone perché non hanno mai lavorato


  • Franco

    Chiedete a Renzi, il nuovo salvatore della patria, e chiedetevi come può stare chi non ha mai ricevuto nulla…


  • Il Sipontino

    Non voglio sopravvivere, vorrei vivere. Non voglio sentire lamenti, che fa tutto schifo. Sono stanco di vivere in un Paese che per guadagnare 400 o 500 euro al mese devi fare, se sei fortunato, un lavoro che non volevi, senza contratto e alcuna certezza. Sono stanco di stare zitto perché se ti guardi intorno non c’è molto e allora abbassi la testa e vai avanti. Non voglio essere l’unico a pagare per un Paese in cui non funziona praticamente nulla. Sono stanco di vedere gente che si commuove per il cagnolino che è stato maltrattato quando c’è gente che non riesce ad arrivare a fine mese, quando c’è gente che ingrossa giorno per giorno le fila per richieste di aiuto dietro le porte delle Chiese; sono stanco di gente che non capisce che siamo un popolo di pagliacci e pecoroni buoni solo a guardare le partite di calcio, a comprare l’ultimo iphone, magari prendendo pure un prestito e tutto per apparire.
    Voglio potermi permettere un futuro, voglio vivere con la mia famiglia un futuro, che è l’unica cosa bella che ho ricevuto da una vita fatta solo di sacrifici e rimpianti. Quando ero piccolo sognavo che un giorno sarei cresciuto e avrei avuto un lavoro, una bella famiglia, una bella macchina e magari pure un cane. Ora sono adulto e sogno che forse per tutte quelle cose non ci sarò più e non avrò lasciato nulla di importante, di prezioso per la mia famiglia per il nostro Paese. Avrei voluto ai miei figli far conoscere un mondo meraviglioso ma non mi è permesso!


  • anto

    per nano tibetano, cerca di capire, nessuno vi giudica, ci sono tantissimi nella vostra situazione, tanti senza lavoro, tanti cadono in depressione per questo, avete fatto un corso formativo, cominciate a mettere a frutto cio’ che avete imparato, non per noi ma per voi, non potete vivere di assistenza per sempre, volete il lavoro? cercatelo, datevi da fare.


  • il giusto

    Lettori credetemi in quel video ce gente che e stata cacciata dalle fabbriche(contratto d’area) dove avevano un buono stipendio e contratto indeterminato causa…..lasciamo stare…. non facciamo tutterba un fascio x amor di dio ce gente che davvero sta in difficoltà e il problema e serio. Non voglio aggiungere altro ….


  • Manfredoniano

    A Maria vorrei solo dire che bisogna vergognar si di gente come lei.. la vergogna e per chi ruba non per chi vuole una dignità con un posto di lavoro…l’elemosina lasciò a te


  • picachu

    BRAVO NANO TIBETANUS,PURTROPPO CHI SPARLA E GIUDICA E SOLO UN IGNORANTE CAFONE A, VI DOVRESTE SOLO VERGOGNARE E AVERE RISPETTO PER CHI A PERSO UN LAVORO NON PER LA LORO VOLONTA MA PER COLPA DI UNA CRISI MONDIALE,E GENTE CHE CERCA AIUTO VUOLE LAVORARE E VIENE PURE GIUDICATO,DICO SOLO UNA COSA A CHI A GIUDICATO SPERATE DI STARE SEMPRE BENE E DI NON PERDERE MAI IL POSTO DI LAVORO PERCHE NEANCHE NEI BIDONI DOVETE TROVARE DA MANGIARE AVTA CRPE,A TE SIGNOR NANO TIBETANUS NON TI SCORAGGIARE ANZI LO SI VEDE CHE SEI UN OPERAIO SEI UN LAVORATORE FREGATENE DI CHI SPARLA E SOLO GENTE IGNORANTE RICORDAT LA VITA E BELLA PERCHE VARIA OGGI A TE CHE SEI DISSOCUPATO DOMANI A CHI SI SENTE SUPERIORE DI TE


  • Il giusto (quello vero)

    @Il giusto: ma proprio non riesci ad usare un altro nickname? se vuoi te ne posso suggerire una decina…
    Saluti


  • Francesco.. uno dei tanti !!!

    Tra tutti gli interventi sin qui letti,quello che più mi ha colpito e lasciato un segno nel cuore e nell’anima è stato quello del nick ” IL SIPONTINO “.
    Carissimo Amico non sono un santo e non sono migliore di te, ma il tuo intervento è uno schiaffo per tanti che danno tutto per scontato e tutto per grazia ricevuta…la vita è quella che tu hai così fortemente rappresentato con il tuo intervento e ti auguro di continuare a coltivare quei sogni che facevi da bambino e che un giorno vedrai realizzerai e senza dover ringraziare tanti farabutti che fanno dei problemi degli altri il loro conto in banca e il loro potere! Tu vali molto di più di tanta gente che ha dimenticato il valore della vita vera e dei sogni !!!!!!! Che Dio ti benedica e ti aiuti a non scoraggiarti e a lottare per difendere non solo i tuoi sogni ,ma i sogni di tantissimi giovani del mondo !!!!! Un fraterno saluto.francesco


  • Manfredonia che bell paes.. iev na volt

    Senza parole
    L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

    La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.


  • paperone

    IN ALCUNE STATISTICHE MANFREDONIA E AL PRIMO POSTO, COME PETTEGOLEZZI,DI GENTE CHE NONO SI FA I …SUOI,E D TANT VOCH APIRT,OFRCATV,AL POSTO DI UNIRCI,E TROVARE TUTTI INSIEME UNA SOLUZIONE VISTO CHE QUESTA CITTA CON LA BUONA VOLONTA DI TUTTI POTREBBE OFFRIRE E DARE TANTO E POTER VIVERE COME SI DEVE VISTO CHE LA GENTE CHE VIENE DA FUORI C INVIDIA X LA CITTA CHE ABBIAMO,INVECE NO IL MANFREDONIANO SPUTA SEMPRE NEL PIATTO CHE MANGIA,GIUDICA E VA NEL CULO AGLI AMICI, QUEST IE MANFRDONI,DICO SOLO UNA COSA AI TRE SIGNORI PARLATE MENO NON GIUDICATE LE DISGRAZIE DI CHI PERDE LAVORO O DI CHI LAVORAVA E STATO LICENZIATO FATTEVI LI CAZZI VOSTRI GRAZIE


  • Matteo

    Scusatemi, ma non sapevate che il sostegno al reddito sarebbe finito? Cosa vi aspettavata?
    é vergognoso sperare nelle possibili disavventure degli altri che magari a differenza vostra hanno lavorato duramente per ottenere il proprio posto di lavoro.
    è vergognoso che si aspetti la manna dal cielo….se realmente fosse stati bravi e capaci perchè non investire i vs redditi sociali nel creare qualcosa per mantenere in vita le vostre aziende, magari innovandole e migliorandone i processi…
    vergognatevi voi che giudicate….
    vergogna per utilizzare la Costituzione a proprio piacimento e dimenticarsi di quanti articoli consta e soprattutto di dimenticare che sono racchiusi diritti e doveri dei cittadini..

    Caro amico che citi la Costituzione, l’art. più importante è l’art 3 che parla di uguaglianza dei cittadini…..

    Se dobbiamo fare i professori perchè lo stato deve aiutare persone che hanno perso il lavoro e che non sono in grado di ricollocarsi sul mercato del lavoro dovendo rinunciare a qualcosa (cambiare paese, cambiare casa….)

    E quelli che sono in disgrazia e non avendo mai lavorato nessuno li aiuta?

    LO STATO SOCIALE è quello che tratta tutti i cittadini allo stesso modo senza discriminazione di sesso, razza o status sociale…….

    Le uniche guerre che non finiranno mai sono quelle per combattere l’ignoranza e la stupidità!!!!


  • Il Sipontino

    Francesco ti ringrazio per le tue parole di conforto che tanto valore hanno in una società sipontina ormai divenuta apatica. grazie ancora!
    @Matteo:
    caro Matteo io sono uno di quelli che non percepisce nulla ma non per questo non comprende la situazione degli amici del sostegno al reddito, vedi Matteo la società è tale perchè i problemi di uno sono i problemi di tutti, ragioni egoisticamente e questo non fa bene ne a chi si trova in difficoltà e ne tanto meno a te. è facile dire cambiare paese cambiare casa, è come dire quando hai un problema voltagli le spalle! no! Matteo cosi non va, oggi queste persone hanno avuto il coraggio di gridare, purtroppo chi come me non percepisce nulla, preferisce starsene in silenzio e passare inosservati. Matteo qui non si giudica nessuna ma la vita è una ruota, perchè aspettare se insieme si possono cambiare le cose e caro Matteo se le cose cambiamo, cambiamo per tutti!
    con stima!


  • il giusto

    X peperone giusto! facciamoci i ..nostri che (noi) dobbiamo fare i sanguisuga a vita.


  • Roberto

    Sono disoccupato da una vita, non ho mai percepito cig o altre forme di sostegno, in tanti sono nella mia stessa situazione, che facciamo, ci mettiamo anche noi a fare minacce???

    L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, e su questo non ci piove, è il primo articolo della Costituzione e tutti lo conoscono.

    In particolare l’articolo 4 recita:

    La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

    Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

    Ma che cosa diavolo è il diritto al lavoro? Che vuol dire? Che se voglio lavorare le istituzioni sono obbligate a darmi un lavoro? Che se voglio partecipare ad un concorso sono obbligate a farmi vincere? che se trovo un lavoro nessuno mi può toglierle il diritto di tenermelo?


  • Luigi

    nn considerate coloro che nn vi sostengono ma vi ostacolano… coloro che ti fanno versare le lacrime… lasciateli indietro, perche’ la vostra vita prosegue!
    nn fermatevi, fatevi sentire!!!


  • Maria

    Le mie affermazioni non sono dettate da invida o altro. (moderazione,ndr)


  • Matteo

    @SIPONTINO……Mi spiace ma non condivido…..Io sono uno di quelli che per scelta obbligata ho dovuto lasciare Manfredonia e non ho una famiglia da mantenere….
    Posso garantirti che se avessi avuto una famiglia, il mio primo pensiero sarebbe stato di garantire il piatto a tavolo a mia moglie ed ai miei figli…
    Non potendo “scegliere” di andare via avrei cercato di inventare un lavoro e non di chiedere a qualcuno di averlo…o di crearlo.
    Non confondiamoci…..

    Sipontino, Machiavelli diceva che le sorti dipendono dalla fortuna e dalla bravura…..la tua ruota è solo fortuna!!! Quella la si augura ai perdenti!!!


  • Gino

    A parte le chiese e le religioni gli stipendi e tutto il resto. Nelle passate generazione chi non aveva da vivere qua andava altrove e perfino all’estero. Io mi sentirei parassita ad essere sistematicamente sostenuto. Quale dignità può mostrare un uomo verso i propri figli ed essere sostenuto. Quindi direi… Datevi la risposta da soli…. L’aiuto ricevuto sino ad oggi ritengo sia sufficiente…


  • il piano

    la vergogna piu’ grande e’ che si fanno prendere ancora per il c..o da gente che sta bene e si intrufola dal mio punto di vista per avere voti…cosa cavolo centra con noi disoccupati? che cavolo vuoi da noi? nn ti vogliamo…le cose si stanno muovendo e voi nn siete bene accetti, tra poco ci sara’ un movimento fatto solo di disoccupati senza politici o … nel gruppo.


  • la.bersagliera

    cercate lavoro fuori dal territorio come hanno fatto e fanno tanti manfredoniani. Fino a quando esistera’ questo assistenzialismo ingiusto perchè illimitato?


  • Nico Carbone

    Prima di giudicare tenete presente che ognuno di noi ha una storia dietro che nessuno conosce e nessuno può giudicare ciò che non sa, come fan tanti su sto blogg. Sicuramente c è gente che approfitta di questi sussidi,come c è gente che ruba ovunque,ma non generalizzate.VeRgognatevi per quello che scrivete.magari vi dò il mio numero cosí vi racconto la mia storia e vediamo poi che dite!!!!!! Condivido tutto quello che ha scritto IL SPUNTINO.IN BOCCA A LUPO FRATELLO


  • Nico Carbone

    Cmq riguardo i corsi e il fatto che qualcuno ha scritto che adesso possiamo cercare lavoro perché ci siamo riqualificati si informasse perchè é il sistema gestito dalla regione che non funziona.infatti nessuno ha fatto corsi inerenti le proprie esperienze e aspettative. Bisogna riformare gli ammortizzatori sociali magari inserendo noi fruitori lavorando per le strade delle nostre città e non farci l’elemosina.cmq per il sostegno al reddito in un anno abbiamo avuto 1000euro. Secondo qualcuno è tanto??? La ruota gira!!!


  • Matteo

    @Nico Carbone la risposta de Il Sipontino per quanto possa essere sentimentalmente bella nella realtà ed essendo pragmatici, Tu/Voi e tutti coloro che vivono a Manfredonia, cosa fanno anche gratuitamente per Manfredonia?
    Volontariamente pulite le spiaggia, la villa, aiutate gli anziani o cosa? e cosa cambierebbe se lavorasse? cosa avete fatto cambiare?

    Poi continuate a ripetere che la gente giudica….beh siete su di un blog e la gente esprieme le proprie opinioni sulla base di quello che legge.
    Quindi per non essere giudicati sarebbe il caso di presentare le singole situazioni?

    Poi in più di un commento continuate a ripetere la ruota gira o se fosse capitato a voi…….beh vorrei fare presente due cose, la prima è che a gente a cui la ruota è girata prima ha voltato le spalle a Manfredonia, dove non poteva contare su nessuno ed è andato via per trovare lavoro (quindi non aveva una situazione di comodo). Aggiungo il cattivo gusto pensare alla sorte degli altri quando non si considera la propria.


  • Nico Carbone

    MATTI.Non sono di manfredonia.sono di ANDRIA.IO PARLO PERCHÉ SONO UNO DEI SOLI 3033 CHE IN PUGLIA USUFRUIAMO DI QUESTA DOMANDA.


  • Nico Carbone

    Cmq mi riferivo al fatto che invece di fa,e i corsi ci divrebbero far lavorare a far qualdiasi cosa.


  • Nico Carbone

    Cmq mi riferivo al fatto che invece di fare i corsi ci dovrebbero far lavorare a far qualdiasi cosa,invece di erogare soldi cosí .come fan ovunque in Europa


  • la.bersagliera

    deve vergognarsi chi invece di cercare un lavoro onesto anche fuori Manfredonia preferisce restare qui mantenuto a spese degli altri!!!finitela con questo assistenzialismo perpetuo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This