Foggia

Sequestro fertilizzanti. Mongiello: “Mettere al bando la matrina”


Di:

“La matrina deve essere immediatamente bandita dall’Italia”. Lo afferma l’on. Colomba Mongiello, vice presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla contraffazione e componente della Commissione Agricoltura della Camera, che sollecita “i ministri Martina e Lorenzin ad adottare con urgenza i provvedimenti utili ad evitare che uomini, animali e terreni siano avvelenati da questa sostanza assimilabile al DDT”.

“Il sequestro di fertilizzanti naturali a base di matrina, operato dalla Guardi di Finanza di Cagliari, non deve essere trattato come un qualunque fatto di cronaca nera – prosegue Mongiello – C’è bisogno di un intervento rapidissimo del Governo per vietare l’importazione e l’uso di questi prodotti, paradossalmente vietati nel Paese produttore, la Cina. La messa al bando è ancor più necessaria considerando che la sua qualifica di fertilizzante naturale trae in inganno tutti gli agricoltori che in assoluta buona fede vogliono evitare i prodotti chimici e finiscono con l’aggravare la situazione.

Mi pare evidente – conclude l’on. Mongiello – l’opportunità di estendere all’Unione Europea l’allarme lanciato dalla GdF, cosa che sarebbe più semplice fare se anche in Italia fosse finalmente istituita l’Agenzia per la Sicurezza Alimentare”.

Redazione Stato

Sequestro fertilizzanti. Mongiello: “Mettere al bando la matrina” ultima modifica: 2014-07-21T17:57:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This