Manfredonia
Nota stampa

“Re Manfredi”, premio ad Antonio Decaro


Di:

Il 28 agosto, nell’ambito del XXVIII Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi, la #FondazioneReManfredi conferirà il riconoscimento per le “Politiche Culturali e Turistiche” all’Ing. Antonio Decaro, Sindaco del Comune di Bari e Presidente Anci, riuscito a trasformare radicalmente il capoluogo di regione da città con pessima reputazione e scarso appeal a città in forte ascesa nel panorama internazionale, inserita dall’autorevole Lonely Planet nella top ten “Best in Europe 2019” per l’estate 2019, unica meta italiana, con un +20% di presenze di turisti stranieri.

“Dalla città portuale un tempo malridotta che sorge sul tallone d’Achille italiano, si gode la rinascita avvenuta nel corso di un decennio. Il rinnovato centro storico è il cuore, i negozi chiusi sono diventati ristoranti a conduzione familiare dove le nonne cucinano piatti di orecchiette in graziose piazze. Sono stati riaperti anche gli spazi culturali, dall’elegante Teatro Piccinni agli storici alberghi, già destinati all’oblio, come l’Oriente, il Teatro Margherita, costruito su palafitte in stile art nouveau, oggi riadattato a straordinario spazio artistico. Grazie ad una vivace vita notturna, all’aumento della sicurezza per le strade e alle spiagge più pulite: Bari sta tornando alla ribalta”.

_________________________________________________

Antonio Decaro, nato a Bari nel luglio del 1970, a 25 anni si laurea in ingegneria civile, sezione trasporti. Esercita la libera professione, lavora presso il Politecnico di Bari e a 29 anni diventa vice capo compartimento dell’Acquedotto Pugliese. Nel 2000 è iniziata la collaborazione con l’ANAS, come direttore servizi dei tecnici compartimentali, direttore del centro manutenzione della Provincia di Bari e direttore regionale dell’Ufficio progetti.

Nel 2004 il Sindaco di Bari Michele Emiliano lo nomina assessore alla mobilità e al traffico del Comune di Bari nella sua prima Giunta, in qualità di tecnico esperto esterno. Nel 2008, grazie ai numerosi interventi realizzati, riceve il premio «Amico della bicicletta» da parte della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). Nello stesso anno Legambiente lo premia «Ambientalista dell’anno 2008».

Nel 2010 è eletto consigliere regionale in Puglia nella circoscrizione di Bari. In Regione ha ricoperto il ruolo di Capogruppo del PD fino ad aprile del 2013 mantenendo l’incarico di consigliere delegato alla mobilità, in forma gratuita. Durante il mandato in Regione è stato il promotore di proposte di legge approvate dal consiglio regionale sul pluralismo informatico e sull’adozione e la diffusione del software libero e sull’attività ricettiva di albergo diffuso. Tra le proposte di legge alle quali ha lavorato c’è l’istituzione dell’anagrafe pubblica degli eletti e sulla trasparenza e l’informazione.

A novembre 2012 viene approvata in Consiglio regionale la legge «Interventi per favorire lo sviluppo della mobilità ciclistica» di cui è il primo firmatario. A dicembre 2012 si candida alle “parlamentarie” per il Partito Democratico risultando il primo degli eletti nella componente maschile.

Il 15 marzo 2013, con l’avvio della XVII legislatura, è stato proclamato Deputato della Repubblica italiana. In Parlamento è stato componente dell’intergruppo parlamentare per la mobilità nuova/mobilità ciclistica, e insieme ad altri parlamentari si è impegnato nella scrittura della legge nazionale sulla Mobilità ciclistica. L’11 gennaio 2014, si candida alla carica di primo cittadino di Bari. L’8 giugno 2014, al secondo turno è eletto Sindaco della città di Bari.

Nel giugno 2014 viene nominato componente ANCI in seno alla conferenza Stato-Città Autonomie Locali e alla Conferenza Unificata.

Dal 1° gennaio 2015 è Sindaco della Città Metropolitana di Bari.

Il 29 gennaio 2015 viene nominato vice Presidente ANCI Nazionale con delega “Mezzogiorno e Politiche per la Coesione Territoriale” e componente del comitato delle Regioni, organo consultivo dell’Unione europea, con sede a Bruxelles, che dà voce agli enti regionali e locali.

Da agosto 2016 è Presidente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari.

Da ottobre 2016 è Presidente dell’ANCI: l’elezione è avvenuta durante i lavori della 33ma Assemblea Nazionale che si è svolta a Bari, dal 12 al 14 ottobre.

Da giugno 2018 è Consigliere di Amministrazione della Cassa Depositi e Prestiti.

“Re Manfredi”, premio ad Antonio Decaro ultima modifica: 2019-08-21T10:57:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Diego de la Vega

    Perché a Decaro sì e a Riccardi no??
    Anche lui ha ribaltato una città…


  • Filippo

    IDIOTA ,prendi il quotidiano sole 24 ore e leggiti cosa ha fatto Riccardi per la città, ammesso che tu sappia leggere.


  • Alfredo

    X Diego…

    Perché deve aspettare qualche anno, quando chiuderanno l’ Ospedale, e semmai oltre al premio ” Re Manfredi” si potrebbe dedicargli anche un Viale, si quello ” dei cappuccini”.


  • Dany

    Il Pd che premia il Pd, ma ke vergogna: se la cantano e se la ridono loro soli, e chi paga sono sempre i cittadini.
    Ringraziate quel pagliaccio del Carroccio se eravate ai Funerali: vecchia politica, fatta di inciuci, clientelismo ed affaristi ma non ingannate nuovamente altre persone, li hanno fatto resuscitare, forse tutti d’ accordo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This