Manfredonia
"Tale deposito viene ritenuto dalla Regione Puglia e dal Comune di Manfredonia non conforme alla legge per le ragioni tecniche"

Energas, “Comune Manfredonia e Regione Puglia contrari”

"Regione e Comune dunque si attiveranno, nelle sedi competenti, a partire dal MISE, per la revoca dell’iter autorizzativo dell’insediamento dell’impianto EnerGas"


Di:

Manfredonia. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, gli assessori regionali all’Urbanistica Anna Maria Curcuruto e alla Qualità dell’Ambiente Domenico Santorsola, i consiglieri regionali Giandiego Gatta e Paolo Campo, con i tecnici della regione Puglia Antonello Antonicelli, Giuseppe Tedeschi, Francesca Pace e Giuseppe Musicco, hanno incontrato nella sede della Regione Puglia, i vertici della EnerGas spa, accompagnati dall’avvocato Isabella Loiodice, ai quali è stata anticipata la posizione che domani verrà presa dalla Regione Puglia e del Comune di Manfredonia nella conferenza di servizio che si terrà a Roma presso il Ministero per lo Sviluppo economico, in margine alla autorizzazione all’esercizio di un deposito costiero di gas GPL.

Tale deposito viene ritenuto dalla Regione Puglia e dal Comune di Manfredonia non conforme alla legge per le ragioni tecniche che verranno lì evidenziate e, comunque, assolutamente inopportuno dal punto di vista della sicurezza della comunità di Manfredonia nonché ai fini del corretto sviluppo dell’area industriale di Manfredonia che verrebbe interrotta, se non addirittura azzerata, dalla presenza di un impianto che potrebbe rivelarsi di particolare pericolosità come quello in oggetto. Regione e Comune dunque si attiveranno, nelle sedi competenti, a partire dal MISE, per la revoca dell’iter autorizzativo dell’insediamento dell’impianto EnerGas in considerazione del rischio industriale per la città e dell’impatto ambientale per tutto il territorio circostante.

Redazione Stato Quotidiano

Energas, “Comune Manfredonia e Regione Puglia contrari” ultima modifica: 2015-10-21T18:31:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Mozzare gli artigli e decapitare il grande incubo dei 60.000.000 di lt.di Gpl

    Molto bene! Ora mostrate le palle anche a Roma!


  • svolta

    Per quanto asserito dai rappresentanti dalle istituzioni locali … se le cose andranno diversamente sarà legittimata la lotta peggio di quella perpetrata dai “NO TAV”.
    Speriamo che sia tutta verità e non una semplice farsa per nascondersi e poter dire: Noi abbiamo detto NO, è il ministero che ha deciso”….. questa sarebbe politica vecchia è questo film l’abbiamo già visto all’epoca delle navi dei veleni…. quando l’allora sindaco Quitadamo ebbe ad asserire ciò….. e poi vi fu la fuga per i tetti……


  • Santiago nadar

    Manfredonia pretende chiarezza,qualcuno ipotizza una grandiosa farsa dei poteri politici locali.Io confido nella Bisceglia lei è abituata a bloccare attività per molto molto meno,quindi per non far insediare l’ecomostro non a norma basta lei.


  • Mary

    Chi riuscirà nell’impresa a bloccare questo impianto, lo voterò a vita.


  • bulbo

    A questi signori ,finalmente! ci voleva tanto per essere contro all’ EnerGas?


  • Energas vattin da qua!!!

    Da quello che ho capito, gli unici favorevoli sarebbere quelli di Legambiente? Tutte le associazioni lavorative e culturali contro, la politica contro, i cittadini contro, i comitati e i partiti contro. Energas di spalle al muro? E se qualcuno stesse barando o facendo il doppio gioco? Spero di no.


  • Francesco

    REFERENDUM… Così si contano i pro ed i contro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This