ManfredoniaVieste
La successiva perquisizione domiciliare aveva permesso anche di recuperare parte del bottino

Rapinò con complici gioielleria a Chieti, in carcere a Foggia

II giovane è stato poi smascherato grazie alla visione delle immagini di videosorveglianza


Di:

Vieste/Manfredonia. I Carabinieri della Tenenza di Vieste hanno arrestato Yassine Radouany, 27enne di origine marocchina, residente a Vieste. Il giovane è stato associato nel carcere di Foggia in esecuzione dell’ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di L’Aquila- Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di 6 anni di reclusione per aver commesso una rapina a Chieti il 31 gennaio 2013. In quell’occasione, con l’aiuto di un complice e con il volto parzialmente coperto da un berretto e da un paio di occhiali, era entrato in una gioielleria del centro e, dopo aver strattonato e spintonato la titolare, era fuggito a piedi, asportando gioielli e monili di ingente valore. Il giovane è stato poi smascherato grazie alla visione delle immagini di videosorveglianza. La successiva perquisizione domiciliare aveva permesso anche di recuperare parte del bottino.

Redazione Stato Quotidiano@riproduzioneriservata

Rapinò con complici gioielleria a Chieti, in carcere a Foggia ultima modifica: 2015-10-21T09:49:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This