FoggiaSport
Al “San Vito – Marulla” di Cosenza, gli uomini di Mister Grassadonia cedono per 2-0 ai rossoblù

Foggia. A Cosenza stop alla striscia positiva


Di:

Un gol per tempo e il Foggia cade in Calabria. Al “San Vito – Marulla” di Cosenza, gli uomini di Mister Grassadonia cedono per 2-0 ai rossoblù padroni di casa: a decidere il match è la doppietta di Tutino, che condanna i rossoneri ad una sconfitta che interrompe la striscia di successi consecutivi.

Foggia in campo con il consueto 3-5-2, in cui Bizzarri difende i pali, mentre Tonucci, Martinelli e Loiacono compongono il pacchetto arretrato; in mediana Kragl e Zambelli giocano sulle fasce, con Deli, Busellato e Carraro a giostrare al centro. In avanti si rivede il tandem in cui Galano supporta Mazzeo. Partenza lenta da parte di entrambe le squadre, con Mungo ad avere l’unica vera occasione dei primi minuti. Al 26’ tocca a Bizzarri mettersi in mostra, con la gran parata su conclusione di Legittimo. Alla mezz’ora rossoneri vicinissimi al vantaggio: Galano riceve sulla corsa in profondità e calcia mandando la palla alle spalle di Saracco, trovando sulla sua strada il palo, che gli nega la marcatura. Qualche istante più tardi, sul ribaltamento di fronte, contatto tra Martinelli e Tutino che il direttore di gara ritiene falloso, concedendo un penalty ai calabresi. Dal dischetto va Maniero, Bizzarri lo ipnotizza e respinge, ma sulla ribattuta il più lesto è Tutino, che trova l’1-0 con cui si va all’intervallo.

In avvio di ripresa il Foggia torna a farsi vedere, con Kragl che impegna severamente Saracco, costretto a rifugiarsi in angolo. Mister Grassadonia prova le carte Chiaretti e Rizzo, inseriti al posto di Loiacono e Busellato. Al 75’, però, arriva il raddoppio del Cosenza, con Tutino che, dopo aver scambiato con Corsi, lascia partire un esterno che non lascia scampo a Bizzarri, terminando in fondo al sacco. Nel finale i rossoneri provano a rientrare in partita, ma Deli e Rizzo, autori di due buone iniziative, trovano rispettivamente Saracco e Dermaku sulla propria strada. Entra anche Gori ma, nonostante i 5’ di recupero, non accade altro: al triplice fischio il Foggia è costretto a cedere il passo agli avversari, vedendo sfumare la serie di vittorie consecutive arrivata nelle scorse settimane.

Area Comunicazione Foggia Calcio

 

Sapevamo di trovare un Cosenza determinato, voglioso e aggressivo. Faccio i miei complimenti alla squadra rossoblù. Per quanto riguarda noi volevamo fare una partita diversa ma abbiamo dimostrato di non essere ancora pronti.” Il tecnico rossonero, Gianluca Grassadonia, analizza così, la gara con il Cosenza, che ha visto i suoi uscire dal “San Vito – Marulla” a mani vuote. “Abbiamo tanta qualità ma senza giusto approccio al match non sempre può andare come vogliamo. Questa sconfitta ci deve far crescere e mi assumo le colpe, sabato per fortuna c’è un altro incontro, abbassiamo la testa e continuiamo a lavorare”.

Tutte le dichiarazioni di Gianluca Grassadonia, nel video della conferenza stampa.

 

Foggia. A Cosenza stop alla striscia positiva ultima modifica: 2018-10-21T15:05:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This