ManfredoniaMattinata
"Perché il servizio 118 deve essere gestito in parte dalla Sanità Service e in parte dalle Associazioni di Volontariato?"

Postazione 118 di Mattinata. “La protesta continua”

"Gli operatori dal mese scorso hanno iniziato una forma di protesta per cercare di mettere fine a questa situazione organizzando un’assemblea cittadina tenutasi a Mattinata a cui hanno partecipato esponenti di forze politiche"


Di:

Mattinata. ”I lavoratori del 118 della postazione di Mattinata a tutt’oggi come già evidenziato qualche giorno fa non percepiscono le mensilità dei mesi di Agosto e Settembre. Il ritardo viene attribuito al fatto che l’Associazione non paga il proprio personale secondo i tempi stabiliti dal contratto collettivo del lavoro ANPAS art.51 che prevede che la” retribuzione deve essere corrisposta al lavoratore in una data stabilita comunque entro e non oltre il 7° giorno successivo alla fine di ciascun mese”. I lavoratori che comunque continuano a svolgere il proprio lavoro con spirito di abnegazione e grande senso di responsabilità nei confronti dei cittadini, pur non percependo gli stipendi dei mesi succitati,stanno trovando serie difficoltà non solo per il sostentamento delle proprie famiglie (che è già un fatto gravissimo), ma si vedono costretti a chiedere prestiti anche per poter acquistare il carburante per le proprie macchine per raggiungere il posto di lavoro. Il personale a distanza di 10 anni dalla nascita della Sanità Service ASL FG si chiede:

perché il servizio 118 deve essere gestito in parte dalla Sanità Service e in parte dalle Associazioni di Volontariato?
-perché puntualmente i dipendenti della Sanità Service percepiscono gli stipendi del mese precedente e il personale 118 della postazione di Mattinata e non solo devono percepire lo stipendio del mese precedente in data mai ben definita?
-perché dopo 10 anni esiste ancora questa forma di trattamento e quindi disparità tra operatori che svolgono lo stesso lavoro?

Gli operatori dal mese scorso hanno iniziato una forma di protesta per cercare di mettere fine a questa situazione organizzando un’assemblea cittadina tenutasi a Mattinata a cui hanno partecipato esponenti di forze politiche. L’assemblea è stato un momento di incontro,di riflessione, di dibattito tra operatori del 118 e istituzioni per fare il punto sul momento difficile che sta attraversando il personale del 118 della postazione di Mattinata e delle altre postazioni e al tempo stesso cercare di avere delle risposte su quale sarà il proprio futuro. La risposta è stata la seguente: la Regione Puglia sta lavorando per l’istituzione dell’Areu l’Azienda che in futuro dovrà gestire il servizio di emergenza urgenza 118 in maniera uniforme sul tutto il territorio regionale prevedendo l’assunzione di tutto il personale che oggi lavora nel servizio 118 ma nel frattempo fino a quando ciò si verificherà si espleterà una “GARA PONTE” rivolta ancora alle Associazioni di Volontariato che continueranno a gestire il servizio 118 nelle postazioni ancora non internalizzate. I lavoratori condividono pienamente il progetto della Regione Puglia di Istituire l’AREU ma visto quanto scritto in precedenza o meglio sulla situazione di disagio economico che stanno attraversando gli operatori del 118 di Mattinata, chiedono a gran voce di essere internalizzati nella Società in house dell’ASL FG per cercare di mettere fine ad una situazione che dopo 10 anni non è più sostenibile .Ci rivolgiamo pertanto alle istituzioni ad accogliere quanto da noi richiesto in modo tale da restituire dignità a tanti operatori del 118.

 

Postazione 118 di Mattinata. “La protesta continua” ultima modifica: 2018-10-21T23:08:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Michele

    Certo che la testa di questi operatori e’ dura. E’ proprio dura. Non vogliono capire che la sanitaservice è pubblica, punto. Quindi per essere assunti o stabilizzati nella stessa bisogna che questa indica un concorso pubblico aperto a tutti gli italiani. Punto. Cosa che non può nemmeno avverarsi perchè se la A.S.L. ha bisogno di personale il concorso lo indice direttamente lei. Punto. Tutti i dipendenti di cooperative, associazioni, agenzie interinali possono pretendere al massimo di essere assunte a tempo indeterminato, o internalizzati non dalla A.S.L. o dalla sanitaservice, ma dalle cooperative per le quali hanno lavorato, o dalle associazioni per le quali hanno lavorato o dalle agenzie interinali presso le quali hanno lavorato, Punto. E sappiate che tutte quelle persone autisti soccorritori e infermieri che si sono rivolti alle associazioni o cooperative o agenzie interinali per poter lavorare e si sono sentiti rispondere ci dispiace ma dobbiamo accontentare prima i raccomandati dei politici sennò non ci rinnovano gli appalti, bè questi operatori hanno già pronte le denunce penali da far partire nel caso di assunzioni o inciuci sia nella A.S.L. che nella sanitaservice, sia ai dirigenti A.S.L. che ai dirigenti della sanitaservice. Poi LE IENE faranno il resto. E quando interverranno LE IENE vi assicuro che anche Prefetto Questore e Dirigenti della guardia di finanza dovranno dare tante spiegazioni sul come abbiano potuto permettere tante ……………………………………. e perchè non sono intervenuti.


  • Maria

    Come già getto in precedenza, dovete chiedere un concorso aperto a tutti non il soccorso su misura per voi.. in sanitaservice hanno assunto sempre senza alcun tipo ti concorso alla faccia dei non raccomandati. Adesso volete diventare Assunti a tempo indeterminato con un colpo di bacchetta magica. Troppo bello e troppo comodo se consideriamo che la sanitaservice è una societò 100% A.S.L.. La sanitaservice è nata per raggruppare tutti i dipendenti delle cooperative esterne che prestavano servizi esterni alla A-S.L. però come sempre funziona nel sud con i politici marci. hanno pensato bene di assumere centinaia di persone raccomandate per chiamata diretta. Alla faccia delle normative nazionali in materia di assunzioni. Oggi ci ritroviamo con più della metà del personale ausiliario assunto per pulire gli spazi comuni degli ospedali e invece fanno gli ausiliari a tutti gli effetti. Fanno turni di notte, straordinari e hanno pure la faccia tosta di pretendere più diritti di ausiliari della A.S.L. di ruolo assunti con regolare concorso o avviso pubblico. Non capisco cosa aspetti la magistratura ad intervenire visto oltre il danno anche la beffa. Ci sono infatti dei pulitori assunti addirittura dalla sanitaservice attraverso agenzie interinali , che invece fanno gli ausiliari nei reparti a contatto diretto con i pazienti e la beffa nella beffa…. andate a vedere questi assunti dalla sanitaservice tramite agenzie interinali per assumere i figli dei soliti noti a chi sono figli…. E’ mai possibile che la guardia di finanza non interviene con una indagine? E’ mai possibile che i dirigenti A.S.L. per accontentare gli ausiliari della sanitaservis nei posti da loro desiderati e ambiti perchè fanno le notti e straordinari prendendo più soldi spostano come burrattini gli ausiliari di ruolo della A.S.L. per sistemare lodo inserendo gli ausiliari della A.S.L. nei servizi meno retribuit ? Perchè i dirigenti lo fanno? Cosa ci guadagnano? che tipo di pressioni politiche hanno? Gli organi di polizia preposti perchè non intervengono? Cosa aspettano ad alzare sto coperchio dalla pentola e intervenire seriamente e una volta per tutte? Per quel che mi riguarda se questi raccomandati saranno assunti a tempo indeterminato senza un regolare concorso denuncerò personalmente alla magistratura la violazione alle normative in maniera di assunzione in enti pubblici. perchè la sanitaservice è pubblica non privata come qualche furbetto vorrebbe far passare.


  • Matteo

    Ormai il tempo delle mele è finito. I raccomandati assunti nelle associacioni onlus di turno oppure nelle agenzie interinali di comodo, o verranno assunti in sanitaservice o asl tramite un concorso regolare aperto a tutti gli aventi diritto. O per taluni dirigenti asl e sanitaservice e taluni politici …. Semplicemente.


  • Arrogante

    Passare dal privato al pubblico….. ma con quale pretesa?


  • Giorgio

    Andate a lavorare, ma a lavorare veramente !


  • Miclo

    Infatti giorg.. tu sei uno che dal bar ti sei trovato senza saper leggere e scrivere in sanitaservice grazie al tuo amico


  • Op118

    Quando gli operatori arrivano a scrivere quanto riportato nell’articolo significa che le cose non vanno bene. Io rispetto le idee di ognuno perché tutti hanno il diritto di esprimere una propria opinione però i commenti si devono fare anche sapendo come stanno realmente i fatti. Gli operatori dicono solamente che oggi il servizio 118 nell’ASL FG viene gestito in maniera diversa nel senso che alcune postazioni del 118 sono gestite dalla Sanità Service ,altre dopo 10 anni dalla nascita della Sanità Service che è nata per gestire anche il servizio 118, vengono gestite ancora dalle Associazioni di volontariato precisamente 19 postazioni tra cui la postazione 118 di Mattinata. Gli operatori giustamente dicono che non si può avere un servizio 118 gestito in maniera promiscua, bensì dovrebbe essere gestito in maniera uniforme su tutto il territorio provinciale;questa diversità di gestione come penso sia chiaro,porta ad una disparità generale tra operatori che pur svolgendo lo stesso lavoro,vengono trattati in maniera diversa ed io penso che ciò sia sbagliato. In conclusione o meglio per chiudere il commento posso dire che gli operatori del 118 di Mattinata stanno lottando giustamente per avere gli stessi diritti di chi è assunto in Sanità Service cercando di fare in modo che tutto il servizio deve essere gestito uniformemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This