CronacaScuola e Giovani
Fuori dalla Gae e riportati nelle Graduatorie d'istituto, quindi allontanati dalla possibilità di una cattedra

Diplomati alle magistrali, niente cattedre di ruolo: solo supplenze


Di:

ROMA – L’ultima sentenza sui diplomati magistrali del Consiglio di Stato, questa a sezioni riunite, quindi definitiva e depositata oggi, cambia verso alle sette precedenti e respinge l’inserimento dei diplomati nelle Graduatorie a esaurimento. Fuori dalla Gae e riportati nelle Graduatorie d’istituto, quindi allontanati dalla possibilità di una cattedra. Per chi è già in ruolo, la situazione si fa complicata.

Non esistono conteggi precisi all’unità, ma la Plenaria del Consiglio di Stato di oggi (l’udienza si era celebrata il 15 novembre) riguarda direttamente una platea di sessantamila persone che nelle ultime stagioni erano state inserite “a pettine” nelle Graduatorie. E riguarda, in controparte, tutti gli aspiranti maestri e soprattutto le maestre d’infanzia che, laureate e già escluse dalle assunzioni della Buona scuola, in queste stagioni hanno attaccato l’inserimento dei magistrali avvenuto a colpi di sentenze amministrative. Il Consiglio di Stato oggi in unica sezione ha enunciato: “Il possesso del solo diploma magistrale, sebbene conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, non costituisce titolo sufficiente per l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento del personale”. E ha ordinato che “la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa”. Nel caso, il ministero dell’Istruzione.

FONTE REPUBBLICA.IT

Diplomati alle magistrali, niente cattedre di ruolo: solo supplenze ultima modifica: 2017-12-21T20:25:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This