Manfredonia
Nota stampa

Svolgimento Carnevale di Manfredonia: continuano gli incontri


Di:

“Breaking news: è appena terminata l’Assemblea dei soci dell’Agenzia del Turismo, che sta esplorando tutte le opzioni. L’Amministrazione comunale e gli uffici sono ancora al lavoro alla ricerca delle possibili soluzioni. Domani proseguiranno senza sosta gl’incontri istituzionali a tutti i livelli e in serata è stato convocato un incontro con gli operatori del Carnevale.
Buonanotte e, a tutti noi, buona fortuna”.

Manfredonia Turismo – Agenzia di promozione

Svolgimento Carnevale di Manfredonia: continuano gli incontri ultima modifica: 2019-01-22T09:57:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • dottor.de curtis

    speriamo non si fa


  • Lucio

    Ci avete rotto con questo Carnevale, pensate a lavorare anziche al carnevale. Poi dite che non avete i soldi per mangiare, pidocchiosi.

  • Hai manfredoniani toglietevi tutto ma non il mercato o il carnevale….poi può chiudere l’ospedale e altro …mamma mia ….poi si lamentano che non hanno soldi


  • Michelelino

    Sono nato l’ultimo giovedì grasso del ’53. Ciò premesso per il sottoscritto e famigliari il carnevale rientra nel nostro DNA. Questa volta c’è un però, annullandolo per un anno non danneggia nessuno e visto la situazione comunale con la commissione antimafia, sinceramente la vedo nera.
    Non sono affatto fiducioso…….ho timore di un tsunami.
    Per il bene di tutti mi auguro che non svvenga.


  • Freccino

    Tizzon’ e car’v’en’ ognjn’ ognjn’ a i ches’ lor’. Proprio non riuscite a mollare almeno l’osso, visto che la polpa è finita!!!


  • Pensionato

    Basta con queste pagliacciata!


  • ciro

    con i soldi del carnevale assumete ragazzi all’ase cosi togliete l’immondizia dalle strade .

  • Avete rotto le scatole con questo carnevale, bisogna pensare altre cose più necessarie le cose a manfredonia non va più bene da nessuna parte e noi pensiamo al carnevale. C’è l’ospedale nessuno parla?


  • Nicola

    Ragazzi non preoccupatevi. I sacrifici stanno per finire. Fra non molto governeranno i cinque stelle , con appoggio di MANFREDONIA VECCHIA.Sarà carnevale tutto l’anno, tre volte Natale , tre volte Pasqua, le ferie estive dureranno 6 mesi, i preti potranno sposarsi , Maraschill la bufalona, metterà i terreni della ca 10 a disposizione dei cittadini per festini e festicciole , o professor regalerà la sua modesta pensione a coloro che ne hanno bisogno, persino Gianni e Pinotti diventeranno più buoni , e come o professor ,non faranno più denunce . Insomma un paradiso.


  • Civis

    Il carnevale se lo paghi chi lo vuol fare.
    Se soldi pubblici sono disponibili, che siano impiegati per opere utili.


  • Zia Giulia

    So fint i pettll di zia giulia!!! Vi controllano anche i peli del culo adesso quelli della commissione e non potete muovere liberamente.


  • Andate via tirapit

    Perche’ non andate via tutti da questo paese, una massa di tirapit , il Carnevale si sta facendo senza un Euro del Comune e’ state a lamentarci.Qualcuno dei disfattisti che commenta non ha dei figli piccoli, dei nipoti??? e non vi vergognate nel commentare in questo modo??? avete vissuto la vostra infanzia con momenti felici, e ora volete togliere anche la gioia ai bambini.Andate via da Manfredonia, andatevene sulle montagne tra la nebbia.


  • mich

    disorganizzatissimo, come tutti gli eventi organizzati da questa fantomatica agenzia di promozione. vorrei sapere da chi è venuta la raccomandazione e per quale motivo vi hanno messo a gestire tale ufficio, la chiamata sarà arrivata dal consiglio di stato o dalla camera dei deputati? quest’anno vi vedremo accompagnati dai soliti personaggi dalle coscienze pulite o vi ripulirete anche voi, dando una mano di bianco alle vostre coscienze di imprenditori e dirigenti modello?


  • Finalmente nessun carnevale

    Vista la situazione del comune, pensassero ad utilizzare le poche risorse disponibili per opere utili, come la sistemazione del manto stradale che è proprio da terzo mondo..altro che finanziamenti ad un carnevale che tolta la sfilata dei bambini è uno dei più sopravvalutati d’Italia, oltre che volgare e ricco solo di alcool e musica a tutto volume..


  • Ex Manfredoniano

    Se ne vada lei “tirapit”, la rovina del sud e di Manfredonia è colpa della gente come lei, che pensa solo al superfluo e all’ apparire, poi qui si parla di un carnevale di basso livello. Pensassero a sistemare la città con opere pubbliche di prima necessità. Io vivo in centro Italia, e se non fosse per i parenti non ci metterei più piede. Non viene rispettata una sola legge, dalla più futile al codice della strada, non c’è lavoro e si pretende il carnevale. Ma per favore


  • antonella

    Senza denari e alla canna del gas…un amministrazione priva di idee, di stimoli e competenze, tutto ciò che sono riusciti a pensare pur di festeggiare il carnevale, che in realtà è morto sepolto e ormai, estinto da anni, è l’idea, o sfacciataggine di chiedere contributi ai cittadini..oltre alle tasse e le tartasse che si dovranno pagare grazie all’idiozia conclamata di cialtroni allo sbaraglio che purtroppo amministrano.roba da matti…e pensare che ci sono ancora poveri bonaccioni, illusi che seguono, facendosi abindolare in nome della tradizione…povera manfredonia, depredata di tutto, e ancora una volta, presa in giro da questa squallida sottocultura squalificata..


  • Zepeppe chi pezz au c...

    Andate via Tirapit ma dove ca.. vivi, lo sanno pure i sassi che siamo con le pezze al culo, il carnevale non è fatto solo di sfilate, ci sono paesi in cui non lo hanno mai fatto eppure i bimbi si mascherano, vanno in giro e vivono felici. Se vuoi vedere la sfilata, vai a corso Manfredi.

  • Da manfredoniano continuo a chiedermi cosa vuol fare questa città da grande. Si osteggia tutto ciò che porta lavoro ostentando una “vocazione turistica” che Manfredonia non ha mai avuto. Probabilmente perchè è più bello cazzeggiare sul Corso e dormire tutto il pomeriggio che impegnarsi a PRODURRE. Una città che è solo l’ombra di ciò che era e che ancora trova il tempo di interrogarsi sul mercato, sul carnevale e sulla festa padronale. Una città nella quale la cultura è ai minimi storici, dove si parla sempre di più solo ed esclusivamente dialetto, dove il consumo di droga ha avuto unca crescita esponenziale, dove la noia si combatte con “festini”, dove non c’è, con le dovute eccezioni, un locale degno di questo nome e dove il lavoro è diventato solo un termine da rispolverare sulla Treccani. E la gente continua ad interrogarsi sul carnevale, sul mercato e sulla festa padronale. Così è se vi pare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This