Manfredonia
Rifiuti tossici nocivi abbandonati sulla strada provinciale 57 per la montagna

Manfredonia, ritrovato olio esausto per autoveicoli in canale adiacente la strada provinciale

Si tratta di una lattine di olio esausto per auto da 10 kg


Di:

Manfredonia, 22 febbraio 2019.  Il ritrovamento  di olio esausto per autoveicoli,  scaricato nel canale adiacente alla strada provinciale, è avvenuto da parte degli Ispettori Ambientali territoriali della CIVILIS di Manfredonia.  Questa mattina gli Ispettori Territoriali Ambientali della CIVILIS di Manfredonia verso le 11,00 mentre stavano controllando una zona interessata da abbandoni di rifiuti in località Scaloria e frazione Montagna, hanno notato alcuni sacchetti, mobili, divani abbandonati sulla S.P.57 al Km. 2 circa poco distante dai cassonetti per il conferimento rifiuti,  mentre ispezionavano i rifiuti notavano nel canalone adiacente la strada provinciale  una lattina di 10 kg di olio esausto per autoveicoli, già scaricato nel canale adiacente alla strada provinciale  (l’olio esausto è catalogato rifiuto tossico nocivo cod. CER 130208 H7 H14 liquido). Queste situazioni si verificano “purtroppo” quando ad effettuare lavori di meccanica sugli autoveicoli sono officine abusive, che non possono smaltire alcun rifiuto.

Il Comandante Marasco ha subito interessato il 1515 Carabinieri Forestali, sono in corso le indagini.  L’olio esausto dei veicoli riparati, scaricato nei terreni, costituisce un grave pericolo per l’ecosistema fluviale, minacciandone la fauna e la flora. Una persona comune non è in grado di riciclare in modo corretto gli oli usati. Per questo è sempre la scelta giusta rivolgersi a un professionista. Se il cambio dell’olio lo effettua un meccanico, il problema non si pone perché si occuperà lui dello smaltimento. Ma se il cambio viene effettuato autonomamente, magari nel proprio garage, lo smaltimento può diventare un problema. Per liberarsene si può scegliere tra diverse possibilità, a seconda della comodità di ognuno. Esistono i centri per lo smaltimento dell’olio esausto. È possibile dunque portare lì l’olio usato senza alcun tipo di costo. Si mantiene sempre attivo il ruolo di tutela dell’ambiente esercitato dagli Ispettori Ambientali Territoriali della CIVILIS di Manfredonia coordinate dal Comandante Nazionale gen. Giuseppe Marasco, attraverso la vigilanza sull’Ambiente e il controllo sul territorio.

(NOTA STAMPA)

Manfredonia, ritrovato olio esausto per autoveicoli in canale adiacente la strada provinciale ultima modifica: 2019-02-22T07:22:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti

  • Sig Marasco sei proprio un copione


  • Nullaosta

    Per far scrivere un articolo hai combinato un macello, ..


  • Francesco

    Buona sera redazione, capisco che c’è libertà di parola di espressione di stampa ecc… Questo personaggio ha fatto copia e in colla dell’articolo pubblicato ieri dalle guardie ambientali italiane di Manfredonia, la domanda è la seguente: tutto questo è normale..?
    Anticipatamente ringrazio.


  • Nullaosta

    Buonasera redazione, vi siete accorti che il sig. Marasco ha copiato l’articolo pubblicato dalle Guardie Ambientali Italiane. In queste cose la serietà è fondamentale, scusate arrivederci.


  • Pinocchio tu

    Marasco tra poco scopriranno che sei tu il vero Pinocchio…..Non vedo il senso che una persona abbandoni una latta di olio(già potrebbe bastare) ,e si prenda la briga di riversarla nel terreno, come tutti i cessi messi in fila indiana……ma credi che la gente dorme! Fai ridere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This