Edizione n° 5345

BALLON D'ESSAI

SINDACO // Decaro celebra unione vigilesse, ‘sosteniamo amore e libertà’
23 Maggio 2024 - ore  00:12

CALEMBOUR

PROSTITUZIONE // Bari: baby prostitute, “Si guadagnavano anche mille euro a serata”
22 Maggio 2024 - ore  17:29

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

FIRENZE ANCE Foggia. Ivano Chierici: “Investire nell’Evolution Training per ridurre infortuni sul lavoro”

In seguito alla tragica vicenda sul cantiere di Firenze

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
22 Febbraio 2024
Economia // Foggia //

Foggia. “In seguito alla tragica vicenda sul cantiere di Firenze e all’allarmante aumento degli infortuni gravi proporzionato alla crescita delle attività, è indispensabile adottare un approccio formativo di rilevanza cruciale”. A dichiararlo è Ivano Chierici, presidente di ANCE Foggia e Formedil CPT Foggia.

“Un cambiamento culturale sull’approccio alla sicurezza sul lavoro è necessario, e può essere promosso esclusivamente da aziende ben strutturate e qualificate. Queste dovrebbero implementare procedure, metodi di lavoro e controlli mirati a garantire il rispetto delle norme anche nei confronti della catena di subappaltatori”.

La qualificazione delle imprese nei grandi appalti è sempre stata una priorità per ANCE. Attraverso il Formedil CPT, parte integrante del nostro sistema di bilateralità, offriamo servizi formativi cruciali e consulenze preventive per garantire la regolarità dei cantieri. Ciò avviene mediante il protocollo “Bollino Sicurezza Cantieri,” sottoscritto con INAIL e coinvolgendo SPESAL e l’Ispettorato del Lavoro. Sorprendentemente, questo servizio, seppur gratuito, è poco utilizzato.

Attualmente, le aziende del nostro sistema hanno una crescente necessità di personale, e stiamo adottando varie strategie per reclutarlo e formarlo a nostre spese. Risulta anacronistico che il lavoro nero persista nonostante gli sforzi compiuti.

Sebbene sia difficile eliminare completamente gli infortuni, intrinseci nell’attività lavorativa, è possibile mitigarne il rischio puntando all’obiettivo degli “infortuni zero”. Ognuno deve adottare soluzioni atte a ridurre al minimo il rischio, considerando che gli infortuni sono spesso il risultato di metodologie errate e ripetute.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.