Foggia

Agguato Zammarano, Tar boccia trasferimento Paolo Bianco


Di:

agguato arturo zammarano

Foggia – Accolto dai Giudici del Tar di Puglia il ricorso presentato dal funzionario dei Vigili del Fuoco di Foggia, l’ingegnere Paolo Bianco. Il ricorso chiedeva la sospensione del decreto di trasferimento immediato da Foggia, a Campobasso per motivi di sicurezza, e tutela della incolumità dell’ingegnere, che in via del tutto casuale si era trovato coinvolto “nell’avvertimento” perpetrato ai danni dell’imprenditore edile, Arturo Zammarano, la sera del 22 maggio. Il provvedimento del 23 maggio fu preso dal capo dipartimento dei Vigili del Fuoco con effetto immediato.

“Il decreto appare viziato da eccesso di potere. Il trasferimento dell’ingegner Bianco da Foggia, a Campobasso – si legge nella informativa di accoglimento del ricorso da parte dei tre giudici della prima sezione del Tar Puglia – diversamente da quanto evidenziato nella motivazione del decreto, non appare idoneo a salvaguardare l’incolumità visto, che Bianco risiede a Foggia. Né l’immagine del corpo nazionale dei vigili del fuoco appare compromessa dall’episodio criminoso occorso a Bianco e Zammarano, posto che l’agguato era rivolto presumibilmente nei confronti del solo Zammarano, e che quindi Bianco è estraneo; peraltro la loro frequentazione appare giustificata dal rapporto di parentela tra le rispettive mogli.”

Redazione Stato

Agguato Zammarano, Tar boccia trasferimento Paolo Bianco ultima modifica: 2013-06-22T10:37:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This