Foggia

Gargano,18 arresti per droga, furti, rapina (FT)


Di:

Conferenza carabinieri comando provinciale (ST@ - 21.12.2012)

Foggia – INTENSIFICATI i controlli nel fine settimana da parte del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia, che unitamente alla Compagnia d’Intervento Operativo, hanno eseguito nell’area garganica un servizio a largo raggio con posti di controllo e perquisizioni per prevenire e reprimere manifestazioni di criminalità predatoria e criminalità diffusa oltre che perseguire gli autori di reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti.

18 arresti (di cui 13 in flagranza), 21 denunce in stato di libertà; Controllate 43 persone tra detenuti domiciliari e sottoposti a misure di prevenzione. 5 persone segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo perché trovate in possesso di hashish. 17 i veicoli sottoposti a sequestro perché circolavano senza la prevista copertura assicurativa.

 VIESTE: ARRESTATI TRE SPACCIATORI PER DETENZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI

COPPOLA Maurizio, classe ‘84, viestano, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri della locale Tenenza, al termine di un prolungato servizio di osservazione in quella via Salvatore Quasimodo, sorprendevano il predetto mentre prelevava un involucro contenente 40 grammi circa di sostanza stupefacente tipo cocaina, abilmente occultato nell’intercapedine di un muro situato ai margini di una rampa di accesso ai box auto di un condominio. La successiva perquisizione veicolare consentiva di rinvenire un ulteriore involucro contenente 1 grammo di analoga sostanza stupefacente, nonché la somma contante di euro 650,00, ritenuta provento dell’attività di spaccio, il tutto occultato all’interno di un marsupio, custodito nel vano portaoggetti della propria autovettura AUDI A3. Lo stupefacente ed il denaro sono stati sottoposti a sequestro.

In un’altra operazione, sempre a Vieste, è stato tratto in arresto GRIMA Giovannantonio, classe 83’, del luogo, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri avevano predisposto un servizio di appiattamento in via Quasimodo, a causa di un insolito via vai di ragazzi che lasciava agevolmente presupporre lo svolgimento di attività illecite. Nel corso del servizio, gli operanti procedevano ad un’immediata perquisizione domiciliare presso l’abitazione del predetto, che è stato estesa anche al garage, ove sono stati rinvenuti 2 involucri contenenti complessivamente 11 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, abilmente occultati in un’intercapedine ricavata nel telaio della porta basculante del predetto box auto, nonché 10 proiettili cal. 7,65, due coltelli intrisi di sostanza stupefacente e materiale per il confezionamento delle dosi, nascosti all’interno di un armadio e sottoposti a sequestro. GRIMA è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

ROTUNNO Giovanni, classe ‘85, noto alle FF.PP., è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri dando tempestivo riscontro a circostanziata attività investigativa, sottoponevano l’uomo a perquisizione personale; abilmente occultate all’interno del marsupio venivano rinvenuti 24 grammi di marijuana, 16 grammi di hashish e 1 grammo di cocaina, sottoposte a sequestro. Tutti e tre gli arrestai sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Foggia.

RODI GARGANICO: SI ALLONTANAVA DALLA SUA ABITAZIONE DAL TETTO PERCHE’ AGLI ARRESTI DOMICILIARI

A Rodi Garganico è stato arrestato CORSO Paolo, classe ’91, del luogo, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Lucera. Il provvedimento scaturiva dalle reiterate violazioni delle prescrizioni imposte dalla precedente misura cautelare degli arresti domiciliari, cui il prevenuto era sottoposto per il reato di furto aggravato.

Nei giorni scorsi, CORSO Paolo era stato tratto in arresto per il reato di evasione. I Carabinieri avendo appreso che il giovane, sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, era solito allontanarsi dopo i controlli delle Forze di Polizia attraverso i tetti attigui alla propria abitazione ubicata nel centro storico, predisponevano un servizio di osservazione a distanza, con l’ausilio di un binocolo, grazie al quale avevano modo di osservare che il predetto, pochi minuti dopo il controllo effettuato dalla pattuglia dell’Arma, si allontanava dalla propria dimora attraverso i tetti delle abitazioni adiacenti alla sua, che essendo ubicate nel centro storico risultavano attaccate le une alle altre, rendendo quindi agevole il loro attraversamento. Inutili risultavano i tentativi della madre del prevenuto di ritardare l’apertura della porta d’ingresso e di richiamare a gran voce l’attenzione del figlio, quando i Carabinieri si presentavano nuovamente per un ulteriore controllo, a pochi minuti dal primo, portatisi immediatamente sul tetto dell’abitazione, sorprendevano il giovane, che allertato dalle grida della madre cercava di fare rientro in casa. CORSO Paolo è stato associato alla Casa Circondariale di Lucera.

CARPINO: 1 ARRESTO PER RAPINA

FUSILLO Giuseppe, classe ’39, è stato tratto in arresto dai Carabinieri per il reato di rapina. L’uomo, vantando un presunto credito nei confronti di un 37enne, si portava presso l’abitazione di quest’ultimo, ove, dopo averlo aggredito con pugni e calci, lo costringeva a farsi consegnare, dietro la minaccia di coltello, un P.C. portatile. Le tempestive ricerche poste in essere dai Carabinieri hanno consentito di rintracciare il FUSILLO nei pressi della propria abitazione, ove nel corso di una perquisizione domiciliare si rinveniva la refurtiva prontamente restituita al legittimo proprietario, nonché il coltello a serramanico sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lucera.

Per leggere le altre operazioni: Clicca qui, e qui

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Foto segnaletiche

Gargano,18 arresti per droga, furti, rapina (FT) ultima modifica: 2013-06-22T11:39:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This