Manfredonia, “Non accontentarti del Gesù conosciuto al catechismo” (12-T.O/C) (VD)


Di:

(Ph: www.maranatha.it)

Manfredonia – TUTTI noi abbiamo in mente un’idea di Gesù, spesso ne abbiamo sentito parlare, al catechismo, in Tv, su qualche giornale, vuoi o non vuoi è il personaggio che crea pià interesse e su cui si scrive di più, a favore o contro. Ma per te personalmente, aldilà delle idee degli altri, chi è? Che esperienza ne hai? Troppo spesso ci soffermiamo alle idee di Gesù che abbiamo ricevuto al catechismo, spesso distorte, o a ciò che dicono gli altri. Ma ogni relazione necessita di un’approccio personale, altrimenti è vuota, falsa. Nel video un frammento anche ad alcune interviste di giovani che rispondono alla domanda “Chi è per te Gesù?”.

Infine un pensiero su cosa vuol dire “portare la croce”, che non è una condanna che fa divenire la fede cristiana una fede di frustrati ma è una scelta.

(Commento a cura di Massimiliano Arena, Servizio pastorale giovanile – Arcidiocesi Manfredonia-San Giovanni Rotondo-Vieste – maxare84@gmail.com)

VIDEO

Manfredonia, “Non accontentarti del Gesù conosciuto al catechismo” (12-T.O/C) (VD) ultima modifica: 2013-06-22T10:09:53+00:00 da Massimiliano Arena



Vota questo articolo:
19

Commenti


  • Saulo il Tarso

    CARO MASSIMILIANO ARENA PER ME GESÙ È COLUI CHE ERA CHE È CHE VIENE. L’ALFA E L’OMEGA. IL PRINCIPIO E LA FINE. IL FINE DELLA VITA. LUI È IL DATORE DELLA VITA ED HA IL POTERE DI DARE E DI TOGLIERE LA VITA. È L’IMMENSO L’ETERNO IL SOMMO BENE LUI È IL RE DEL CIELO DELLA TERRA E DEGLI INFERI. BREVEMENTE GESÙ È L’ESSENZA DI TUTTO CIÒ CHE ESISTE ED ESISTERÀ CHE N AETERNUM.


  • Redazione

    Invitiamo naturalmente tutti i lettori ad intervenire, grazie a voi e all’amico Massimiliano; Red.Stato


  • Arena Massimiliano

    Ringrazio di cuore la Redazione per la stima e la possibilità

    @SAULO DI TARSO:

    L’elenco dei titolo che hai attribuito a Gesù è davvero grande, prezioso, meritevole di stima. Tutti titolo giusti, preziosi. Sarebbe bello, come dicevo nel commento, sentire la propria idea, ciòè la propria esperienza di Cristo, per me, aldilà dei titoli che la Sacra Scrittura o la Teologia ci tramanda.

    Con stima

    MASSIMILIANO ARENA


  • maria

    Gesù è tutto
    non riusciremmo a fare niete se
    Lui non vuole


  • il leone d.t.giuda

    nessuna religione salva solo GESU da la vita nel vangelo di GIOVANNI CAP14-V6 IO SOLO LA VIA LA VERITA LA VITA NESSUNO VIENE AL PADRE SE NON PER MEZZO DI ME CHE DIO POSSA COLPIRE I CUORI DI TANTE PERSONE PER PORTARLE HA RAVVEDIMENTO TANTI PROBLEMI CHE OGGI CI AFFLIGGONO SONO LA CAUSA DELL’ALLONTANAMENTO DAL SIGNORE CHE DIO VI BENEDICA


  • fabio

    Buondì,a tutti. Io cattolico? beh, direi cristiano nel senso più pratico dei Vangeli( e dico tutti i Vangeli, canonici e non, apocrifi e non, anche quelli di Tommaso, Maria, Pietro, etc…)che ci parlano di un uomo a dir poco grande e rivoluzionario, un uomo semplice, umile ma allo stesso tempo coraggioso e pieno di amore per il prossimo.Un uomo che non ha tolto la sofferenza, l’ha provata e condivisa, ha rivelato la natura della sofferenza umana: chi diventa consapevole del dolore, se ne libera. Un uomo unico nel suo genere (appunto unigenito inteso non come unico Figlio di Dio, perchèsiamo tutti figli di Dio,ma unigenito inteso come unico nel suo genere, diverso da noi)
    Mi spiace soltanto che la Chiesa(e parlo dell’ istituzione e non della Chiesa universale intesa come popolo di Dio)non è pienamente lo specchio dellì’ insegnamento dei Vangeli, e mi spiace ancor dire che ormai non si sforza neanche più di esserlo.
    Credo molto nella forza dello Spirito, che agisce ancor prima del Padre e del Figlio.
    Rispondo a maria, per Saulo proverò un altro giorno
    Cara Maria Gesù non può essere il tutto, e non so cosa intendi tu per “tutto”.
    Lui può farci raggiungere al “tutto”,Lui è il mezzo per arrivare al “tutto”, la strada, la via, la luce che porta al “tutto”, ma non il “tutto”. In Lui possiamo trovare il “tutto”, la felicità promessa ad ogni uomo, la felicità che comincia già qui e non c’è bisogno di aspettare il giudizio finale, perchè Gesù diceva che il Regno dei Cieli è già in mezzo a noi.
    E Lui non può volere che noi non agiamo in libertà, non può essere che se Lui non vuole noi non riusciremmo a fare nulla.
    Stiamo attenti quando diciamo o scriviamo qualcosa. Gesù non può non volere la nostra libertà di scegliere, andrebbe contro l’azione dello stesso Spirito che ci ha infuso il Padre perchè fossimo liberi, andrebbe contro ogni logica della dinamica dell’amore.
    L’amore libera, è vita (a-mors= senza morte). Dove c’è amore non può esserci morte, fine, costrizione, interruzione, blocco, soffocamento, repressione…
    Dove c’è amore c’è vita, e cos’è la vita se non libertà, continuo inizio, trasformazione…
    Gesù non può volere…Lui non è venuto per la volontà sua, Lui non ha commesso miracoli per volontà sua, lui non è morto per volontà sua… Gesù non ha mai potuto “volere”…la volontà è solo del Padre.
    Gesù non può volere, Lui è semplicemente l’amore, e l’amore è già ciò che vuoi. L’amore stesso è giàquel volere di cui non hai bisogno che qualcuno lo voglia per te.
    Pace e bene a tutti, e un caloroso abbraccioa Massimiliano


  • Arena Massimiliano

    Carissimo “LEONE”,
    il versetto di Giovanni da te citato dice ciò che tu vuoi sottolineare, ma non si può escludere la Comunità per arrivare al Cristo. Cerco di spiegarmi meglio, non voglio fare un discorso in difesa della Chiesa, ma negli stessi Vangeli, negli Atti degli Apostoli, nelle lettere di Paolo, grande rilievo è data alla Comunità, alle sue guide, si parla di “Ekklesia” (dal greco, parola a punto da cui deriva “Chiesa”). Si parla negli Atti degli Apostoli e nelle lettere di “vescovi” (dal greco “episcopus” colui che guarda dall’alto), esistono i sacerdoti, i presbiteri (dal greco “presbyterius” cioè l’anziano, la guida saggia della Comunità). Il mistero del Natale ci dice che Gesù ha scelto la via degli uomini per manifestarsi agli uomini. La nostra religione cristiana non è astratta o disincarnata, è incarnata, e Dio ha scelto degli uomini per manifestarsi ad altri uomini, e all’interno della Comunità si ritrova tanto. Certo, si può arrivare a Lui anche da soli, ma Egli ha voluto cosi, e per quanto ci è possibile è bene viverlo nella fraternità della Comunità.

    Per il caro “Fabio”,
    il tuo ragionamento è “squisitamente” filosofico e metafisico. Potremmo star qui ore a discutere se Cristo è il tutto, o attraverso di esso arriva al tutto. Riprendo il versetto citato dall’amico “leone” di Gv14,6. Li dice “io sono la via, la verità e la vita”, ma non è esatto a pieno, la versione greca originale del testo dice “Io sono la via: la verità e la vità”. Quei due punti anzichè la virgola cambiano la sostanza del discorso. La via è il cammino della Verità e della Vita in Lui. E se Lui è la Verità allora lo stesso cammino incontro a Lui e già via di Verità, e già incontro del tutto, “anticipo dei cieli nuovi e della terra nuova” come dice San Giovanni. Se andiamo nel vecchio testamento ritroviamo l’episodio della scala di Giacobbe in cui vediamo che mentre l’uomo si incammina per arrivare a Dio, Dio stesso va verso l’uomo. Il mistero del Natale ci dice ciò: l’uomo va verso Dio, e Dio verso l’uomo. In questo percorre la via della Verità, del tutto, si incontra già la Verità e il tutto, perchè Egli è Verità, è tutto. Potremmo star qui per ore, se vuoi scrivimi anche privatamente, un abbraccio Massimiliano (maxare84@gmail.com)


  • il leone d.t.giuda

    ciao MASSIMILIANO lungi da me fare polemica i vescovi sono gli anziani della chiesa DIO ci ha fatto in Cristo re e sacerdoti. unico capo della chiesa GESU certo la comunita serve x crescere insieme lo dice anche il SIGNORE X quanto riguarda il natale se investighiamo le scritture non abbiamo certezza del giorno della nascita del SIGNORE personalmente lo festeggio nel mio cuore il giorno in cui lo accettato nella mia vita ti abraccio xfabio dacome scrivi dovresti essere della torre di gurdia sinceramente non riesco a capire quello che dice se vorresti spiegarti meglio? vorresti rispondere a SAULO DA TARSO? sinceramente sono scritturalmente d’accordo con quello che ha scritto PURA VERITA


  • Nicola Fibonacci

    Salve…gesu e’il figlio,per me che sono riuscito a scorgerlo oltre l immagine e la figura storica e’ una forza,quella che mi indica la strada per giungere al padre del tutto,quello che mi fa capire che la verità sta nella resurrezione dalla carne e non con la carne, quello che mi ha fatto capire che dobbiamo resuscitare prima che moriamo e non dopo, quello che mi indica giorno per giorno il percorso per annichilire i miei ego, ho molta strada ancora da fare ma il percorso e’ stato tracciato,ha risvegliato la mia coscienza dal sonno..


  • Arena Massimiliano

    Caro “LEONE”,

    ho risposto precedentemente a “Saulo di Tarso”, se vuoi che risponda a qualcosa in particolare dimmi chiaramente. Devo dissentire con te sui scarsità di riferimenti scritturistici al Natale. Da un’analisi filologica, storico-critica dei testi, possiamo risalire a tanto.


  • nibbio

    ma questa notizia la possono commentare solo gli scribi e i farisei??????


  • Arena Massimiliano

    @NIBBIO:

    Non comprendo il senso della sua domanda. . .


  • fabio

    Ciao massimiliano, in effetti il discorso sulla questione del “tutto” può comprendere tanti altri pensieri e punti di vista, e ne può contenere tanti di discorsi dalla filosofia alla gnosi, dalla scienza alla fede, dall’ ortodossia all’ortoprassi, dai dogmi alle cose tangibili…in ogni caso il mio appunto su quello che scriveva maria si concentrava piùsul fatto che “se Gesù non vuole noi non possiamo”, il chè mi sembra un discorso medievale più che da terzo millennio…tipo “Gesù ti mette il fuoco in bocca se non fai quello che lui non vuole”…per il resto le tre V (via verità e via)confermano quello in cui credo fermamente e di cuihoscrittosopra.
    Ciao Massimiliano, un caloroso abbraccio


  • fabio

    Ciao Leone. Nessuna torre di guardia…semplicemente un cristiano cattolico anticlericale e polemico che non smette mai di mettersi in discussione se stesso e qualche volta mette in crisi gli altri…per saulo invece mi prenderò un altro momento per scrivergli perchè sull’alfa e l’omega ho da dire tante cose, ma ora sono troppo stanco…vado a nanna, ciao a tutti

  • Caro “FABIO”,
    sul discorso della libertà pienamente d’accordo. La nostra vita in Lui può raggiungere il tutto, se noi lo vogliamo, se noi decidiamo di affidarci a Lui e di vivere secondo approcci spirituali, ideologici, comportamentali in conformità al Vangelo. Ma nella vita personale, nell’ascolto di tante persone, devo ammettere che mi son reso conto che Dio ha anche le sue “imprevedibilità”, riesce a “pescare” noi uomini nelle situazioni più difficili e riportarci a Lui. Ma anche qua si potrebbe spiegare con l’approccio di Sant’Agostino che dice parlando della sua confessione dice a Dio “TU ERI PIU’ INTIMO A ME DI ME STESSO, ERO IO FUORI DI ME E TI CERCAVO FUORI DI ME”. Per concludere mi permetterei di dire che su Dio noi uomini possiamo solo leggermente scalfire l’immagine per comprendere qualcosa, è un mistero troppo ampio per noi, altrimenti saremmo anche noi degli “dei”.


  • fabio

    Ciao massimiliano, Sant’Agostino è un grande…anche Don Tonino Bello…lui diceva che Dio ama farsi corteggiare nelle forme per noi sorprendenti.E’vero: Dio pesca nelle situazioni più difficili, quando meno ce lo aspettiamo, è imprevedibile…La mia esperienza a riguardo è molto forte,ed è ancora più forte l’esperienza del mio amato Roberto che pur non essendo cristiano, deve lasua vita ad un “atto di Fede” che ha fatto prima di sottoporsi ai ferri. Oggi lui è vivo dopo un lungo e travagliato imntervento di 6 anni fa che avrebbe potuto non superare. La vita lui la deve alla preghiera e alla fede che ripone nel Goonzon.Ed io da cristiano mi piace pensare che Dio nellasua grande bontà e misericordia ha operato per lui in maniera trasversale, l’ha corteggiato con altre forme di verità,dietro la quale si cela il mistero di Dio e quell’atto di fede che non può mancare se cerchi Lui nella tua vita.
    E’ sempre un piacere parlare con te. Spero di rivederti presto, ciao

  • Grande Fabio,
    🙂 🙂 ciò che dici è verissimo. Dio si serve di tutto, in maniera trasversale per corteggiarci. Che bello. Stupenda espressione


  • Willer

    Caro Fabio accetto molto il confronto con Massimiliano e avete dimostrato una maturità nel commentare che è difficile trovare il contrario di quello che dite. Però….e si però, non condivido quel “Cattolico sì ma anticlericale”…..vedi caro amico posso anche ammettere che ci sono cose che non vanno nella Chiesa ma noi chi siamo per giudicarla? forse Dio non si serve anche di Lei per svegliare le coscienze di tutti noi? forse i Santi che hanno avuto l’onore di parlare con Gesù o Maria hanno mai abbandonato la Chiesa (Cattolica?), San Pio da Pitralcina ha subito l’arroganza di certi prelati ma non ha mai abbandonato la fede alla tonaca che indossava……possiamo combattere come hanno fatto loro ma senza distruggerla tanto Dio prima o poi si manifesta ed è quello che sta succedendo nel terzo millennio…..Il Polacco, il Tedesco ed ora l’Argentino in loro ho visto solo un forte spirito di AMORE chi con filosofia e chi con carisma ma tutti e tre Servi di Dio e del popolo…..ciò che scrivo non è un giudizio ma un osservazione di quanti come te (però tu in modo molto ma molto più cordiale) dicono di essere cattolici ma anticlericali. Tralasciare una regola per poi sottoporsi alla libera interpretazione, secondo me produce il vuoto intorno a noi perchè la gente accoglie sempre ciò che è più facile, non per niente oggi il nostro mondo vive situazioni particolari. Accogliere con entusiasmo il film “IL CODICE DA VINCI” ha prodotto molti più ignoranti nella fede che non il significato stesso del film (che sinceramente non mi è piaciuto) purtroppo non tutti possono essere attenti a ciò che ci circonda per cui non avere delle regole e dei pastori molta gente seguirebbe scelte che a loro più li aggrada mandando in confusione il vero significato di Cristiano……spero di essere stato chiaro perchè non ho la vostra stessa cultura religiosa…..ciao


  • fabio

    Ciao Willer, che piacere…
    ho sentito nelle tue partole grande sincerità.
    Ammetto che a volte è difficile esprimere con parole concetti o situazioni personali. Per “anticlericale” non intendo “contro la Chiesa”, perchè che lo vogliano o no i porporati anche io “sono Chiesa”, particella del popolo che crede in quell’uomo che ha rivoluzionato il senso della vita, io faccio parte di questo popolo e ne sono fiero, ma non certo sono fiero dei porporati.
    E ancora per “anticlericale non intendo che sono nella posizione di giudicare o muovere critiche sensa senso o infondate.
    Riguarda ai Santi e Maria, loro non avrebbero mai poruto abbandonare la Chiesa perchè loro stessi erano la prima chiesa, il primo popolo che seguiva gli insegnamenti del Cristo.
    Il Polacco è stato per me un grande padre, e grazie a lui oggisono quello che sono.
    Per il Tedesco, lo Spirito Santo ha agito per noi e menomale che si è dimesso.
    Per l’Argentino, fiuto qualcosa di più macchinoso e studiato a tavolino.
    Chiediti perchè dopo tanto sparlare del tedesco ora si parla benissimo dell’Argentino.
    Prova a chiederti perchè in un’era di tanta crisi il nome Francesco, simbolo della povertà e dell’umiltà, è spuntato fuori per commuovere il gregge di pecore spesso senza cervello.
    Rispetto al “Codice da Vinci” è un romanzo e va letto come tale, semplicemente un romanzo e basta, non un libro che contiene verità, ma un romanzo.
    per il resto sei stato molto chiaro e ti ringrazio per le tue osservazioni.
    Rispetto alla critica sul porporato, ti dico che nella mia vita le persone che mi sono state accanto nei momenti più difficili erano sacerdoti.
    E la Chiesa(come popolo) se esiste ancora è grazie all’opera dello Spirito che ancora soffia Ssu gente veramente santa che il mondo non conoscerà mai.
    Ti abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This