ManfredoniaZapponeta

Zapponeta, investita da auto, morta 18enne di Manfredonia


Di:

Zapponeta/Manfredonia – UNA 18enne di Manfredonia è deceduta in nottata dopo essere stata investita da un’auto a Zapponeta. I fatti sarebbero avvenuti verso le ore 1.00 in una zona periferica della città. A guidare il mezzo un 30enne di Bisceglie, che avrebbe prontamente prestato i soccorsi alla giovane che sarebbe tuttavia deceduta durante il trasporto in ospedale. La vittima – Angelica Pia Trimigno – era in compagnia di un’amica rimasta illesa. In corso gli accertamenti dei carabinieri di Manfredonia per stabilire le reali cause alla base dell’incidente. Non si esclude l’alta velocità.

Redazione Stato@riproduzionervata

Zapponeta, investita da auto, morta 18enne di Manfredonia ultima modifica: 2014-07-22T10:58:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • LUCIA CAINAZZO

    Ho appena letto la notizia dell’incidente della ragazza di Manfredonia.Sono di Manfredonia e mamma di una ragazza di 19 anni.quello che vorrei dire è che la vita riserva delle ingiustizie inimmaginabili e incomprensibili.Come si fa a morire a soli diciotto anni.Spero che sia fatta giustizia..se c’è un colpevole che paghi.Povera figlia!!


  • Legnasanta

    Probabilmente l’alta velocità. Dovrebbero mettere una rotonda come quella vicino all’Enichem oppure delle cunette o dossi come a Siponto in modo che chi corre si rompe la macchina.
    Che Dio vegli sulla famiglia della giovane


  • luigi

    Le piu’ sentite condoglianze alla famiglia R.I.P Angelica Pia.


  • Domenico La Macchia 1980

    Se c’è un colpevole paghi!Vero e giusto!Ma ora credo dobbiamo tutti meditare e metterci una mano sulla coscienza, per non aver fatto mai nulla onde evitare che Corso Manfredonia a Zapponeta, la via più importante del paese, diventasse il rettilineo di una pista di F1! Qualche anno fa,durante un pubblico comizio,per le comunali del 2011 lo scrivente rappresentava ai cittadini l’urgenza di un piano per la sicurezza di Zapponeta,che comprendeva anche l’ impianto di isole pedonali lungo il Corso che avrebbero costretto i veicoli in transito a rallentare.Opere di basso costo e necessarie a mio avviso a ridurre notevolmente la possibilità di tragedie già annunciate come questa. Io penso che la sicurezza delle persone o meglio delle vite umane va preservata e garantita anche attraverso la cura delle strade, le buche ,la segnaletica, illuminando le vie ecc.ecc.Faccio un appello al Sindaco Giovanni,che stimo e in cui confido,sia per far si che venga indetto un giorno di lutto cittadino per la ingiusta e precoce scomparsa di Angelica Pia,così affezionata a Zapponeta, sia per chiedere un piccolo sforzo in più affinché venga dato un senso civico alla viabilità e alla sicurezza della nostra cittadina ed evitare che in fururo accadano fatti come questi.


  • anna


  • ex

    piano con l’auto, piano! ciao angelica, anche se non ti conoscevo


  • tina d'ascenzo

    Conoscendo i fatti,posso dire che (buongiorno, in considerazione dei fatti si rivolga presso le autorità competenti,ndr) a starle vicino sono state le sue amiche a cui lei ha salvato la vita.Altri hanno chiamato i soccorsi ,le amiche hanno chiamato i genitori.Non si può correre in quel modo esagerato in un centro abitato,se Angelica non avesse spinto in avanti le sue amiche,sacrificando se stessa,a quest’ora stavamo a piangere per tre giovani vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This