CronacaRegione-Territorio

Agguato per vendetta, boss di Bari torna in cella

I Carabinieri del Nor di Modugno (Bari) hanno eseguito una ordinanza di custodia per il tentato omicidio del pregiudicato 42enne Ignazio Gesuito


Di:

(ANSA) – BARI, 22 AGO – Il boss del quartiere San Paolo di Bari Andrea Montani, 55 anni, torna in carcere. I Carabinieri del Nor di Modugno (Bari) hanno eseguito una ordinanza di custodia per il tentato omicidio del pregiudicato 42enne Ignazio Gesuito, ferito in un agguato il 5 febbraio 2018 nel quartiere Cecilia di Modugno. Montani, soprannominato ‘Malagnacch’, avrebbe tentato di ucciderlo per vendicare il figlio Salvatore, ammazzato da Gesuito nel giugno 2006. Al boss, tornato libero nel 2016 dopo 18 anni in carcere e che era ai domiciliari per una rapina, il nuovo reato è contestato con le aggravanti del metodo mafioso e dell’aver agito “per motivi di supremazia e riaffermazione mafiosa sul territorio”, di giorno e a volto scoperto. Gesuito, raggiunto da due sicari nel cortile condominiale di casa, fu colpito al torace e a un braccio da 4 dei 9 proiettili esplosi contro di lui da Montani, che avrebbe continuato a sparare anche quando la vittima era ormai a terra di spalle.
Sopravvissuto, ha perso l’uso delle gambe. (ANSA).

Agguato per vendetta, boss di Bari torna in cella ultima modifica: 2019-08-22T14:48:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This