Edizione n° 5404

BALLON D'ESSAI

FOGGIANA // A Parma la più giovane laureata di sempre. E’ foggiana
21 Luglio 2024 - ore  13:02

CALEMBOUR

GIALLO // Bergamo: ripescato cadavere dal fiume Serio, sul torace tatuaggio con la scritta “family”
21 Luglio 2024 - ore  13:04

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

A Cerignola lo ius soli diventa realtà: cittadinanza per minori stranieri

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
22 Novembre 2022
Cerignola // Cronaca //

Cerignola (Fg), 22 novembre 2022, (Foggiasera.it) – A Cerignola, nel Foggiano, tutti i minori stranieri che hanno concluso un ciclo scolastico o un percorso professionale, come anche i nati da una famiglia regolarmente residente nel comune, saranno insigniti della cittadinanza onoraria. È quanto deliberato a maggioranza dal consiglio comunale di Cerignola.

 

«Con la delibera di oggi – commenta la vicesindaca e assessora ai Servizi sociali Maria Dibisceglia – istituiamo un apposito regolamento per la cittadinanza onoraria per tutti i minori stranieri residenti a Cerignola, nati in Italia da genitori stranieri regolarmente soggiornanti o nati all”estero, ma che abbiano completato almeno un ciclo scolastico o un percorso di formazione professionale in istituti appartenenti al sistema educativo di istruzione di formazione italiano, come speciale forma di riconoscimento del loro ruolo di coesione tra popoli e culture diverse e per affermare pienamente le libertà fondamentali delle persone».

Francesco Bonito

«Vogliamo che i ragazzi che frequentano le nostre scuole si sentano a tutti gli effetti cittadini cerignolani. È un atto politico e di civiltà – rimarca l”assessora – soprattutto ora, in un momento in cui il governo nazionale fa il pugno duro sul tema dei migranti, lasciando in mare centinaia di uomini donne e bambini che cercano accoglienza» .

Bambini stranieri, scuola (Ph: parsifal)

«Cerignola oggi riconosce il principio dello ius soli come mezzo di acquisizione della cittadinanza onoraria affermando con forza il principio costituzionale di uguaglianza perché – spiega il sindaco Francesco Bonito – tra i nostri obiettivi programmatici vi è quello dell”eliminazione di ogni forma di discriminazione, garantendo così ai bambini e ai ragazzi la possibilità di vivere in una città capace di annullare ogni stupido pregiudizio riguardante la religione, l”etnia o convincimento personale» .

 

«Chiediamo pertanto alle Istituzioni nazionali di tornare a parlare di una riforma che non può essere affrontata attraverso tweet o tramite slogan. La migrazione di massa è un fenomeno epocale con cui dover fare i conti in maniera seria, programmatica, a partire dagli enti locali e – conclude Bonito – invito i miei colleghi sindaci ad accogliere il nostro deliberato e farlo proprio, per accelerare un percorso che altrimenti sarebbe ingabbiato tra mura ideologiche». (Foggiasera.it)

 

 

 

 

Lascia un commento

“Ero dentro e fuori, contemporaneamente incantato e respinto dall’inesauribile varietà della vita.” FRANCIS SCOTT KEY FITZGERALD

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.