Edizione n° 5257

BALLON D'ESSAI

IRONIA // Fiorello sui Ferragnez: “Da Fazio scopriremo la verità, sempre che il Codacons non lo impedisca”
23 Febbraio 2024 - ore  10:05

CALEMBOUR

GOSSIP // Ferragnez, è davvero crisi? L’ombra del bluff dietro la separazione
23 Febbraio 2024 - ore  17:24
/ Edizione n° 5257

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Scuola, il ministro Valditara: “Lavori socialmente utili per alunni violenti”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
22 Novembre 2022
Cronaca // Politica Nazionale //

FOGGIA, 22/11/2022 – Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, immagina di affrontare il problema degli episodi di violenza in classe “anche prevedendo forme diverse di sanzioni nei confronti di quegli studenti che non hanno la capacità di rispettare le regole: una cosa che mi è sempre parsa molto utile, sono i lavori socialmente utili”.La circolare di Valditara sul comunismo divide presidi, sindacati e  storici: "Ideologica e fuori luogo", "Ha fatto bene" - Il Fatto Quotidiano

Fonte: ilfattoquotidiano

Per Valditara “dobbiamo ridare autorevolezza ai docenti, rispetto verso i docenti, gli studenti e i beni pubblici. C’è anche il tema dei docenti che devono essere sempre consapevoli del ruolo che hanno e che passa anche da un aumento del livello retributivo”. Il ministro ha poi annunciato che si sta lavorando all’istituzione di “un tavolo per trovare soluzioni, che sia la didattica personalizzata, lo psicologo, sanzioni più efficaci o la chiamata alla responsabilità di docenti, famiglie e ragazzi”. Una proposta forte che ha raccolto molti consensi e allo stesso tempo tanti dissensi. E voi cosa ne pensate? Lo riporta la Gazzetta del Mezzogiorno.

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.