Capitanata

Foggia, a rischio occupazione 80 lavoratori dei ‘Riuniti’. Nota di De Leonardis e Lonigro


Di:

ospedale-foggia (netspa)

ospedale-foggia (netspa)

Foggia – ANCORA discussioni in Consiglio regionale sul caso degli ottanta lavoratori degli Ospedali Riuniti di Foggia a rischio occupazione. In particolare, la vicenda fa riferimento ai lavoratori che espletano il servizio di pulizia presso gli Ospedali Riuniti, legati alla decisione delle Asl FG di rinnovare il contratto di affidamento alla cooperativa Tre Fiammelle. La nota è del consigliere regionale, Giannicola De Leonardis.“Esprimo la mia più sincera solidarietà alle ottanta famiglie che si troveranno a trascorrere un Natale nell’incertezza della continuità lavorativa – aggiunge il consigliere regionale – mi aspetto un intervento dell’assessore alle Politiche della Salute, Tommaso Fiore, affinché garantisca il suo impegno per scongiurare un evento drammatico per il nostro territorio, già particolarmente segnato da una crisi occupazionale. Occorre verificare urgentemente la possibilità di una proroga dell’appalto per dare risposte concrete alle ottanta persone che da anni svolgono diligentemente un servizio essenziale per l’Ospedale più grande della Capitanata”.“L’impegno per la salvaguardia del diritto al lavoro è un obbligo per ogni buon governo. La politica regionale attuata in questa legislatura, attenta alle problematiche sociali e lavorative – conclude De Leonardis – deve perseverare nella sua azione volta alla tutela di chi ogni giorno cerca, con non poche difficoltà, di arrivare alla fine del mese e, onestamente, si impegna al sostentamento della famiglia”. Interrogazione di Lonigro: già lo scorso 14 dicembre il presidente del gruppo consiliare Socialista in Consiglio regionale Pino Lonigro presentò un’interpellanza urgente all’assessore alla Salute, Tommaso Fiore, inviando una nota al presidente della Giunta Nichi Vendola, affinchè “possa essere evitata la drammatica situazione per cui circa 80 lavoratori che operano presso gli Ospedali Riuniti di Foggia perdano il posto di lavoro”.“La stabilizzazione avvenuta per circa 200 operatori sanitari, ausiliari, presso gli Ospedali Riuniti è senz’altro un fatto assolutamente positivo”, ha dichiarato a Stato il presidente Lonigro, “è un’azione in linea con la politica della Giunta regionale sensibile alle problematiche umane e sociali, ma ora è anche urgente e necessario salvare il posto di lavoro ai circa 80 lavoratori che prestano servizio in cooperativa presso gli Ospedali Riuniti di Foggia. Se non si rinnova il contratto di affidamento del servizio di pulizia, rischiano drammaticamente di finire sul lastrico”. Il capogruppo Sdi, chiede “se non sia opportuno intervenire con urgenza nei confronti della Direzione generale degli Ospedali Riuniti di Foggia”, perché possano essere individuati “possibili, concreti e legittimi” percorsi atti ad assicurare stabilità lavorativa ed evitare ai lavoratori e alle loro famiglie di trascorrere e vivere un amaro Natale ed un drammatico Capodanno”. Di stabilizzazioni dei lavoratori precari della sanità pubblica di Capitanata, secondo una delibera adottata il 14 ottobre 2007 dalla Giunta Regionale pugliese, ne erano previste 1154.Secondo gli elenchi, i lavoratori precari vicini all’assunzione agli ‘Ospedali Riuniti’ di Foggia erano 354, ed ulteriori 800 unità in tutta la ASL provinciale. Contattato in seguito da Stato, il consigliere Lonigro ha aggiunto: “a fine mese scade il contratto d’appalto dell’azienda con la società relativa (la cooperativa ‘Le tre fiammelle’), e per ora non ci sono segnali per l’indizione di una nuova gara”. Dunque il rischio di perdere il posto per gli 80 lavoratori dell’azienda ospedaliera dei ‘Riuniti’ di Foggia è realmente concreto: “una situazione – dice Lonigro a Stato – in netta controtendenza rispetto agli indirizzi del Governo regionale tesi alla stabilizzazione dei lavoratori interni”. Per le prospettive future: “l’interrogazione benchè urgente è stata comunicata stamane, attendiamo almeno qualche giorno prima di prendere ulteriori provvedimenti”.

Foggia, a rischio occupazione 80 lavoratori dei ‘Riuniti’. Nota di De Leonardis e Lonigro ultima modifica: 2009-12-22T20:13:53+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This