Manfredonia
"Depongono, in tal senso, i principi formulati dalla giurisprudenza contabile"

Debiti fuori bilancio, Magno “Atti saranno portati alla Corte dei Conti”

"Insomma, alla luce di quanto previsto dal TUEL, eventuali approvazioni di debiti fuori bilancio, oltre il 31 dicembre non può darsi corso al riconoscimento dei debiti di cui trattasi, in difetto della previa approvazione del bilancio di previsione"


Di:

INTERVENTO SU APPROVAZIONE DEBITI FUORI BILANCIO
Consiglio Comunale del 22 gennaio 2018

”Oggi ci vengono presentati, elencati all’ordine del giorno, ben cinque punti, segnati all’ordine del giorno come debiti fuori bilancio ex art. 194 1° comma del TUEL, che per nessun motivo possono essere approvati, non per motivi politici o perché l’opposizione non vuole, ma semplicemente perché la normativa contabile non lo consente.

Infatti, sotto un giusto profilo, deve rimarcarsi come la tempistica osservata dall’Amministrazione si ponga in contrasto con i contenuti del regolamento di contabilità, visto che con riferimento ai cinque accapo, con voce “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio”, si chiede un approvazione a cui è solo possibile provvedere, tutte le volte che se ne manifesta la necessità e, comunque, entro e non oltre il 31 dicembre di ciascun anno relativamente ai debiti che si sono manifestati entro il 30 novembre dell’anno stesso” (Corte dei Conti, Sez. controllo Marche, http://www.ptpl.altervista.org/corte_dei_conti/2017/corte_conti_marche_deliberazione_13102017_82.pdf” deliberazione 13.10.2017 n. 82).

Ed è d’obbligo aggiungere che, in base ai principi formulati dalla giurisprudenza contabile, non solo non è possibile riconoscere debiti fuori bilancio, oltre il 31 dicembre di ogni anno, ma viene anche sancita l’impossibilità di procedere al riconoscimento dei debiti fuori bilancio nel corso dell’esercizio provvisorio di bilancio.

Depongono, in tal senso, i principi formulati dalla giurisprudenza contabile laddove viene rimarcata l’impossibilità di “procedere al riconoscimento dei debiti fuori bilancio nel corso dell’esercizio provvisorio di bilancio”.

E ciò per un duplice ordine di ragioni:

In primo luogo, la delibera di riconoscimento può essere adottata solo in occasione di precise scansioni temporali, in particolare in sede di approvazione del bilancio di previsione ovvero in occasione della delibera di salvaguardia degli equilibri di bilancio ex art 193, comma 2, del TUEL. Si tratta, non a caso, dei momenti in cui gli equilibri di bilancio vengono valutati in maniera approfondita e complessiva. Di conseguenza, ipotizzare che si possa provvedere al riconoscimento dei debiti fuori bilancio proprio durante la “vacanza” di bilancio, costituirebbe un’evidente aporia logica e violazione normativa.
In secondo luogo, il principio di tipicità e tassatività delle spese, consentite nel corso dell’esercizio provvisorio, esclude che si possa procedere all’adempimento di obbligazioni che non rientrano nei casi contemplati e, ancor di più, di carattere eccezionale (come quelle aventi a oggetto debiti fuori bilancio). (cfr. deliberazione Sezione di controllo per la Regione Siciliana n. 189/2014)

Alla luce di siffatto quadro interpretativo nessuna valenza dirimente può annettersi alle deduzioni svolte dall’Amministrazione circa l’urgenza di provvedere al pagamento dei debiti in parola, magari in ragione degli accordi transattivi intercorsi con i legali interessati, trattandosi di mere circostanze di fatto che non valgono a superare il rilevato profilo di irregolarità.

Insomma, alla luce di quanto previsto dal TUEL, eventuali approvazioni di debiti fuori bilancio, oltre il 31 dicembre non può darsi corso al riconoscimento dei debiti di cui trattasi, in difetto della previa approvazione del bilancio di previsione.

Prof. Italo Magno
Consigliere Comunale
MANFREDONIA NUOVA

Debiti fuori bilancio, Magno “Atti saranno portati alla Corte dei Conti” ultima modifica: 2018-01-23T17:56:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • Darione

    Stanno ad aspettà avanti i cancelli a mani aperte


  • marasmerd

    A professo —-


  • Gustavo

    E chi se frega.


  • Inetti senza lavoro

    Grazie Magno della continuna informazione sulle –di questi -a fare qualsiasi lavoro che stanno rovinando Manfredonia per generazioni. Purtroppo la gente non si rende conto che un comune in bancarotta porta i suoi debiti sui cittadini che si sono fatti guidare -. (moderazione,ndr)


  • Antonella**

    Mo me lo segno.


  • Nando

    è Scaramella il tuttologo non si è ancora pronunciato nel forum?


  • antonella

    Redazione cortesemente si puo asteriscare il nick name usato dall utente” Antonella”, si potrebbe ingenerare confusione… Non perché non è palese l origine del commento, ma comunque, è preferibile differenziare. 😂😂😂


  • Antonella**

    Infatti è facile distinguere, i commenti con gli errori (si scrive può, con l’accento sulla o) sono i tuoi.
    Sorvolo sull’apostrofo, ormai si è capito che la maestra alle elementari non te lo ha spiegato.

    Agli asini l’ardua sentenza…lo hai scritto tu.


  • antonella

    Come volevasi dimostrare….


  • Nicola

    Professore.. che dire? Non stiamo più nella pelle.


  • antonella

    Esimio prof. Magno le scrivo, viviamo in un paese, l italia, dove ormai la politica
    ( liberti.. Cida) è diventata una professione per quanti, non avendo competenza di sorta,ne arte ne parte, vi si dilettano rabattandosi malamente, con risultati davvero ottimi, (di peggio non credo possano fare, abbiamo raschiato il fondo andando oltre, siamo quasi al nucleo terrestre) dove le poltrone vengono assegnate per diritto nepotistico, come i posti di lavoro del resto, dove non serve certo essere laureati, tanto anche quella si può comprare al mercato…( Le cronache ci danno lumi), non serve competenza, ne scienza, e comunque, si sa, un mestiere bisogna inventarselo pur di sbarcare il lunario, chi fa politica, chi ruba… , chi truffa, chi adula (anche questo è un mestiere..molto ambito, grazie alle leccatine molti fanno carriera).
    Non deve meravigliarsi, se grazie ai mestieranti della politica libertiy, oggi nessuno rispetta le leggi, i regolamenti che pur ci sono, ma si sa, in italia, leggi e regolamenti, si applicano in modo soggettivo, secondo se fanno comodo, oppure meno, infatti i tempi della giustizia sono bibblici, e poi con tutte le norme e leggi di garanzia, anche dove si vìoli la legge, chissà se qualcuno pagherà??? questo è uno stato garantista reso garante dai politici stessi.
    Pare ovvio,( perdoni il giro di garanzie) alla luce di tutto questo garantismo, in questo paese, tutto ciò che è sicuramente garantito, a mio modesto avviso, è
    L impunità politico/amministrativa, e questa da sola, è un garanzia.
    In questo contesto, bisogna sempre ricordare di avere pazienza e infinito amore, affinché il popolo colmi le proprie lacune “culturali”, i propri vuoti di coscienza, riempia gli spazzi connettivi, ovviamente, pazienza e tanto amore,bisogna donarlo sopratutto ai mestieranti della politica, poiché sopratutto questi, hanno bisogno di insegnamenti retti, esempi onesti e coscienziosi, bisogna insegnare loro la buona cultura, educarli alla trasparenza, forse in questo modo avremo la certezza che comprendano il messaggio, che anche per loro, ci può essere speranza.


  • Banana repubblic

    Ma che mandate a fare i documenti alla corte dei conti e agli altri organi? Serve solo a fargli guadagnare i punti per farli eleggere senatori a vita o cavalieri x meriti politici. Non serve a nulla!!!


  • Giorgio

    E chi ci ha capito qualcosa ,di cosa voleva dire la nostra Antonellona ? Come al solito ci mette tanto di quell’ impegno da tirare fuori dei veri e propri –di commenti.


  • antonella

    Difronte al solito ragliare…io Taccio.


  • Il presidente della repubblica delle banane

    Magno non hai capito nulla..sembri Don Chisciotte che combatte contro i mulini al vento (senza offesa) Manfredonia è un porto franco per la legge italiana e per lo stato italiano si può osare di tutto e di più!


  • Nicola

    Cara Antonellona, difronte a tanto ragliare, tu puoi solo grugnire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This