ManfredoniaZapponeta
In rappresentanza della Fidas

Fabio Cercio “No offshore nel nostro mare”


Di:

Zapponeta. ”In seguito alla nuova istanza di concessione della società Trevi Energy Spa per la realizzazione di una centrale elettrica eolica offshore presentata presso la Capitaneria di porto di Manfredonia e pubblicata l’8 gennaio 2018, la FIDAS di Zapponeta conferma la sua posizione contraria (come già fatto nel 2013 inviando una interpellanza al Ministro all’ambiente Orlando ed aderendo al comitato “MARE NOSTRUM” formato da tante associazioni della capitanata).

Il parco eolico off-shore si estenderebbe dalla costa di Barletta fino a quella di Manfredonia per un totale di 50 turbine da installare (alte 150m e installati su mono piloni cilindrici di 4,8m di diametro, infissi per 35m al di sotto del fondale) e tutte le opere connesse per la costruzione ed esercizio dell’impianto.

La Trevi Energy SpA non è nuova al nostro territorio: infatti già nel 2008 ha provato a presentare un progetto simile con ben 100 turbine, che però ha avuto pareri negativi trasversali fino alla bocciatura totale da parte della Presidenza del Consiglio di Ministri nel 2014.

Inoltre è in sospeso un altro progetto simile denominato “Gargano Sud”, con istanza presentata nel 2012, ricadente nelle acque antistanti i comuni di Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Mattinata, Zapponeta e Margherita di Savoia.

La nostra regione – dichiara il Presidente della FIDAS Fabio Cercio – è piena di fonti rinnovabili, quale solare ed eolico.

Il Promontorio del Gargano e le coste marine frontistanti costituiscono un corridoio ecologico di importanza internazionale per le rotte migratorie dell’avifauna e a rischio la grande migrazione di seppie che depongono le uova nel Golfo di Manfredonia, tra le più pregiate risorse ittiche e fonte di guadagno per molte famiglie di Zapponeta.
Da non sottovalutare anche i siti archeologici situati tra Margherita di Savoia e Zapponeta dell’antica Salapia.

La situazione potrebbe, inoltre, rappresentare un danno economico al turismo locale. Dubitiamo che l’azienda sia riuscita a far fronte alle tante lacune che portarono alla totale bocciatura del progetto già in passato.

Ci opporremo in tutte le sedi opportune già da subito, inviando osservazioni all’avviso pubblicato dalla capitaneria di porto di Manfredonia. Ci sembra strano che nell’avviso non venga, inoltre, nominato il nostro comune di Zapponeta ma siano citati il comune di Manfredonia, Margherita di Savoia e di Barletta””.

(Fabio Cercio, Fidas Zapponeta 23.01.2018)

Fabio Cercio “No offshore nel nostro mare” ultima modifica: 2018-01-23T08:22:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This