Edizione n° 5265
/ Edizione n° 5265

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Commissioni consiliari: proposta di sostituzione consiglieri Fresca e Prencipe

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Marzo 2023
Manfredonia // Politica locale //

MANFREDONIA (FOGGIA), 23/03/2023 – L’ordine del giorno della seduta di aggiornamento del Consiglio comunale fissata per giovedì 23 marzo alle ore 15:00, nella sala consiliare di Palazzo San Domenico, è integrato dalla proposta di deliberazione di sostituzione dei consiglieri Fresca Giulia e Prencipe Gaetano nelle Commissioni consiliari ex art. 13 del Regolamento del Consiglio comunale, dalla proposta n. 19/2023 (trattazione urgente su richiesta del Sindaco) e dalla proposta n. 02/2023 (prosecuzione trattazione, rinvio da seduta del 23 gennaio ultimo scorso).

Pertanto la trattazione degli accapi avverrà secondo il seguente

ORDINE DEL GIORNO

1. Surroga della consigliera comunale Lucia Trigiani e convalida del consigliere subentrante Piercosimo Zino;
2. Sostituzione dei consiglieri Fresca Giulia e Prencipe Gaetano nelle Commissioni consiliari permanenti ex art. 13 del Regolamento del Consiglio Comunale;
3. Proposta n. 19: “Progetto per la costruzione di serre per l’essiccamento del fango disidratato nell’impianto depuratore di Manfredonia presa dìatto, variante allo strumento urbanistico ed apposizione vincolo preordinato all’esproprio;

4. Proposta n. 84: “Progetto di adeguamento funzionale delle infrastrutture idriche/fognanti a servizio degli insediamenti turistici Sciale delle Rondinelle, Sciale degli Zingari, Scalo di Saraceni ed Ippocampo;
5. Proposta n. 02: “Regolamento per la concessione delle aree a verde pubblico”;
6. Interrogazioni (Prosecuzione trattazione orale).

Il Consiglio comunale si svolgerà a porte aperte. Ai partecipanti si raccomanda di indossare la mascherina e rispettare il distanziamento. La Presidente del Consiglio Comunale Giovanna Titta.

9 commenti su "Commissioni consiliari: proposta di sostituzione consiglieri Fresca e Prencipe"

  1. Quindi, la Fresca, si dimetterà solo dalla commissione? Retócce quanda timbe uà aspetté?

  2. Antonio Macchia, la Fresca deve stare dove sta…
    Se si dovesse dimettere, rientrerebbe Ritucci, il quale si schiererebbe immediatamente con la maggioranza.

  3. Dovete solo vergognarvi per questa presa in giro dei cittadini. Manfredonia Nuova avete una rappresentante che sta offendendo una città con la sua arroganza ed anche voi che continuate a subire la sua insolenza. La consigliera Fresca deve venire a fare il suo dovere, è stata votata dagli stupidi come me per stare a Manfredonia, lo ha spergiurato durante la campagna elettorale, pretendiamo che rispetti il suo giuramento. E pensare che ad un certo punto era venuto fuori che era una millantatrice. Manfredonia Nuova recuperate un po’ di dignità se la avete ancora ed agite di conseguenza.

  4. Il peggior consiglio comunale della storia di Manfredonia. Quelli degli anni passati non hanno certo brillato, ma l’incompetenza della Giunta e l’inconsistenza dei consiglieri di maggioranza e di opposizione ha superato ogni limite. Ci si lamentava della Lauriola, che è di qualità amministrativa scarsa, ma anche la Trotta non scherza e c’è la Trigiani che promette bene, lasciamola lavorare (ironico, per chi non avesse capito). E che è??? Hanno fatto un concorso a chi è peggio??? Il miglior consigliere di opposizione è Carbone, gli altri solo strilloni di bassa macelleria. Della maggioranza cosa vuoi dire? Velo pietoso. Si stava meglio quando si stava peggio.

  5. Quindi a leggere un utente qui sopra la Fresca non deve dimettersi solo perchè deve impedire ad un consigliere “scomodo” a qualcuno di rientrare non perchè la Fresca serve a qualcosa. E la Fresca di essere considerata una nullità cosa ne pensa? Ce lo farà sapere quando lo riterrà opportuno o un po’ di imbarazzo lo prova anche subito?

Lascia un commento

“Comincia a vivere subito e considera ogni giorno come una vita a sé”. (Lucio Anneo Seneca)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.