Politica
l consiglio dei ministri slitta ancora

Governo, a poche ore dal cdm è scontro Lega-M5s. Salvini: “Salva Roma fuori da dl crescita”

Fonti M5s: "Biometano voluto da Lega nel contratto". Ma i gialloverdi litigano anche su migranti e 25 aprile


Di:

Governo: dal Salva Roma ai migranti, dal caso Siri al 25 aprile. A poche ore dal consiglio dei ministri (slittato ancora) per dare il via libera al decreto crescita, si riaccende su più fronti lo scontro fra Lega e M5s. A cominciare da uno dei provvedimenti più controversi, il “Salva Roma” per l’appunto, che taglia il debito della Capitale: “Non facciamo regali a nessuno”, ribadisce il vicepremier Matteo Salvini, che insiste anche sulla difesa del sottosegretario leghista indagato per corruzione, di cui i cinquestelle reclamano le dimissioni.

“Non ci può essere un intervento salva-Raggi – afferma Salvini a Radio 1 Rai – quando ci sono tanti comuni italiani in difficoltà e che hanno bisogno. O si aiutano tutti oppure non ci sono cittadini di serie A o di serie B, così come non ci sono sindaci di Serie A e di Serie B”. E torna a criticare la sindaca Raggi: – “L’abbiamo sentita tutti la settimana scorsa. Ha detto: ‘La città è fuori controllo e i cittadini quando aprono la finestra vedono cacca’. Quindi per carità non devono pagare i romani l’incapacità della loro amministrazione, però regalare altri soldi non sarebbe la cosa migliore da fare”.

Ma sull’ipotesi di un ritorno alle urne dopo le europee ribadisce: “No, no, abbiamo troppe cose da fare quindi figuriamoci se la Lega abbia voglia di far saltare tutto questo”.

Quanto al caso Siri, Salvini difende a spada tratta il sottosegretario leghista: “O è cambiato il diritto penale, o la Costituzione, oppure in Italia si è colpevoli in caso di processo e di condanna”.

Ma l’agenzia Adnkronos riporta fonti M5s che hanno lavorato alla stesura del contratto di governo e che, citando l’articolo di Repubblica sul business del biometano sostenuto dalla Lega, confermano quanto il Carroccio abbia insistito su quel punto nel contratto. Sarebbero stati proprio Siri e Centinaio a proporlo.

Lo scontro Lega-M5s si allarga, come visto, anche ad altri temi. E, dopo la lite con accoltellamento alla stazione Termini fra due clochard, si estende anche all’immigrazione. Con i cinquestelle che chiedono a Salvini un giro di vite sui rimpatri. Mentre il ministro dell’Interno invita i grillini a portare le loro proposte al Viminale.

Pure il 25 aprile è un ulteriore terreno di scontro. Di Maio attacca il collega di governo: “Chi lo nega era a Verona con gli antiabortisti”.

Fonte: Repubblica

Governo, a poche ore dal cdm è scontro Lega-M5s. Salvini: “Salva Roma fuori da dl crescita” ultima modifica: 2019-04-23T20:22:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This