Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

BELLICI Bonificata la Cava di Pasciuddo. Ecco la fotogallery

Gli artificieri della Brigata "Pinerolo" rimuovono pericolosi ordigni bellici ad una profondità di 90 metri nel sottosuolo

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Aprile 2024
Cronaca // Cronaca //

Nei giorni scorsi si è conclusa una complessa attività di bonifica da ordigni bellici rinvenuti nel territorio di Cassano delle Murge, all’interno della grava di Pasciuddo, a una profondità di circa 90 metri nel sottosuolo.

La bonifica, particolarmente delicata, è stata condotta dagli artificieri dell’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, unità specialistica alle dipendenze della Brigata Meccanizzata “Pinerolo”, in collaborazione con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico e ha riguardato la rimozione di 9 bombe a mano da una cavità carsica di notevole interesse speleologico che si estende nel sottosuolo ad una profondità variabile, che arriva fino a 110 metri e con uno sviluppo planimetrico di quasi un chilometro.

I residuati bellici, una volta messi in sicurezza dagli artificieri dell’Esercito e portati in superficie, sono stati trasportati presso una cava dove sono stati fatti brillare.

L’intera operazione è stata coordinata dalla Prefettura di Bari, coinvolgendo anche gli artificieri della Polizia di Stato, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, la Polizia Municipale di Cassano delle Murge e la Croce Rossa Italiana ed è terminata senza disagi per la popolazione.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.