Edizione n° 5400

BALLON D'ESSAI

ANTIFASCISTE // Cerignola, il 25 luglio la “Pastasciutta antifascista” su Terra Aut
17 Luglio 2024 - ore  13:55

CALEMBOUR

TASK FORCE // Le ricerche di Antonio Draicchio, dopo 7 giorni, sono state interrotte come da prassi di legge
17 Luglio 2024 - ore  14:39

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

LEGALITÀ A Cerignola giornata della legalità, “sensibilizzare i giovani”

Sindaco Bonito, "così rifioriscono i beni confiscati alla mafia"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Maggio 2024
Cerignola // Cronaca //

Si celebra oggi a Cerignola la giornata della legalità per commemorare tutte le vittime delle mafie, in occasione della strage di Capaci del 23 maggio del 1992 in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti di scorta (Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro).

Prima un momento di raccoglimento e preghiera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, poi un corteo formato in prevalenza da studenti, accompagnato dalla fanfara dei carabinieri con la partecipazione delle istituzioni e della cittadinanza.

“Per noi – ha sottolineato il sindaco di Cerignola Francesco Bonito – lotta alla mafia significa coltivare: coltivare educando le giovani generazioni ma anche coltivare nel vero senso della parola, come da anni fanno ormai le nostre realtà virtuose, Altereco e Pietra di scarto, che rappresentano un terzo settore coraggioso. Così fanno rifiorire beni confiscati alla criminalità organizzata, prima fortini di boss, ora opportunità di lavoro e di crescita nonostante l’ombra del caporalato, del racket, delle minacce, della paura”.

“La Cerignola che combatte la mafia – ha concluso il primo cittadino – è questa: mani sporche di terra, di lavoro sano, pulito”.

Lo riporta l’ANSA

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.